Intanto che parliamo di Fini e Berlusconi, il mondo va a puttane!

Retro-Series-Biliardo-a-stecca-per-un-passatempo-salutare---Stampa-d-epoca--Pocket-Billiards-for-Healthful-Recreation--134578La cronaca di questi giorni assomiglia sempre di più a quella di un settimanale scandalistico.

Le varie testate versano fiumi di parole del tutto inutili su qualunque dettaglio, per quanto insignificante della vita privata dei politici (se vogliamo proprio chiamarli così).

Quando non parlano di politica i titoli sembrano essere scritti nell’ambito di una gara su chi riesca a scrivere il meno significativo.

Ma nel frattempo, intanto che ci imbottiscono di questioni del tutto superficiali e insignificanti, nel resto del mondo sta succedendo di tutto.

Un argomento tranquillamente ignorato, ad esempio, è l’escalation di tensione che sta avendo luogo tra le due Coree, che ieri si sono pure prese a cannonate.

La Corea del Nord è una delle peggiori dittature ancora esistenti, soprattutto ora che il “caro leader” sembra essere stato del tutto esautorato (anche se non ufficialmente) probabilmente da parte della classe militare.

Gli interessi economici dietro alle due Coree sono enormi ma, soprattutto quello che preoccupa è che la Corea del Nord sia una potenza nucleare.

Una eventuale guerra tra le due nazioni porterebbe ad una tale casino politico, economico e diplomatico che, quasi sicuramente, finirebbe per ribaltare l’intero assetto politico di mezzo mondo.

Ma in Italia la notizia viene relegata in terzo piano.

Noi preferiamo sapere tutti i particolari delle ridicole liti che stanno avendo luogo nel nostro governo, delle condizioni di salute di Cossiga, o dei retroscena della querelle tra Naomi e Mia Farrow.

Un modo simpatico di far passare il tempo, intanto che il resto del mondo decide come andare a puttane!

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta con il tuo nome Facebook

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.