Alberto Magnetti: quest’uomo ha ragione.

Leggo con piacere questo articolo di Alberto Magnetti, intitolato “Davide e Golia, la tenzone tra la Medicina Omeopatica e l’industria del farmaco convenzionale” che, con un’analisi dal semplice punto di vista socioeconomico, spiega perchè l’omeopatia verrà sempre osteggiata.

Il motivo è, sostiene in sintesi Magnetti, che curarsi con l’omeopatia costa pochissimo, sensibilmente meno che con l’allopatia. Big Pharma quindi, oltre a non avere interesse nell’acquisizione di quelle aziende che producono medicinali allopatici, ha tutto l’interesse a screditarne il lavoro. E calcolando che l’ingerenza di Big Pharma nel mondo della ricerca farmaceutica è ben nota (praticamente tutti i lavori di ricerca sono finanziati da case farmaceutiche), ecco che ben difficilmente potrà accadere che possa in futuro cessare o calare l’avversione per questa forma terapeutica.

Sono particolarmente sorpreso da questo articolo, per tutta una serie di motivi.

Per iniziare mi sembra particolare che una tesi come questa trovi spazio sulla stampa ufficiale.

Poi mi sembra eccezionale che qualcuno ragioni lucidamente su questo argomento.

Infine mi sembra un caso più unico che raro che qualcuno possa, sulla stampa ufficiale, parlare apertamente di quella piaga che è l’interferenza delle case farmaceutiche nella cosiddetta “ricerca scientifica”.

Vi invito spudoratamente a leggere l’articolo citato perchè, veramente, è sempre più raro leggerne di simili.

Personalmente, caso mai il Sig. Magnetti passasse da queste pagine, gli faccio tutti i miei più sentiti complimenti: per lo stile, il contenuto e, soprattutto, il coraggio, che ormai sempre più raramente da’ segno di sè sulla stampa ufficiale.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta con il tuo nome Facebook

10 Comments

  1. Giuseppe ha detto:

    Ho letto l’articolo, veramente ben fatto. Complimenti anche da parte mia.

  2. Superion ha detto:

    Non per niente si tratta del mio Omeopata di fiducia!!! U____U :warrior:

    • franz ha detto:

      Allora quando lo vedi, ti prego di portargli i miei complimenti! Grazie del passaggio e del commento!

  3. Superion ha detto:

    ci sono stato questo lunedi ora ti tocca aspettare fino a gennaio mi sa… :finger:

  4. Superion ha detto:

    Approposito mi puoi spiegare che devo fare per mettere la mia faccia nel quadrato in alto a destra!? 😯
    grasie!!! :mumble:

  5. Franz ha detto:

    Devi andare su http://www.gravatar.com. E’ gratuito. Clicca su “Ottieni subito il tuo gravatar”, ti chiedono un indirizzo email. Dagli il tuo, o quello che usi quando scrivi sui blog (se ne usi un altro). Ti arriva una mail di conferma, clicchi sul link e ti trovi su una pagina di gravatar dove puoi caricare una foto da associare all’email.
    Da quel momento in poi, quando metti la tua mail in un blog compare la foto che hai messo. Okkio perchè vale anche per tutti quei siti dove hai già lasciato un tuo commento… (compreso questo).
    Se hai problemi fammi pure un fischio. Sono qui…

    • Superion ha detto:

      ok allora appena ho la foto o l’immagine vedrò di attivarmi grazie per ora…. se ho problemi te fo sapé!!! :mrgreen:

  6. Luna ha detto:

    E’ stato anche il mio “omeopata di fiducia” ^^ e confermo la solida preparazione e la lucidità che traspare dal suo articolo… e se posso permettermi, anche la semplicità e l’umiltà, che non significa “sono umile perchè non sono sicuro che la medicina che rappresento ti possa aiutare”, nell’ascoltare con attenzione le mie parole.

  7. Roby ha detto:

    Chiedo scusa ma mi e’ venuta la curiosità di andare a vedere i prezzi di alcuni medicinali omeopatici.. siete sicuri che costano poco?

    ecco un link abbastanza esaustivo.. l’oscillococcinum da 30 dosi l’ho visto in un noto ipermercato a 35 euro..

    http://www.trovaprezzi.it/prezzo_erboristeria_boiron_omeopatia.aspx

    potete andare a vedere come ho fatto io altri prezzi sempre su internet..

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.