Prezzo della benzina e accise regionali. L’Italia ha i prezzi più alti d’Europa.

_4minicaro-benzinaParto per un viaggetto di lavoro. Al distributore Agip di Cremona (in città) faccio il pieno di super a 1,374 euro al litro.

Circa 200 km più tardi, in ritorno da Milano imbocco la Cisa per dirigermi verso Livorno. Al distributore Shell poco prima di Aulla faccio di nuovo benzina: a 1,434 euro al litro.

Ieri sera, in rientro, faccio ancora un pieno al distributore Esso di Magra Est; a 1,474 euro al litro.

Stupito di tanta avidità chiedo all’operatore se sa darmi una spiegazione.

– Non si stupisca, domani aumenta ancora! –

– Ma com’è possibile? Ieri ho fatto benzina a 1,374 al litro! –

– In quale regione? –

– In Lombardia, ma cosa c’entra? –

– C’entra, c’entra. Perchè il prezzo finale dipende anche dalle accise regionali. E la Liguria è una tra le regioni più care! –

E ti pareva che i liguri smentissero almeno una volta la loro fama!

Comunque sono andato a controllare. E’ vero; ogni regione aggiunge le proprie accise a quelle già assurde ed esorbitanti imposte dallo stato.

Poi non meravigliamoci se l’Italia ha la benzina più cara d’Europa.

Si, esatto. L’Italia è in testa alla grande.

Comunque faccio notare la prima differenza: tra il prezzo in Cremona città (1,374) e quello in autostrada al distributore Shell (1,434). Stiamo parlando di 6 centesimi al litro: su un pieno di 25 litri (io viaggio in moto) fa 1,55 euro in più!

Personalmente ritengo che la situazione stia davvero diventando insopportabile; tra compagnie petrolifere e Stato stanno facendo a gara a chi ci spenna prima!

Occorre iniziare a fare sentire la nostra voce, per esempio evitando di fare benzina nelle aree delle compagnie più care per una – due settimane. A noi non costa niente andare a fare il pieno dieci chilometri più in là, ma alla compagnia in questione si, eccome!

Condividi

Commenta con il tuo nome Facebook

6 Comments

  1. Ailinen ha detto:

    Non credere che qui a Parma vada meglio.
    Ogni giorno la Barbara ed io facciamo 60 km andata e ritorno. La benizina è andata ben oltre l’euro e 40…. E con una panda (non una ferrari) in una settimana abbiamo fatto benzina 3 volte perchè veramente non ce n’era di benzina nel serbatoio.
    Ma dico io…. L’Italia deve farsi riconoscere in ogni cosa?

  2. Sciuscia ha detto:

    Ci credo poco, alle Beppegrillate come quella suggerita nel finale. Di queste cose se ne deve occupare la politica. Mai che senta uno parlare di caro benzina, in campagna elettorale.

    • franz ha detto:

      Beppegrillate… questa la dovevo ancora sentire :))) Comunque non si tratta di questo, si tratta di andare a far benzina dove spendi di meno. Cosa che mediamente le persone non fanno per pigrizia.
      Sul fatto che il governo dovrebbe intervenire non ho alcun dubbio. Così come non ho alcun dubbio sul fatto che non lo farà mai. Inutile sperarci. L’unica cosa che possiamo fare è cercare di fare in modo che la prossima classe politica sia un po’ meno inetta di questa. Per farlo, l’unico modo è quello di crescere i nostri figli con un po’ più di sale in zucca.
      Per me, eh…

  3. Il Veronesi ha detto:

    In effetti siamo un po’ al limite. Però sul fatto che sia la più cara devo dire che quando l’anno scorso sono stato in Olanda ho visto che costava di più e, non vorrei dire una cazzata, ma mi pare che l’estate scorsa anche in Francia costasse pochi cent./litro in più. Comunque sui petrolieri ci sarebbe da aprire il vaso di pandora e tirare fuori un sacco di cose interessanti, che vanno dalla morte di Pasolini alla nucleare iraniana… Tema troppo ingarbugliato per aprirlo di sabato. Di sabato ci si incazza per il prezzo ingiustificabile… Buon week end a tutti.

    • franz ha detto:

      Ho controllato prima di scrivere… dalla situazione che esponi tu qualcosa è cambiato. Se non ho visto male siamo al primo posto, purtroppo!
      Ciao!

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.