Poche balle: a voler combattere davvero l’evasione, il sistema c’è…

… solo che, evidentemente, non lo vogliono mettere in atto. Però sparano cazzate tipo “Dobbiamo raccogliere 20 miliardi di tasse per essere in linea con gli USA”. Primo, chi te l’ha detto che dobbiamo essere in linea con gli USA?

Secondo, considerato il sistema sanitario, fiscale e assicurativo oltre che sociale degli USA, mi spieghi che senso ha “mettersi in linea” con loro?

Comunque lo sappiamo tutti quale sarebbe il sistema per fa sparire l’evasione: basterebbe permettere alle persone (tutte le persone, dipendenti e autonomi) di scaricare dall’imponibile qualunque spesa documentata non di lusso (che poi è quello che più o meno accade negli USA).
Su quello che avanza si paga il 35% di tasse e chi evade oltre il 5% va incontro a sanzione penale, dove però l’onere della prova è a carisco del fisco e non del cittadino.

Stai pur tranquillo che tutti richiederebbero sempre scontrino e fattura. E dall’altra parte, pagare il 35% di tasse su quello che effettivamente ti avanza in tasca dopo aver pagato mutuo, affitto, benzina, cibo e abbigliamento, sarebbe uno sfrzo minimo per tutti.

A quel punto addio evasione, ritorno del commercio, della circolazione del denaro, prezzi equi e gente felice.

Quindi raccontiamoci meno balle; ai governi non interessa risolvere, interessa intascare. Sempre e comunque. Limitare la spesa pubblica non sarebbe difficile, basterebbe ridurre ad un terzo i funzionari statali di qualunque livello (compresi quindi gli uomini al governo), e non erogare stipendi oltre i 5.000 euro netti che, voglio dire, non mi paiono proprio pochi.

E per rilanciare l’economia, basterebbe vessare di meno le aziende, con migliaia di adempimenti del tutto inutili, dare un contributo in termini di defiscalizzazione per le nuove imprese e sorvegliare il mondo del lavoro perchè non vi fosse il comportamento del tutto piratesco che si osserva oggi. Ma soprattutto, costringere le banche a comportarsi in modo onesto per legge, erogando prestiti e mutui a tassi e condizioni ragionevoli.

Magari non saremmo proprio del tutto a posto, ma sicuramente andremmo molto meglio di così.

Non di certo comportandosi come gli ultimi due governi (Monti compreso) che, prima o poi, ci renderanno così a buon mercato che persino la Turchia ci potrà comprare con una pipata di tabacco…

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta con il tuo nome Facebook

4 Comments

  1. maurizio ha detto:

    cavolo”…. spero che prima possibile tu decida di darti alla politica. bye bye.

  2. Nicola ha detto:

    Concordo e aggiungo: pagare il 35% sul netto e non sul lordo… Ovvero su quello che ti rimane in tasca dopo aver versato IVA e contributi… Non sarebbe più ragionevole e molto meno pesante sulle nostre tasche?

  3. Jackill ha detto:

    Caro Franz, ciò che dici è un’utopia, l’italia è basata sul menefreghismo più assoluto e i nostri politici nè sono un esempio, quindi, anche se sono d’accordo con te, credo che sia solo una pia illusione.

  4. hujyu ha detto:

    Habebus Politicum!!!!!! Franz eletto :shit:

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.