Come distruggere il mercato del lavoro - Franz's Blog

Come distruggere il mercato del lavoro

Sono abbonato ad alcune agenzie online, da cui ricevo periodicamente delle newsletter con una selezione di offerte di lavoro nel campo informatico.

Da alcuni mesi osservo che il tenore delle richieste e dei relativi compensi diventa sempre più assurdo.

Per farvi un esempio, vi metto di seguito un’inserzione di fascia medio alta (nel senso che ne escono molto poche).

Offerta di Lavoro per: Responsabile Sistemi Informativi


La persona che si intende ricercare è diplomata (perito elettronico) o laureata (laurea in informatica) ha un’età compresa tra i 25 ed i 35 anni, possiede un’esperienza di almeno 4-5 anni  1preferibilmente in ruolo analogo e sarà chiamata, riportando direttamente alla direzione, a svolgere il seguente lavoro:

JOB DESCRIPTION:
-Gestire la rete aziendale di due società2;
-Gestire la manutenzione ordinaria e straordinaria sei sistemi informativi aziendali3;
-Gestire le richieste dei dipendenti (es. non funzione il pc, la stampante, la fotocopiatrice, il fax ecc.);
-Gestire le urgenze di tutti i giorni;
-Gestire il rapporti con i fornitori IT;
-Gestire gli aggiornamenti di software e hardware.

COMPETENZE RICHIESTE:
-Buona conoscenza della lingua inglese
-Preferibile la conoscenza di AS400 e delle radio-frequenze4
-Buona conoscenza delle reti aziendali – mondo Microsoft;
-Buona conoscenza dei client Microsoft ed Exchange;
PC: buona conoscenza del pacchetto Office, internet e la posta elettronica; oltre a conoscenza base dei sistemi di gestione.5

CARATTERISTICHE RICHIESTE:
-Persona motivata e precisa;
-Possiede buone doti di relazione con i fornitori, i colleghi e il capo;
Orario di lavoro: LUN- VEN 9,00-13,00 / 14,00-18,00 (è richiesta flessibilità negli orari, straordinari su richiesta6);
Luogo di lavoro: ———- E’ fondamentale abitare nel raggio di 10/15 km dalla sede dell’azienda7.
CONTRATTO: Assunzione a tempo determinato per 12 mesi8, con obiettivo assunzione a tempo indeterminato, CCNL COMMERCIO (14 mensilità), III Livello (stipendio netto 1.300 € – 1.500 €9) + Ticket da 7,50 €.

Facciamo le pulci a questa inserzione:

Innanzitutto il tono generico: nella Job Description le mansioni richieste sono quelle di un Help Desk di alto profilo. Infatti su sei punti esposti due riguardano l’assistenza ai clienti interni, di cui non si specifica ne il numero ne l’entità. Questo significa che il suddetto Responsabile potrebbe dover passare il 100% del suo tempo a rispondere dei malfunzionamenti dei sistemi o alle richieste di assistenza

Passando nello specifico, iniziamo dal curriculum di studi. Cercano un diplomato o laureato con cinque anni di esperienza in questo ruolo. Ma non è che, anche se ti laurei in sistemi informativi, puoi subito iniziare nel ruolo di responsabile. Ci vuole un minimo di esperienza in livelli inferiori. Ergo, uno che si è laureato “in corso”, è uscito dall’università ad almeno 23 anni, quindi, a meno che non sia un genio, non può essere un buon responsabile di sistema a 25. Il range di età dovrebbe essere tra 30 e 40 anni, non tra 25 e 35.

Proseguiamo con la descrizione delle mansioni: a parte il sopracitato sbilanciamento verso un Help Desk, i punti 2 e 3, da soli, sono sufficienti a dare delle brutte gatte da pelare a chiunque. Questo lavoro implica una quantità di tempo giornaliero potenzialmente di 12 ore anzi che 8.

Nella descrizione delle competenze la fantasia già prende il volo: si richiedono infatti competenze su AS400 e radio frequenze. Le due cose tra loro non hanno nessuna pertinenza, se non nel campo di applicazioni specifiche: AS400 è la piattaforma operativa di IBM, mentre le radiofrequenze sono un campo di conoscenza del tutto separato.

