Le forme del pensiero - Franz's Blog

Le forme del pensiero

Il pensiero umano, che si tratti di quello meccanico o di qualsiasi altra forma, più profonda è consapevole, è sempre e comunque una forma di energia, la cui manifestazione più evidente è un limitato (ma neppure troppo) campo elettromagnetico. Un campo che è possibile analizzare con gli strumenti adeguati, fino a stabilire, come in recenti sperimentazioni, una corrispondenza biunivoca tra specifiche variazioni elettromagnetiche e altrettanto specifiche attività di pensiero.

Se si trattasse di un qualunque altro campo scientifico, la conclusione sarebbe stata già tratta da tempo, in modo becero quanto scontato: l’attività del pensiero non è altro che un campo elettromagnetico prodotto da reazioni bio ed elettrochimiche. Ma dato che hanno a che fare con qualcosa che caratterizza (almeno superficialmente) l’essere umano (il famoso, anzi famigerato “penso dunque sono“), ecco che prima di sparare cazzate la comunità scientifica stavolta ci va con i piedi di piombo.

Ma sotto sotto, piacerebbe molto a tanti, troppi cosiddetti uomini di scienza, poter fare un’affermazione di questo tipo.

La solita storia: se provate ad andare a dire a questi “scienziati” che quello che possono misurare loro non è affatto tutto quello che c’è, vi troverete a sbattere contro un muro di quasi totale razzismo intellettuale e verrete bollati alla voce dato che non lo puoi provare, allora non è vero”.

Invece, il pensiero è molto di più di una semplice attività biochimica. O meglio, quello biochimico è solo uno dei tanti aspetti energetici che ne caratterizzano la natura.

L’energia in gioco non è solo quella elettromagnetica. Ma un’energia molto più sottile che, quando potrà essere misurata sperimentalmente, spiegherà alcuni aspetti finora ritenuti a livello di fandonia, come ad esempio l’influenza del pensiero collettivo.

Parliamo in questo caso dell’effetto che il pensiero concentrato di un numero sufficiente di persone può avere sulla materia. Un aspetto sottovalutato ma che, se preso in debita considerazione, potrebbe spiegare molti fenomeni.

Immagino che, salvo pochi fortunati, a quasi tutti sia capitato almeno una volta nella vita di entrare in un ospedale, sia come pazienti che per andare a trovare qualche persona che non stava bene.

E credo sia altrettanto evidente che l’atmosfera di un ospedale è caratterizzata da una qualità di sofferenza perfettamente percepibile che “tocca” immediatamente chi vi entra.

Questa qualità non è dovuta unicamente ad una forma di suggestione, come molti sostengono, ma all’impatto del nostro campo energetico (tutto quanto, non solo quello elettromagnetico) con quello che si viene a creare in un luogo come un’ospedale.

Tante persone che provano sensazioni simili, pensano anche cose simili. La somma di emozioni, impressioni e pensieri simili tra loro crea a sua volta un “campo” che vibra di una specifica qualità, che potremmo genericamente definire in questo caso come sofferenza.

Quando entriamo a contatto con un campo di questo tipo, che per forza di cose è mediamente molto esteso e potente, il nostro campo personale tende immediatamente ad “allinearsi”, per legge di attrazione. Ed ecco che noi sperimentiamo un disagio che aumenta all’aumentare della nostra consapevolezza e sensibilità.

La cosiddetta “simpatia” è un fenomeno ben noto in molti campi, non solo psicologici, ma anche fisici. Strumenti diversi possono entrare in vibrazione per “simpatia” tra loro, quando le frequenze vibratorie di uno sono armoniche dell’altro o comunque compatibili.

L’emotivo ed il pensiero non fanno eccezione; anche loro entrano in vibrazione a seconda della compatibilità. Ed ecco che scattano quelle misteriose “affinità elettive” che tutti sperimentano nella vita.

Nello stesso modo, una uomo o una donna dalla personalità dominante possono creare un campo di influenza intorno a se’ di portata notevole, influenzando il pensiero ed il comportamento delle persone che li circondano. E più aumenta la similitudine, maggiori sono l’influenza esercitata e la sua efficacia e di conseguenza l’omogeneità del comportamento e delle impressioni.

Rendersi consapevoli del fatto che il nostro pensiero e le nostre sensazioni sono nella maggior parte dei casi delle risposte automatiche, per quanto complesse, ad eventi esterni a noi è fondamentale.

