BP e Marea Nera: la perdita è 12 volte maggiore di quello che hanno detto.

marea neraEcco perchè la BP non aveva diffuso il video della perdita sottomarina di greggio: per nascondere la reale portata della perdita!

Questi “signori” non volevano che si sapesse che la quantità di petrolio è molto maggiore di 5.000 barili. Secondo i maggiori esperti stiamo parlando di qualcosa come 70.000 barili al giorno, vale a dire 12 volte tanto.

Se parlavamo di disastro, adesso parliamo di ecatombe.

E di fronte a una cosa di questa gravità, BP non avrebbe diffuso il video perchè “nessuno gliel’ha chiesto” e per di più continua a parlare di “perdita contenuta”.

Contenuta un cazzo! Ogni 4 giorni si ha un danno pari a quello della Exxon Valdez, danni che stiamo pagando ancora oggi.

Riuscite a figurarvi la portata del disastro provocato dalla piattaforma della BP?

Ma soprattutto… riuscite a figurarvi il pelo che ha sullo stomaco chi ha ordinato di non diffondere il video? Solo oggi si viene a sapere la reale entità del disastro; quanti giorni abbiamo perso nel frattempo, al ritmo di 75.000 barili di petrolio in mare?

Io personalmente ritengo che quando provate, simili responsabilità andrebbero punite come crimini contro l’umanità. Altro che pagare i danni!

Una compagnia che per incuria, risparmio o anche solo per mancanza di applicazione delle corrette misure di sicurezza mette a rischio il futuro del pianeta dovrebbe essere semplicemente chiusa d’autorità e per sempre.

E i suoi quadri dirigenti incarcerati a vita in isolamento.

Ma naturalmente tutto questo non accadrà, mi pare ovvio.

E intanto la Terra se ne va a puttane!


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta con il tuo nome Facebook

4 Comments

  1. Ailinen ha detto:

    Ovviamente non verranno puniti. Come ha detto ieri Luna a cena, li immegerei per una venitna di minuti nel mare di petrolio e poi (questa è mia) li lascerei a quei poveri disgraziati che risentono più di ogni altro di questo disastro enorme.

    Non oso immaginare accadesse una cosa così nel Mediterraneo…. Brrr da brividi a dire poco….

    • Franz ha detto:

      Forse non succederà nulla ma… i mari e gli oceani, come i fiumi e i laghi, sono tutti collegati nello stesso ciclo.
      Se sputtanano (come hanno appena fatto) un oceano, presto o tardi le conseguenze ricadranno sull’intera riserva idrica mondiale.
      E lì saranno cazzi amari! (scusa il francesismo)

      • Ailinen ha detto:

        Non ti preoccupare per il francesismo XDDDD

        Si sicuramente ne risentiremo tutti, anche perchè secondo me farà prima a vuotarsi il giacimento che a trovare la soluzione per fermare la fuoriuscita.

  2. Ilia ha detto:

    Preferisco non fare commenti sul disastro ecologico nel golfo del Messico perchè il solo pensarci mi far stare molto male.

    Voglio però segnalere questa breve intervista sul sito di Repubblica (http://tv.repubblica.it/tecno-e-scienze/marea-nera-separare-petrolio-e-acqua-si-pu%EF%BF%BD/47067?video) che mi sembra molto interessante e potrebbe rappresentare una chiave di volta per far fronte a questo disastro.

    Un saluto.

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.