Il fatto che, subito sotto si specifichi la necessità di conoscenza del pacchetto office e della posta elettronica lascia capire che chi ha scritto l’inserzione ha un’idea del tutto personale di cosa sia un responsabile di sistemi operativi: mi pare ovvio che se uno è in grado di gestire tutto quanto descritto sopra, il pacchetto office se lo mangia a colazione insieme al caffè.

Fino a qui… è già un disastro.

Ma proseguiamo con l’analisi delle caratteristiche richieste: al punto 6 si richiede elasticità e disponibilità agli straordinari, il che non sarebbe un problema se non per quanto detto finora. Il tono e la genericità della Job Description non lasciano adito a dubbi. Qui stanno cercando di prendere due piccioni con una fava: un help desk che risolva le rogne di basso livello degli utenti e un sistemista che curi tutto l’aspetto gestionale del sistema informativo. Due incarichi in uno, quando ognuno dei due, preso singolarmente, già riempirebbe a oltranza una singola giornata lavorativa.

Il vero colpo di genio però lo troviamo al punto 7. Si richiede la residenza in un raggio di massimo 15 Km. dalla sede di lavoro. La domanda sorge spontanea: che cazzo te ne frega di dove abito io? Una volta che rispetto l’orario di lavoro la cosa dovrebbe essere ininfluente.

Ecco, appunto… l’orario di lavoro; l’unico motivo per una richiesta, del tutto assurda, di residenza a breve distanza dalla sede di lavoro, è che l’azienda preveda orari di lavoro del tutto fuori di testa, cosa per cui sa già che chiunque abiti a distanza, li manderebbe a quel paese in un amen.

E poi arriviamo alla ciliegina sulla torta: il compenso. Da 1.300 a 1.500 netti su 14 mensilità più il ticket da 7,50 il che porta il netto a 1.500 – 1.700. Peccato che con il sistema del contratto a tempo determinato di un anno (con possibile assunzione successiva) questi signori si garantiscono un anno di periodo di prova, compresa la possibilità di lasciarti a piedi in qualsiasi momento (cosa che peraltro, vista la reale entità del carico di lavoro, è assai probabile).

Questa inserzione rappresenta perfettamente l’aria che tira in Italia oggi: aziende che cercano di assicurarsi professionalità e competenze senior a prezzo di realizzo, per poi appioppare al malcapitato, oltre a quanto di sua spettanza, anche incarichi di livello più bassso

Il modo migliore per distruggere un mercato già in crisi per i fatti suoi.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta con il tuo nome Facebook

4 risposte a Come distruggere il mercato del lavoro

  • Purtroppo quelli che tu dici “alcuni mesi” io potrei testimoniartelo in “alcuni anni”.

    Queste tipologie di annunci sono oramai la norma dovunque e potremmo dire che la tua simulazione possiede anche dei lati “positivi” :wow:

    Almeno dalle mie parti la laurea e’ considerata obbligatoria, sembra proprio che i diplomati non siano più degni di alcuna considerazione quasi in nessun ambito lavorativo.

    Indicazioni riguardanti il contratto e/o la retribuzione sono pura utopia!

    La durata dei contratti, solo ed esclusivamente a tempo determinato, raramente supera i 3 max 6 mesi.
    Ma il periodo di prova non era un istituto presente in qualsiasi tipo di assunzione? 😈

    Molto spesso viene anche richiesta la foto!!! :wow:

    Direi che, con queste premesse, oramai siamo giunti al professionismo per quanto riguarda la distruzione dei mercati in crisi.

    Buona giornata

  • Gli annunci diventano sempre più assurdi…. Quando lavoravo in albergo era anche peggio. Pretendevano gente di esperienza plueriennale da mettere poi part time per qualche mese e poi mandarti a casa. A 30 anni poi ero vecchia per il front desk.

