Buona serata: con David Hykes in Arc Descents

Questo brano non è per tutti, ve lo dico subito. Non ha nulla di emotivo. O meglio, ce l’ha ma non è quello che si stuzzica col culo delle veline, in quanto sfrutta una vera e propria simbologia acustica molto particolare. Lo definirei un esempio di tecnologia interiore.

Va ascoltato con la mente e il cuore collegati assieme, altrimenti risulta un’accozzaglia di dissonanze.

Sentirete, specialmente nella seconda parte, delle note che, come dice il titolo, discendono, sopra un tappeto armonico. Le note discendenti sono strutturate per percorrere un arco lungo il quale, partendo da una condizione armonica, generano una dissonanza per poi andare a riarmonizzarsi alla fine della discesa, momento in cui parte un nuovo arco discendente. Attenzione anche all’uso delle diverse vocali (la “A” in apertura e la “O” in chiusura di ogni singolo movimento) e, soprattutto, agli armonici che intervengono in modo assai particolare in momenti di “semitono mancante”.

Un’autentica opera d’arte, per quanto mi riguarda, anche se, lo riconosco, un po’… tosta da digerire.

Buona serata da Franz’s Blog!

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta con il tuo nome Facebook

2 Comments

  1. Alli ha detto:

    Grazie Franz

    Un piacevole profumo di “casa”

    ..non saprei che altro scrivere ma…
    Thank you

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.