Buona serata: con Lino Patruno in “Hello Dolly”

Molto tempo fa (più di quanto mi piaccia ricordare) avevo l’abitudine di andare a sentire Jazz in un locale di milano, allora un posto davvero minuscolo. Si chiamava Ca’ Bianca. Lì spesso suonava Lino Patruno, con la sua Band.

Una sera in cui suonava con il suo gruppo gli chiesi se per favore potevano eseguire “Sweet Georgia Brown”. Loro si guardarono un po’ in faccia, tirarono un paio di sonore parolacce perchè non l’avevano in repertorio e… andarono avanti a suonarla per quasi un’ora! Un’intera ora non stop di improvvisazione nel più puro stile Dixie. Fu qualcosa di meraviglioso.

Ve li propongo in questa esecuzione di “Hello Dolly”, in cui il cantante sembra la fotocopia di Satchmo, e non solo nella voce. Pure nella mimica facciale!

Buona serata da Franz’s Blog

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta con il tuo nome Facebook

2 Comments

  1. Giuseppe ha detto:

    Che strano! Io alla Ca’ Bianca ci sono stato circa una ventina di anni fa, lo ricordo bene. Mi sto sforzando di ricordare i particolari. Forse era nella zona dei Navigli. C’ero andato per un colloquio di lavoro con un’azienda che cercava partner per vendere opere d’arte, verso mezzogiorno. Ricordo che in quel locale (che non mi sembrava poi tanto minuscolo, perché aveva anche delle stanze al primo piano) vi suonava il pianoforte un mio compaesano, il maestro Sante Palumbo. Ricordo la forte tentazione di fermarmi per il concerto della sera, ma dovevo riprendere il treno per tornare in “terronia”. In attesa del treno ricordo che passai alcune ore a camminare per il centro, incrociai Cristian de Sica vino al Teatro alla Scala a andai a vedere un film.
    Se fossi rimasto chissà che non ci si incontrava.

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.