La benzina a 1.6 e il governo non è vero che se ne frega, anzi! - Franz's Blog

La benzina a 1.6 e il governo non è vero che se ne frega, anzi!

Per forza: l’IVA non è in valore assoluto, è in percentuale. Il 20% di 1,4 è 0,28. Il 20% di 1,6 è 0,32. Sono quei 4 centesimi in più che fanno il grasso che cola.

Eh si, proprio grasso che cola. Non ho la possibilità di fare il calcolo esatto, ma sono pronto a scommettere che quei 4 centesimi moltiplicati per tutti i litri di benzina consumati dagli italiani in questi giorni corrispondono più o meno a un tesoro.

Faccio notare che sul sito dell’Unione Petrolifera Italiana, stranamente i dati statistici relativi al consumo di carburanti in Italia… non sono disponibili!

Comunque, anche a fare un conto della serva c’è da aver paura: prendiamo il parco circolante italiano nel 2010, 36 milioni di auto.

Adesso togliamo un 20%, per buona misura, considerati quelli che usano l’auto in due e quelli che non la usano per lavoro. Rimangono 29 milioni di auto circa. Togliamone pure un terzo per vari motivi (macchina guasta, mezzi pubblici, treni).

Rimangono 19 milioni di auto che gironzolano per l’Italia ogni giorno lavorativo. Consideriamo una media di 60 km per auto al giorno tra andata e ritorno (magari fosse così!). A una media di consumo di 12 Km con un litro, vuole dire 5 litri al giorno per auto, che moltiplicato per 19 milioni fa 95 milioni di litri. Moltiplicato per i soli 4 centesimi in più dell’IVA al litro fa 3.800.000 euro in più al giorno grazie a quello stronzo di Gheddafi, senza muovere un dito. Con tutti gli arrotondamenti al ribasso che abbiamo fatto, credo che si possa equiparare la faccenda tra benzina e Diesel.

E notare che quei 3.800.000 euro sono il minimo del calcolo possibile. La realtà supera questa cifra di gran lunga, ovviamente.

Quindi è vero, al governo se ne fregano… le mani!

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta con il tuo nome Facebook

2 risposte a La benzina a 1.6 e il governo non è vero che se ne frega, anzi!

  • innanzitutto stai calcolando l’IVA come fosse 20% del prezzo finale ed è sbagliato.. il prezzo finale (al consumatore) è: IMPONIBILE + IVA. Se l’IVA fosse 20%, allora per sapere l’ammontare dell’IVA dal prezo finale devi moltiplicare sto prezzo finale per [1+(1/1,2)].
    ma comunque il carburante non è come una computer.
    Al 21 marzo, il prezzo al netto delle imposte della benzina era 0,709 euro; ci dobbiamo aggiungere circa 36% di IVA (non 20, ma 36!!!) e l’accisa che è fissa 0,564. In totale, 0,819 euro di tasse per avere 1,527 euro di prezzo al consumo.
    quasi 4 milioni al giorno “per quello stronzo di gaddafi” non ci sono proprio… e anche se ci fossero.
    Clacolando poi quanto stà spendendo l’erario per far volare gli aerei militari italiani (oltre ke il kerosene – che costa di più – si deve tener conto del costo orario di manutenzione, indennità di missione dei piloti, costo orari odi manutenzione degl iarmamenti montati), mettici pure le navi…

    Poi non ha cominciato “quello stronzo di gaddafi”, e molta roba che dicono in televisione è inventata (coem il bombardamento dei civili, smentita dai satelliti russi – ma nessuno lo dice), i ‘ribelli’ sono in realtà i Senussi (setta islamice, due quinti dei libici, il cui maometto è il discendente del re cacciato da gaddafi), e prima della ‘rvolta’ in Libia si stava così bene che l’offerta di lavoro era talmente alta da dover importare manodopera dall’estero…

    Apprezzo che ti sei sforzato di quantificare le cifre che si aggirano sul costo dei carburanti.
    Personalmente credo che se togliessero le accise e abbassassero l’IVA da 36 a 20%, ilc arburante costerebbe così poco che si inescherebebro dei meccanismi virtuosi (ci sarà più liquidità per spendere, investire, lavorare… costeranno di meno molti prodotti anche alimentari…) tant’è che oltre che stare meglio il popolo, entrerebbero pure più tase all’erario.
    Ma si perderebbero miliardi togliendo le accise… come corpire ciò? Semplice: abbassare TUTTE le pensioni dei politici (deputati senatori ministri consiglieri regionali-provinciali-comunali, sindaci etc.) a 1200 euro (che sono comunque moooolto più che le minime che prendono lavoratori onesti pensionati), abbassare drasticamente gli stipendi e rimborsi ai politici, ed alzare le tasse ai politici correnti e pensionati, per recuperare i soldi degli ultimi 73 anni.

