La pausa: questa sconosciuta - Franz's Blog

La pausa: questa sconosciuta

Lo spazio è fatto di vuoto e di pieno. Il giorno di luce e ombra. La dualità si riflette anche nell’alternanza tra suono e silenzio. Paradossalmente, senza silenzio il suono sarebbe solo un immane maelstrom di confusione.

Ma la gente difficilmente si rende conto di questo.

Invece, quando si ascolta qualcuno che ci parla, occorre fare molta attenzione proprio alle pause; in genere racchiudono in esse molto più di quanto non facciano le parole.

Ascoltare i silenzi, le sospensioni, le pause appunto, è un elemento fondamentale della comprensione. La domanda però è: come cavolo si fa ad ascoltare un silenzio?

Non è così difficile. Basta “porre attenzione”. Non solo con la mente, ovvio, ma anche e soprattutto con il cuore.

Comprendere implica la volontà di farlo. Ergo, anche di entrare davvero in rapporto con la persona che ci sta di fronte.

Molte volte mi capita di assistere a scene di gruppo in cui sembra che chi ascolta non sia minimamente interessato a ciò che viene detto ma anzi non veda l’ora di parlare. Allora la pausa dell’oratore diviene il “punto debole”, il momento in cui entrare.

Ecco, questo non siginifica ascoltare, ovviamente.

Negli anni, mi è sempre toccato passare molto tempo al telefono; vuoi perchè le persone con cui parlavo di più erano sempre lontane, vuoi per esigenze di lavoro. Fatto sta che un bel giorno ho scoperto che parlare al telefono è il modo migliore per imparare ad ascoltare le pause.

Quantomeno… io ho imparato così. Il motivo è che non essendoci la possibilità di usare il linguaggio del corpo, allora quando ti importa davvero capire cosa sta dicendo una persona succede che qualcosa al tuo interno si “protende” dall’altra parte, come se si infilasse nella linea telefonica per andare a dare una sbirciatina dall’altra parte.

Credo che usare i momenti in cui siamo al telefono per apprendere questo sia un metodo davvero efficace perchè, in qualche modo, il processo parte da solo.

Allora, ascoltando quello che accade al proprio interno, è possibile cogliere quel “protendersi” di cui parlavo prima. Osservandolo, si scoprirà che i momenti di silenzio sono quelli in cui ci stiracchiamo di più per arrivare al nostro interlocutore.

Oh, intendiamoci… se dall’altra parte c’è qualcuno di cui non ci frega un cazzo sarà più difficile da vedere. Meglio esercitarsi quindi in questa cosa quando stiamo parlando con persone di cui davvero ci importa qualcosa.

Allora saremo insegnanti di noi stessi, perchè sarà proprio la naturalezza del nostro protenderci a mostrarci come si fa.

Provare per credere!

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta con il tuo nome Facebook

2 risposte a La pausa: questa sconosciuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostieni Franz’s Blog

Se vuoi aiutarmi a tenere vivo questo blog, puoi fare una donazione. Non ci sono limiti, ne in basso ne in alto.

In ogni caso, Franz’s Blog resta a tua disposizione come per tutti.

Grazie infinite, qualunque sia la tua intenzione!





Newsletter:

Cosa aspetti... una pacca sulla spalla? Iscriviti! Metti la tua mail e clicca su submit. Io non faccio spam!


Cerca nel sito
Solo corrispondenza esatta
Cerca nel titolo
Cerca nel contenuto
Cerca nei post
Cerca nelle pagina
Professionals

Catherine Bellwald

Fisiatra, Agopuntrice, Esperta in Medicina Tradizionale Cinese

Iscriviti ai podcast
Su FB…
Guardiani

Guardiani

Guardiani

- Romanzo -

Sullo sfondo della millenaria guerra con i Kerberos, razza dedita alla conquista ed al dominio, i Guardiani, guerrieri antichissimi dotati di straordinari poteri e le loro bellissime compagne, le Donne di Razza, anch’esse dotate di poteri e percezioni sottili e in grado di tramutarsi in enormi pantere, sono alla ricerca del futuro Guardiano Imperiale, disincarnato a forza dai Kerberos e del tutto inconsapevole su un pianeta sconosciuto. La sopravvivenza di milioni di razze e pianeti dipende da una corsa contro il tempo per ritrovare Kirshan prima che lo facciano i nemici.

Kesa – Alla Fine della Solitudine

Kesa
Alla fine della solitudine.

Kesa Alla fine della solitudine

- Romanzo -

Una storia dolce e intensa, ambientata in una Milano moderna, ma che spesso ritorna ai ricordi di altre vite vissute da Mira, in tempi antichi in cui straordinari poteri le consentivano di influire sul destino di interi popoli. Una trama avvincente che guida il lettore con dolcezza in una dimensione spirituale di amore, passione e sacrificio, sullo sfondo del percorso interiore di un essere eccezionale.

La Magia del Cuore

La Magia del Cuore.

La Magia del Cuore

- Saggio -

Una sintesi di un cammino di ricerca interiore con suggerimenti, tecniche e metodiche per lo sviluppo personale.

Pensiero Lucido

Pensiero Lucido.

Pensiero Lucido

- Saggio -

Esposizione e metodi per una progressiva affinazione delle proprie capacità cognitive.

Antaratman Yoga

Antaratman Yoga.

Antaratman Yoga

- Saggio -

La descrizione delle tecniche vocali e dei contenuti alla base del metodo Antaratman Yoga.

Istruzioni d’uso del blog
Leggi prima di sparare cazzate! Leggi prima, poi spari cazzate