Underground – By Giuseppe

undergroundUnderground (di Emir Kusturica) è un’avventura esilarante ambientata nell’arco di cinquant’anni (1941-1992) in una Jugoslavia attraversata da guerre ed infine dallo smembramento come nazione.

I protagonisti sono due uomini incredibili, direi un eroe ed un antieroe, amici per la pelle ma diversi nelle proprie finalità. Incredibili perché veramente singolari: forti, audaci, impavidi, dissacranti, disincantati e sprezzanti del pericolo.

Diversi perché il primo (soprannominato il Nero) insegue un barlume di ideale patriottico, l’altro (Marco) solo il suo interesse personale, non guardando in faccia a niente e nessuno.

Ricco di colpi di scena, questo film trasmette spesso un sapore Felliniano (tutto il film, pur nella sua tragicità, è accompagnato da canti e musiche zingaresche); altre volte, per le ambientazioni, i personaggi e le vicende, ricorda molto da vicino il realismo italiano alla Rossellini (che sosteneva che la realtà non esiste, la realtà è sempre soggettiva).

Una frase molto simile esprime Marco, cinico fino al punto di….

Un film veramente godibile nel quale Kusturica, regista e autore, riserva sempre qualche sorpresa….fino a quella di chiusura, che alleggerisce la crudeltà e la follia delle vicende di un Paese attraversato da atroci guerre, sino alla Guerra dei Balcani, la guerra civile che i primi degli anni ’90 ha messo fine all’unione della grande Jugoslavia.


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta con il tuo nome Facebook

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.