Innocenti bugie: leggero e divertente

Innocenti BugieUn Tom Cruise che non si crede più di tanto. Una Cameron Diaz sempre in piena forma e che,  grazie a Dio, non si è rifatta le tette. Una scenografia del tutto leggera e per nulla seria.

Innocenti bugie ricorda da vicino la qualità da commedia di True Lies.

Tom Cruise interpreta la parodia di se stesso in “Mission Impossible”, in una parte che sembra tagliata apposta per la sua “monoespressione” artistica; come attore non è granchè, dotato appunto di una e una sola espressione facciale, ma in questo film, finalmente, questa qualità, abitualmente deleteria, regge l’intera storia; lui fa dei numeri pazzeschi nella più totale noncuranza, pazienza e controllo emotivo (in realtà non c’è controllo, nel senso che l’emotivo in questione non viene affatto rappresentato), ma la trovata di usare proprio questa sua incapacità è quella che rende il film estremamente piacevole.

Cameron Diaz è perfetta come spalla (che poi tanto spalla non è), fedele al suo personaggio un po’ romantico, un po’ svampito e un po’ “action girl” a sorpresa.

Azione a manetta per tutto il film ma sempre con verve comica e tenore leggero.

Divertente e per nulla scontato, “Innocenti bugie” riesce ad offrire un’ora e quaranta minuti di autentica leggerezza; cosa rara, di questi tempi.

Da vedere.

Condividi

Commenta con il tuo nome Facebook

4 Comments

  1. Sciuscia ha detto:

    Mi ci andrebbe proprio un film così.

  2. sasuke ha detto:

    visto anche io ieri.veramente un film carino mi ha alleggerito la serata

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.