A nanna con calma... - Franz's Blog

A nanna con calma…

Parti al mattino per andare al lavoro (ammesso che te ne sia rimasto uno) ti sbatti come un lenzuolo tutto il giorno, arrivi a casa e mangi, dedichi un po’ di tempo ai figli, al partner… magari fai anche qualcosa in casa ed è arrivato il tempo di andare a nanna.

Sei disfatto a tal punto che quando ti sdrai parti immediatamente tra le braccia di Morfeo… portandoti dietro praticamente tutta la giornata.

Niente di cui stupirsi se al mattino ti svegli quasi ringraziando il cielo di doverti alzare: incubi, sogni assurdi, magari risvegli nel cuore della notte, con il pensiero che va ai problemi, ai casini…

No, questo non è riposare. Decomprimere: parola d’ordine! E per decomprimere intendo passare qualche minuto in silenzio. Ma in silenzio sul serio. Non nel senso di non  parlare con nessuno, ma soprattutto fare si che il cervello non si diletti a parlarci addosso.

Al di là dei vari possibili consigli che possono essere dati per conciliare il sonno, come non mangiare un cinghiale intero a cena, per esempio, oppure farsi una sana doccia prima di coricarsi, quello che intendo è trovare un momento per raccogliersi.

Così, semplicemente in compagnia di nulla. In penombra o anche al buio, quando la casa finalmente si quieta, provare ad ascoltare semplicemente il silenzio che cala immancabilmente, anche sulle grandi città.

Anche la notte è sempre meno silenziosa ma se vogliamo davvero cogliere “quel” silenzio, basta cercarlo nello spazio tra i rumori.

Il rumore è suono disarmonico, vero, ma ha anche una caratteristica: quella di esserci utile quando, per differenza, possiamo usarlo per ascoltare un silenzio.

Non è difficile: basta porre l’orecchio (e con esso l’attenzione) prima ad un rumore qualsiasi e poi allo spazio che ci separa da esso. Lo spazio fisico, intendo.

Se ascolti lo spazio che c’è tra te e un rumore, automaticamente ti sintonizzerai con una zona in cui il rumore non c’è. Non fisicamente, ma dal punto di vista del dominio.

Il dominio del rumore è quello spazio in cui il rumore esiste. Se ascolti lo spazio che ti separa dal rumore, automaticamente esci da quel dominio. A quel punto, per differenza, è più facile trovare del silenzio.

La materia è essenzialmente composta da spazio: spazio tra le molecole, tra gli atomi… spazio che non siamo abituati a percepire ma che comunque esiste.

Quindi al nostro interno lo spazio è l’ospite più comune, contrariamente a quanto si pensi. E lo spazio, per estensione concettuale, equivale al silenzio. Ecco perchè in noi il silenzio è in realtà geneticamente codificato. Solo che non siamo abituati a dargli adito. Spazio, appunto.

Ascoltare lo spazio tra noi ed un rumore coincide con il concentrarsi sull’assenza di rumore. Ovvero… silenzio. Anche e soprattutto dei nostri pensieri.

Non è detto che riesca subito e magari neppure per lungo tempo… ma è un modo per quietare, per dare fine al caos e andare a riposare con un po’ meno di confusione in testa e nel cuore.

Sogni d’oro!

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta con il tuo nome Facebook

Una risposta a A nanna con calma…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostieni Franz’s Blog

Se vuoi aiutarmi a tenere vivo questo blog, puoi fare una donazione. Non ci sono limiti, ne in basso ne in alto.

In ogni caso, Franz’s Blog resta a tua disposizione come per tutti.

Grazie infinite, qualunque sia la tua intenzione!





Newsletter:

Cosa aspetti... una pacca sulla spalla? Iscriviti! Metti la tua mail e clicca su submit. Io non faccio spam!


Cerca nel sito
Solo corrispondenza esatta
Cerca nel titolo
Cerca nel contenuto
Cerca nei post
Cerca nelle pagina
Professionals

Catherine Bellwald

Fisiatra, Agopuntrice, Esperta in Medicina Tradizionale Cinese

Iscriviti ai podcast
Su FB…
Guardiani

Guardiani

Guardiani

- Romanzo -

Sullo sfondo della millenaria guerra con i Kerberos, razza dedita alla conquista ed al dominio, i Guardiani, guerrieri antichissimi dotati di straordinari poteri e le loro bellissime compagne, le Donne di Razza, anch’esse dotate di poteri e percezioni sottili e in grado di tramutarsi in enormi pantere, sono alla ricerca del futuro Guardiano Imperiale, disincarnato a forza dai Kerberos e del tutto inconsapevole su un pianeta sconosciuto. La sopravvivenza di milioni di razze e pianeti dipende da una corsa contro il tempo per ritrovare Kirshan prima che lo facciano i nemici.

Kesa – Alla Fine della Solitudine

Kesa
Alla fine della solitudine.

Kesa Alla fine della solitudine

- Romanzo -

Una storia dolce e intensa, ambientata in una Milano moderna, ma che spesso ritorna ai ricordi di altre vite vissute da Mira, in tempi antichi in cui straordinari poteri le consentivano di influire sul destino di interi popoli. Una trama avvincente che guida il lettore con dolcezza in una dimensione spirituale di amore, passione e sacrificio, sullo sfondo del percorso interiore di un essere eccezionale.

La Magia del Cuore

La Magia del Cuore.

La Magia del Cuore

- Saggio -

Una sintesi di un cammino di ricerca interiore con suggerimenti, tecniche e metodiche per lo sviluppo personale.

Pensiero Lucido

Pensiero Lucido.

Pensiero Lucido

- Saggio -

Esposizione e metodi per una progressiva affinazione delle proprie capacità cognitive.

Antaratman Yoga

Antaratman Yoga.

Antaratman Yoga

- Saggio -

La descrizione delle tecniche vocali e dei contenuti alla base del metodo Antaratman Yoga.

Istruzioni d’uso del blog
Leggi prima di sparare cazzate! Leggi prima, poi spari cazzate