Buona serata: con lo stupendo suono di una cornamusa.

La cornamusa ha sempre avuto qualcosa di strano nel suo suono. Qualcosa secondo me di molto dolce e potente insieme. Forse è il più strano di tutti gli strumenti a fiato. Qui viene eseguita la classica “Amazing Grace”.

Se vi vengono le lacrime agli occhi, chiedetevi perchè… che domani vi dico cosa penso… e voi mi dite la vostra!

Buona serata da Franz’s Blog!

Condividi

Commenta con il tuo nome Facebook

7 Comments

  1. Andrea G ha detto:

    ma in questi giorni avete voglia di farmi piangere davvero!???!?!
    Non so dirti perché.
    Un pò il suono in sé, un pò anche le caratteristiche linee melodiche (soprattutto provenienti dalla musica celtica popolare)..però so cosa mi accade.
    Varie immagini sorgono spontaneamente, vivificate dalle emozioni:
    distese verdi, scogliere, mare, boschi magici, spade, sangue, tramonti o albe, onore, libertà, nostalgia di qualcosa di cui riesco solo a sentire il fremito, nobiltà, fierezza (questa non poteva non venirmi in mente), e poi commozione, voglia di combattere per ciò che è Bello e Giusto, voglia di guardare un amico, o un amante, negli occhi,pienezza nel cuore che deborda nella vogli adi piangere, uno struggimento senza fine che assomiglia a ciò che Herman Hess defin’: desiderio d’infinito….
    …voglia di un ritorno degli Eroi!
    Graaaazie!

  2. Fede ha detto:

    Andrea G, ritengo che questa tua purezza e questo tuo entusiasmo ti porteranno assai lontano…
    Secondo il mio personale sentire, per il Blog sei un prezioso acquisto…
    Con ciò non voglio ispessire il tuo ego, ma bensì parlare al tuo limpido cuore…
    Ciao!

    • Andrea G ha detto:

      Ti ringrazio molto Fede.
      Ti dirò che a me piace l’idea di arrivare lontano, ma ancor di più la consapevolezza di essere in compagnia e che, un giorno, spero non così “lontano”, ci si incontrerà intorno ad un fuoco per raccontarsi delle battaglie fatte e, all’alba, ripartire separati (nel corpo), ognuno per la sua personale strada, avventura, “missione”.
      Come ho detto in altra sede a Franz, non amo molto l’idea di condivisione solo “on-line”…..ma meglio che niente!
      Grazie ancora e buona serata!

  3. sO ha detto:

    Eilean a’ Cheò – Summer X – 54 days of continuous rain; sheep; left hand and, men dressed to kilt
    :kissmyass2:

  4. Giuseppe ha detto:

    Dai Franz, spiegaci qualcosa in più su questi suoni veramente suggestivi, che toccano delle corde profonde!

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.