Il telepatico

02256John Brunner scrisse questo bellissimo romanzo nell’epoca d’oro della fantascienza

Il protagonista, incredibilmente menomato nel fisico, è il più potente telepate del mondo.

Dopo un’infanzia vissuta in fuga, tra ristrettezze incredibili, viene accolto nella “cittadella”, luogo in cui si ritrovano gli esseri umani dotati di talenti straordinari come il suo.

Qui potrà finalmente studiare, fino a divenire un vero luminare nel campo della terapia psicologica.

Nel mondo di questo romanzo, il numero di telepati è molto elevato. Quelli come Gerald si danno da fare per curare e assistere gli esseri umani con problemi picologici ma molti altri sfruttano i propri poteri per soggiogare quelli attorno a loro, imprigionandoli in mondi del tutto immaginari per la propria soddisfazione.

Il gruppo catapatico, così lo definisce Brunner, è un gruppo in cui un telepate di grande forza genera un mondo completametne onirico in cui fa entrare a forza altri esseri umani, facendoli entrare in uno stato di catalessi e, successivamente, portandoli alla morte.

Gerald, grazie alla straordinaria forza del proprio talento, riesce a distruggere queste unioni mortifere, divenendone presto il massimo esperto.

Durante il suo lavoro Gerald incontra un artista, un uomo la cui mente è in grado di percepire la realtà come un unico insieme di sensazioni, com pletamente indissolubili le une dalle altre.

Ma l’uomo non è in grado di esprimere la propria percezione, proprio perchè la stessa travalica completamente l’uso ordinario dei sensi.

Gerald, grazie alla conoscenza sviluppata sul campo nella cura dei gruppi catapatici, organizza delle vere e proprie rappresentazioni, durante le quali riesce ad impiegare i propri poteri per far provare alle persone le stesse percezioni dell’artista, in un riproduzione benigna, controllata e temporanea delle stesse meccaniche, divenendo egli stesso, insieme all’amico, un artista affermato e conosciuto.

Tuttavia a Gerald rimane il problema della propria terribile condizione fisica. Ma un aiuto inaspettato gli arriverà proprio dall’amico artista.

Uno dei libri più belli sulla telepatia che, insieme a “Slan” di A.E. Van Vogt, ha segnato un’epoca indimenticabile della fantaascienza.

Agli amanti del genere, sicuramente questa lettura non può mancare!

Condividi

Commenta con il tuo nome Facebook

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.