Echolocation: Daniel Kish, una speranza per tutti i non vedenti

echolocation locazione sonoraE’ una tecnica usata da ragazzi americani che la insegnano ad altri non vedenti. Schioccano la lingua, emettendo un rumore molto simile a quello dei pipistrelli.

L’onda sonora riflessa permette loro di “vedere” con un meccanismo praticamente identico a quello dei topastri volanti e dei delfini.

Questo ragazzo ha imparato da solo, se non erro, proprio imitando il rumore dei pipistrelli.

La tecnica funziona, non dipende da particolari facoltà di Daniel, anche se questo ragazzo l’ha portata a dei livelli di raffinatezza incredibili.

In un piccolo villaggio inglese hanno fatto una colletta ed hanno spedito un ragazzino cieco ad impararla. Dopo solo una sessione di allenamento il bambino è stato in grado di individuare ed evitare una staccionata.

Se avete qualche amico o parente non vedente, fategli conoscere questa possibilità. Potreste cambiargli la vita!

E se avete ancora dei dubbi guardate il filmato e ve li toglierete.



Condividi

Commenta con il tuo nome Facebook

3 Comments

  1. Manolo ha detto:

    Ciao Franz!
    Ho scoperto per caso il tuo sito mentre cercavo delle info da mettere sul mio articolo che parla di cose simili. ( http://www.cocooa.com/177/2009/ecolocalizzazione-speranza-per-i-non-vedenti.html ) – very nice! Adesso perdere qualche mezz’ora a leggere i post .. grrrr

    ciao!

    m

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.