    Che schifo di mondo…. Sai cos’è se poi uno si laurea in ritardo perchè nel frattempo fa esperienza è scartato perchè non ha finito l’università in tempo…. U_U

  • Sono più che convinto che molte offerte di lavoro siano solo una presa in giro e del tutto inventate,solo per far vedere che esiste una domanda.
    Solo alcuni giorni fà, non ricordo quale politico del PDL (donna) abbia asserito che ci sono 150.000 offerte di lavoro per panificatori,macellai ecc….
    una emerita stronzata, in quanto se andate a vedere le offerte di quel genere sono pochissime e richiedono tutti diversi anni di esperienza, ergo chiunque è disoccupato come me e vuole inserirsi anche in settori diversi da qualli di cui ha esperienza,le possibilità sono praticamente nulle.
    Mi rimane solo una cosa da dire a Berlusconi e il suo enturage ” ma andate affanculo !!!!! “.

  • Certo, oltre al fatto che ho provato personalmente a rispondere ad annunci creando CV fake, rispondendo a precisi requisiti in maniera precisa a quanto richiesto e procurandomi addirittura eventuali referenti. C’era tutto, titoli di studio, lingue ed esperienze precise. Non ho ricevuto mai risposta salvo continuare a vedere lo stesso annuncio per settimane. Ho tentato di mettermi in contatto diretto per la curiosità di capire, ma non ho mai ottenuto nulla. A voi le conclusioni…
    :bleah:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostieni Franz’s Blog

Se vuoi aiutarmi a tenere vivo questo blog, puoi fare una donazione. Non ci sono limiti, ne in basso ne in alto.

In ogni caso, Franz’s Blog resta a tua disposizione come per tutti.

Grazie infinite, qualunque sia la tua intenzione!





Newsletter:

Cosa aspetti... una pacca sulla spalla? Iscriviti! Metti la tua mail e clicca su submit. Io non faccio spam!


Cerca nel sito
Solo corrispondenza esatta
Cerca nel titolo
Cerca nel contenuto
Cerca nei post
Cerca nelle pagina
Professionals

Catherine Bellwald

Fisiatra, Agopuntrice, Esperta in Medicina Tradizionale Cinese

Iscriviti ai podcast
Su FB…
Guardiani

Guardiani

Guardiani

- Romanzo -

Sullo sfondo della millenaria guerra con i Kerberos, razza dedita alla conquista ed al dominio, i Guardiani, guerrieri antichissimi dotati di straordinari poteri e le loro bellissime compagne, le Donne di Razza, anch’esse dotate di poteri e percezioni sottili e in grado di tramutarsi in enormi pantere, sono alla ricerca del futuro Guardiano Imperiale, disincarnato a forza dai Kerberos e del tutto inconsapevole su un pianeta sconosciuto. La sopravvivenza di milioni di razze e pianeti dipende da una corsa contro il tempo per ritrovare Kirshan prima che lo facciano i nemici.

Kesa – Alla Fine della Solitudine

Kesa
Alla fine della solitudine.

Kesa Alla fine della solitudine

- Romanzo -

Una storia dolce e intensa, ambientata in una Milano moderna, ma che spesso ritorna ai ricordi di altre vite vissute da Mira, in tempi antichi in cui straordinari poteri le consentivano di influire sul destino di interi popoli. Una trama avvincente che guida il lettore con dolcezza in una dimensione spirituale di amore, passione e sacrificio, sullo sfondo del percorso interiore di un essere eccezionale.

La Magia del Cuore

La Magia del Cuore.

La Magia del Cuore

- Saggio -

Una sintesi di un cammino di ricerca interiore con suggerimenti, tecniche e metodiche per lo sviluppo personale.

Pensiero Lucido

Pensiero Lucido.

Pensiero Lucido

- Saggio -

Esposizione e metodi per una progressiva affinazione delle proprie capacità cognitive.

Antaratman Yoga

Antaratman Yoga.

Antaratman Yoga

- Saggio -

La descrizione delle tecniche vocali e dei contenuti alla base del metodo Antaratman Yoga.

Istruzioni d’uso del blog
Leggi prima di sparare cazzate! Leggi prima, poi spari cazzate