Il Casanova di Fellini – By Giuseppe

La vita di Giacomo Casanova: un uomo che è stato un avventuriero, libertino, seduttore, amante infuocato delle donne e del bel vivere…ma anche un uomo colto, elegante e di ingegno – fu lui a inventare la prima lotteria nazionale, che propose al re di Francia per rimpinguare le vuote casse dello stato – viene dipinta magistralmente dal grande Fellini ed interpretata a meraviglia da Donald Sutherland.

Col suo inconfondibile “tocco” in questo film Federico Fellini ci trasporta nella Venezia e nell’Europa del ‘700 e ci mostra, attraverso la vita del Casanova, i suoi fasti, i suoi vizi, la sua dissoluzione e la sua doppia natura bigotta e lasciva.

In questa cornice della fastosa e ormai “poco serenissima” Repubblica Veneziana,  ignara di star vivendo gli ultimi bagliori di un plurisecolare splendore, nasce e si afferma nell’alta società un personaggio veramente singolare e poliedrico: quel Giacomo Casanova, appunto, che grazie alle sue mille doti – laureato in diritto, discreto scrittore e poeta, musicista, presunto mago, massone, bravo oratore e forse anche spia oltre, come già detto, instancabile seduttore e amante dell’avventura e della bella vita – pur essendo nato non proprio nell’alta società riuscirà a viaggiare in lungo e in largo per mezza Europa, sempre ospitato e protetto da re, regine ed alti cortigiani.

Ancora giovane, arrestato dalla “sacra” Inquisizione per libertinaggio ed eresia, riuscirà poi a fuggire dalla prigione dei Piombi in modo rocambolesco, e si troverà costretto a rifugiarsi ovunque gli venga offerta protezione, prima in Francia, a Parigi, e poi a Vienna, in Baviera, in Polonia…

Il personaggio Casanova sembra fatto apposta per lo stile Felliniano (il regista è riuscito ad inserire anche qui una scena circense, in un’incontro tra il veneziano ed una donna gigante, anche lei veneziana), stile ricco di paesaggi, vicende  e personaggi surreali.

Belle le scenografie, i costumi, le musiche e le atmosfere…dopotutto è Fellini!!!

Condividi

Commenta con il tuo nome Facebook

1 Comment

  1. Walter ha detto:

    Casanova dialogava con gente del calibro di Voltaire. Peccato che l’ uomo sia stato quasi sempre visto in modo riduttivo.

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.