    • Scipione… sul 20% calcolato come ho fatto io posso anche darti ragione… ho sbagliato. Non saranno 4 milioni di euro al giorno, ma solo 2. Contento? Ti ho fatto anche lo sconto! 🙂
      Per me, al di là di quello che possono dire i satelliti russi (sui quali onestamente non riesco a capire come si possa avere anche un minimo di fiducia, considerato l’interesse Russo e Cinese in Libia, nonche il fatto che l’unica fonte di questa notizia è la Pravda che, quanto ad affidabilità è pari all’Unità…) Gheddafi è e rimane uno stronzo.
      Sul fatto che in Libia si stesse benissimo, mi permetto di avere i miei dubbi anche se, come accade in qualunque dittatura, sicuramente qualcuno che non stava male c’era.
      Su tutto il resto delle tue proposte… concordo pienamente anche se, per quanto riguarda la classe politica attuale, i tagli dovrebbero essere ben maggiori per restituire un minimo di dignità al nostro paese, considerato il costo astronomico della suddetta.
      Grazie del commento e del passaggio. Buona domenica. :bye:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostieni Franz’s Blog

Se vuoi aiutarmi a tenere vivo questo blog, puoi fare una donazione. Non ci sono limiti, ne in basso ne in alto.

In ogni caso, Franz’s Blog resta a tua disposizione come per tutti.

Grazie infinite, qualunque sia la tua intenzione!





Newsletter:

Cosa aspetti... una pacca sulla spalla? Iscriviti! Metti la tua mail e clicca su submit. Io non faccio spam!


Cerca nel sito
Solo corrispondenza esatta
Cerca nel titolo
Cerca nel contenuto
Cerca nei post
Cerca nelle pagina
Professionals

Catherine Bellwald

Fisiatra, Agopuntrice, Esperta in Medicina Tradizionale Cinese

Iscriviti ai podcast
Su FB…
Guardiani

Guardiani

Guardiani

- Romanzo -

Sullo sfondo della millenaria guerra con i Kerberos, razza dedita alla conquista ed al dominio, i Guardiani, guerrieri antichissimi dotati di straordinari poteri e le loro bellissime compagne, le Donne di Razza, anch’esse dotate di poteri e percezioni sottili e in grado di tramutarsi in enormi pantere, sono alla ricerca del futuro Guardiano Imperiale, disincarnato a forza dai Kerberos e del tutto inconsapevole su un pianeta sconosciuto. La sopravvivenza di milioni di razze e pianeti dipende da una corsa contro il tempo per ritrovare Kirshan prima che lo facciano i nemici.

Kesa – Alla Fine della Solitudine

Kesa
Alla fine della solitudine.

Kesa Alla fine della solitudine

- Romanzo -

Una storia dolce e intensa, ambientata in una Milano moderna, ma che spesso ritorna ai ricordi di altre vite vissute da Mira, in tempi antichi in cui straordinari poteri le consentivano di influire sul destino di interi popoli. Una trama avvincente che guida il lettore con dolcezza in una dimensione spirituale di amore, passione e sacrificio, sullo sfondo del percorso interiore di un essere eccezionale.

La Magia del Cuore

La Magia del Cuore.

La Magia del Cuore

- Saggio -

Una sintesi di un cammino di ricerca interiore con suggerimenti, tecniche e metodiche per lo sviluppo personale.

Pensiero Lucido

Pensiero Lucido.

Pensiero Lucido

- Saggio -

Esposizione e metodi per una progressiva affinazione delle proprie capacità cognitive.

Antaratman Yoga

Antaratman Yoga.

Antaratman Yoga

- Saggio -

La descrizione delle tecniche vocali e dei contenuti alla base del metodo Antaratman Yoga.

Istruzioni d’uso del blog
Leggi prima di sparare cazzate! Leggi prima, poi spari cazzate