Solo in questo modo infatti è possibile andare a cercare quello spazio in cui ciò che pensiamo e proviamo è veramente nostro e non dipendente da ciò che ci accade.

Perchè quello spazio esiste, eccome!

Si chiama “se stessi“.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta con il tuo nome Facebook

4 risposte a Le forme del pensiero

  • tutto vero ho sempre pensato..che p. angela con la sua scienza non potrà mai dimostrare quello che penso di lui…

    • Su P. Angela sfondi una porta aperta…. :muah: :muah: :muah: Grazie del passaggio e del commento! :bye: :bye: :bye:

  • Ciao Franz, si può copiare questo articolo e magari qualche altro (copia e incolla) per creare una discussione o riflessione su altri siti o forum? Naturalmente citando la fonte. Grazie ciao

    • Ciao Artos. Ne sono onorato e mi fa molto piacere. Tuttavia, permettimi di darti un suggerimento; google si accorge pressoche all’istante se un sito ne copia un altro. Quando questo accade con una percentuale sufficiente di testo “copiato”, puà accadere che Google penalizzi il sito “copiatore”. Quindi, per evitare questa cosa, sarebbe meglio che tu non incollassi tutto l’articolo ma le parti di esso che più ti servono.
      Oppure, cosa che si fa spesso nei forum, potresti scrivere una cosa del tipo:
      “Salve, ho letto questo articolo ….(e ci metti il link)… che sostiene bla bla bla (e ci incolli qualche spezzone”.
      In questo modo non fai correre rischi al forum e oltretutto non gli rompi i maroni con testi magari per loro troppo lunghi.
      Il mio è solo uno scrupolo però, quindi fai come ritieni più opportuno. Per me non c’è nessunissimo problema, anzi, come detto prima mi fa solo piacere.
      Grazie mille in anticipo e buona giornata! :bye:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostieni Franz’s Blog

Se vuoi aiutarmi a tenere vivo questo blog, puoi fare una donazione. Non ci sono limiti, ne in basso ne in alto.

In ogni caso, Franz’s Blog resta a tua disposizione come per tutti.

Grazie infinite, qualunque sia la tua intenzione!





Newsletter:

Cosa aspetti... una pacca sulla spalla? Iscriviti! Metti la tua mail e clicca su submit. Io non faccio spam!


Cerca nel sito
Solo corrispondenza esatta
Cerca nel titolo
Cerca nel contenuto
Cerca nei post
Cerca nelle pagina
Professionals

Catherine Bellwald

Fisiatra, Agopuntrice, Esperta in Medicina Tradizionale Cinese

Iscriviti ai podcast
Su FB…
Guardiani

Guardiani

Guardiani

- Romanzo -

Sullo sfondo della millenaria guerra con i Kerberos, razza dedita alla conquista ed al dominio, i Guardiani, guerrieri antichissimi dotati di straordinari poteri e le loro bellissime compagne, le Donne di Razza, anch’esse dotate di poteri e percezioni sottili e in grado di tramutarsi in enormi pantere, sono alla ricerca del futuro Guardiano Imperiale, disincarnato a forza dai Kerberos e del tutto inconsapevole su un pianeta sconosciuto. La sopravvivenza di milioni di razze e pianeti dipende da una corsa contro il tempo per ritrovare Kirshan prima che lo facciano i nemici.

Kesa – Alla Fine della Solitudine

Kesa
Alla fine della solitudine.

Kesa Alla fine della solitudine

- Romanzo -

Una storia dolce e intensa, ambientata in una Milano moderna, ma che spesso ritorna ai ricordi di altre vite vissute da Mira, in tempi antichi in cui straordinari poteri le consentivano di influire sul destino di interi popoli. Una trama avvincente che guida il lettore con dolcezza in una dimensione spirituale di amore, passione e sacrificio, sullo sfondo del percorso interiore di un essere eccezionale.

La Magia del Cuore

La Magia del Cuore.

La Magia del Cuore

- Saggio -

Una sintesi di un cammino di ricerca interiore con suggerimenti, tecniche e metodiche per lo sviluppo personale.

Pensiero Lucido

Pensiero Lucido.

Pensiero Lucido

- Saggio -

Esposizione e metodi per una progressiva affinazione delle proprie capacità cognitive.

Antaratman Yoga

Antaratman Yoga.

Antaratman Yoga

- Saggio -

La descrizione delle tecniche vocali e dei contenuti alla base del metodo Antaratman Yoga.

Istruzioni d’uso del blog
Leggi prima di sparare cazzate! Leggi prima, poi spari cazzate