I telegiornali del giorno di Natale… una vergogna per l’umanità!

Ieri era Natale; al di là di tutto, credo che le persone avessero il diritto, almeno per un giorno, di stare in pace, armonia e tranquillità.

Ma non così pensano evidentemente i media. Eh, no! Che cazzo, italiani… non penserete per caso di poter passare qualche ora in letizia, vero?

Ho ascoltato per puro caso uno dei TG nazionali… ed era una cosa allucinante: si partiva con l’invito a tenere presente la sofferenza nel mondo (invito rivolto dalla Chiesa, e da chi altri?) per cui è vietato essere allegri, e se per caso ti capita ti devi anche dare delle martellate sulle palle; la vergogna totale proseguiva poi con l’elencazione di notizie esclusivamente da brutte a pessime, in un crescendo di tragicità (tanto reale quanto costruita), per cui alla fine ti arrivava addosso un autentico macigno di pesantezza.

Gli speaker facevano di tutto per far pesare il più possibile l’evento (negativo) che andavano commentando, con un tono che sarebbe stato perfetto in un teatro greco.

A questo punto mi chiedo quanto l’evidente manipolazione mediatica debba ancora proseguire, prima che le persone si accorgano di quanto vengono spinte sempre di più verso la disperazione, il senso di fallimento e di impotenza, al puro ed unico scopo di mantenerle in uno stato di sempre maggiore passività e negatività.

Non ho che un suggerimento: aguzzate le orecchie, rendetevi conto che lo stato di sofferenza in cui ci troviamo, non ha un risvolto reale o, se ce l’ha, esso è totalmente sproporzionato alla pesantezza che ci viene riversata addosso.

Ergo spegniamo la televisione e scrolliamoci di dosso il più possibile le emozioni negative in senso lato e quelle fomentate dai media in modo particolare.

Basteranno un paio di giorni per sentirsi meglio e iniziare a comprendere che non dobbiamo farci manipolare fino a questo punto.

Provare per credere, porca troia!

 

 

Condividi

Commenta con il tuo nome Facebook

4 Comments

  1. Mauro ha detto:

    Come concordo!… Perso il controllo dell’economia virtuale da lui stesso creata, il potere ha bisogno di sudditi spaventati e poco reattivi. Strategia da “collaborate, che stiamo cercando di tirarvi fuori dalla merda…”.
    Ma è difficile che una cloaca ci emancipi dal fetore. Apriamo gli occhi e non diamo loro retta! Siamo più belli di quanto vogliano farci credere…

  2. silvana ha detto:

    hai perfettamente ragione..io vivo da 25 anni..una situazione TRAGICA con mio figlio..1 ( x una svista della medicina ufficiale..LORO non sbagliano mai.. 2 ( x colpa del padre che ci ha abbandonato da sempre…e gode afare del MALE ..mi ha fatto togliere la tutela e l,ha messa nelle mani dei s. sociali..e la chiesa SU tutto questo ci marcia…perchè è contenta quando l,umanità soffre e è disperata..cè qualcosa che non và…

  3. silvana ha detto:

    aggiungo…il massacro di mio figlio è totale…e anche il mio ..non so come facciamo aresistere…e la chiesA E I PRETI …GODONO…

  4. giorgia ha detto:

    CONCORDO PIENAMENTE CON LE TUE PAROLE, I TG SONO COSì SCANDALOSI CHE ORMAI DA MESI HO SMESSO DI GUARDARLI (BASTA ASCOLTARE LA RADIO OGNI TANTO ED HAI UN SUNTO IN BREVE SINTESI DI TUTTE LE NOTIZIE PIù IMPORTANTI, DEPURATE DALLE FACCE E DAI COMMENTI DEGLI PSEUDO GIORNALISTI, SONO DEGLI ATTORI CONSUMATI, NEL SENSO SPREGIATIVO DEL TERMINE ORMAI…..)
    MEGLIO “DEPURARSI” E VIVERE, ALTRIMENTI CI FANNO CREPARE DI ANSIA E INSOFFERENZA.
    COSì HO SMESSO ANCHE DI AVERCELA CON IL GOVERNO, I MEDIA, LA RELIGIONE, IL POTERE, ANCHE SE BASTA POCO PER FAR MONTARE DI NUOVO LA RABBIA, ANNI ED ANNI DI ABITUDINE ALLA NEGATIVITà SONO RADICATI E NASCOSTI… CHE GRAN LAVORO CI HANNO FATTO!!!!!
    BUONA VITA A TUTTI, ED UN SORRISONE: CIAO!

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.