L’uomo nell’ombra: un film da NON vedere

L'uomo nell'ombraLento, mortalmente lento. Una trama strascicata per tre quarti del film che poi cerca di recuperare negli ultimi dieci minuti. Un guazzabuglio di sottintesi senza capo ne coda.

La storia è a dir poco necrotica. Ewan McGregor interpreta un ghost writer (quegli scrittori che scrivono per altre persone, senza comparire come autori) che viene incaricato di scrivere l’autobiografia del primo ministro inglese (Pierce Brosnan) che proprio in quei giorni viene accusato di crimini dell’umanità.

Il ghost writer precedente è morto in circostanze sospette e Ewan McGregor si trova impelagato in una specie di intrigo dove negli ultimi dieci minuti viene a galla un coinvolgimento della CIA, infida e arruffona, come la definirebbe Altieri.

Punto. Questo è quanto. Nessun senso. Nessun pathos nella storia, non un crescendo di tensione, non un motivo per quello che accade e , soprattutto, non una ragion d’essere per una conclusione che ti lascia piantato lì sulla poltrona a chiederti:

“Ma chi cazzo me l’ha fatto fare di perdere due ore così?”

Un cast decisamente sovradimensionato, con pezzi grossi del calibro di Brosnan che non smentisce le sue doti di recitazione, per un film senza senso, malfatto e pesante.

Prova ne sono i commenti che ho raccolto fuori dalla sala. Il più positivo è stato:

“Film come questo ti fanno veramente girare le palle!”

Vi lascio immaginare il resto.

Grande regia, niente da dire. Ma il film non vale un euro.

Condividi

Commenta con il tuo nome Facebook

6 Comments

  1. Ailinen ha detto:

    Era uno dei film che volevamo andare a vedere oggi, ma visto la tua recensione non ci vado ^^

    • franz ha detto:

      Credimi, non ti perdi niente! Ieri sera la sala era mezza vuota, e a metà se ne sono andati in parecchi. Ho resistito fino alla fine solo per curiosità e rispetto nei confronti di Polanski. Ma avrei fatto meglio ad evitare. :muah:

  2. Giuseppe ha detto:

    Frequento le sale cinematografiche da mezzo secolo. Col tempo ho sviluppato una sorta di intuito grazie al quale già solo vedendo il manifesto riesco a capire molto del film. Raramente leggo le recensioni prima della visione. Mi piace la sorpresa.
    Questo sta in pregrammazione da circa una settimane nel mio piccolo villaggio ma non mi ispirava.
    Comunque grazie della dritta…non si sa mai, mi capita comunque di prendere delle cantonate…e non mi va proprio di sprecare due ore per un film che non vale una cicca. :suicide:

  3. sam ha detto:

    l’ho visto appena uscito…pensavo di essere io a non avere la serata giusta !! concordo su tutta la linea con Franz… Brosman veramente un grande….

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.