Le stronzate che non scrivono…

Solo una nota, un appunto sulle dichiarazioni della direzione di Confcommercio.

In questo articolo, finalmente la Confederazione per il commercio italiano si decide ad ammettere che l’Italia è in merda, segnalando una contrazione negli acquisti come non si vedeva da tempo.

Nello stesso articolo viene citata la seguente frase:

“…nonostante il minor reddito disponibile, le famiglie si sono dimostrate «vitali e reattive», adeguando le loro abitudini di spesa «per contenere al massimo la perdita di benessere patita durante la crisi”

Frase del tutto insignificante, retorica e ingannevole. Dove starebbe la vitalità e la reattività? Se uno è costretto a spendere di meno è perchè gli mancano i soldi, non è reattività, è impossibilità. No soldi, no spesa.

Altro che vitalità.

Almeno non prendeteci per il culo!

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta con il tuo nome Facebook

1 Comment

  1. jackll ha detto:

    Sono convinto che non abbiamo visto ancora il peggio di questa crisi,anche se i media continuano a dirci che milioni di italiani vanno in vacanza,al ristorante e a fare spese sontuose,ma la realtà è esattamente opposta e uno di questi giorni ci sveglieremo e andando in giro vedremo tante facce perse,stupite,incredule nel toccare con manola merda in cui siamo finiti.
    Cercare di avvisarli è inutile, vivono in un sogno che al risveglio sarà un incubo.

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.