Reality Show in crisi? Era ora!

Grande... Bordello!Ho trovato questo articolo di Aldo Grasso sul Corriere in cui si danno un paio di cifre sulla crisi del Reality Show.

Personalmente ritengo che fosse ora. Il fatto che un format come “Grande Fratello” abbia avuto successo non deve stupire; possibilità di identificarsi, gusto del gossip etc. etc. Da una vita le Soap Opera più famose vanno avanti grazie agli stessi motivi.

Grande Fratello NON è un reality show. Quello che mostra non ha nulla a che vedere con la realtà.

I protagonisti del programma si trovano in una condizione completamente astratta e avulsa da qualunque contesto reale: non lavorano, non interagiscono col mondo esterno, e hanno uno scopo nel buttare fuori tutti gli altri.

Le dinamiche che si generano sono quindi del tutto false e particolari, oltre che non paragonabili con quelle della vita reale.

Forse, se la gente comincia a guardare di meno questi programmi, vuol dire che, in fondo, qualche speranza ancora c’è!

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta con il tuo nome Facebook

7 Comments

  1. Ailinen ha detto:

    Era ora…. Avevo seguito la prima edizione, per pura curiosità, ma poi già alla seconda mi era andata a noia… Spero che piano piano spariscano. Ma poi mi domando: torneranno veramente programmi seri o continueremo con programmi spazzatura?

  2. cathe ha detto:

    Certo che c’è speranza, lo so io sono un ottimista nata, ma finché c’è vita c’è speranza resta una mia massima, mai mollare magari aspettare ma non mollare. L’umanità è bambina lo sappiamo tutti, abbiamo bisogno di specchiarci negli altri per capirci, la vita è un enorme show basta guardare e partecipare, ogni esperienza ci fa crescere. Forse oggi non c’è più bisogno di questi spettacoli ma di altro. E vai! Lo vedi che è reciproco!!!!!

    • Franz ha detto:

      :wow: :muah: :muah: :muah: :muah: :bye: :bye:

    • White Knight ha detto:

      Ehm… con tutto il rispetto Dottoressa, ma che l’Umanità è bambina al momento lo sanno solo gli “addetti ai lavori” e ne approfittano per i loro scopi ovviamente….
      Speriamo che prima o poi “QUALCUNO” si decida a cominciare ad EDUCARLA questa Umanità Bambina, altrimenti il rischio di finire come nel film “Il Signore delle Mosche” è assai probabile… ed in tal caso… KABOOOOMMM!!!
      Dopodiché…. come si dice, altro giro altra corsa!!!
      Dunque staremo a vedere!!! :warrior:

  3. White Knight ha detto:

    Oh che bELLO… finalmente è giunta “LA FINE” del Grande RandELLO!!! :finger:

  4. Mr Korn Flakes ha detto:

    Il motivo principale per cui il Grande Fratello non è “reale” è perché c’è una sceneggiatura che i partecipanti devono seguire. Un mio conoscente (non rivelo il nome per non procurargli problemi) ha parlato con una concorrente di una vecchia edizione, che gli ha rivelato l’esistenza di un copione giornaliero da rispettare: della serie “tu litigherai con Tizio” e roba simile.

    • Daniele ha detto:

      Confermo. A me l’ha detto il mio insegnante di un corso che frequento ora. Lui è di Roma e gira in quell’ambiente di lavoro. Ha detto che ogni mattina devono leggersi un copione molto spartano con quello che devono fare, poi se uno per caso si “innamora/litiga” veramente con qualcun altro può succedere, però il succo è quello. Sempre pensato fosse tutto falso.

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.