Stefano Cucchi si poteva salvare. Solo che non l’hanno curato.

stefano cucchiE per la miseria… ci hanno provato a dire che era morto per disidratazione, solo che adesso l’autopsia ha provato che Cucchi aveva la vescica piena, ergo non era disidratato.

Anzi, è stata provata anche la frattura del coccige, tipica della caduta sul sedere.

Certo, non si può capire perchè Stefano abbia preso quel colpo. Ma intanto la fregnaccia della disidratazione e delle fratture vecchie è saltata.

L’articolo è sui quotidiani, accuratamente messo in sordina, che se non ti ci capita proprio sopra l’occhio non lo vedi di sicuro.

Ma intanto c’è. E ci scrivono pure che, se Cucchi fosse stato curato, sarebbe ancora vivo, e non si capisce perchè non sia stato curato.

“in ospedale non è stata colta la gravità della situazione e determinante per la morte è stata l’omissione di un piano terapeutico adeguato”

Adesso resta da vedere se e quando qualcuno fiirà in galera per questa morte assurda, alla quale nel frattempo se ne sono affiancate altre.

Credo che l’importante sia non assuefarsi, non addormentarsi e ricordare queste cose.

Perchè potrebbero capitare a chiunque.

Anche ai nostri figli.


Condividi

Commenta con il tuo nome Facebook

5 Comments

  1. www.blog-news.it ha detto:

    Stefano Cucchi si poteva salvare. Solo che non l’hanno curato…

    Se Cucchi fosse stato curato, sarebbe ancora vivo, e non si capisce perchè non sia stato curato. Credo che l’importante sia non assuefarsi, non addormentarsi e ricordare queste cose. Perchè potrebbero capitare a chiunque. Anche ai nostri figli….

  2. Daniele ha detto:

    La foto mi ha fatto paura… è lui oppure una ricostruzione??
    Questo l’hanno pestato a sangue e ancora nessuno l’ha ammesso??

    • franz ha detto:

      Purtroppo le foto sono vere. Se googoli le trovi subito. Io mi sono limitato ad affiancarle.
      Come dire… prima e dopo la cura.

  3. Layla ha detto:

    Odio genera odio… cosa può aver fatto un essere umano per meritare questo?
    E quanto feroce può essere l’essere “umano”… se degno di essere chiamato tale… per colpire in tal modo un’altro essere umano…
    Non ho parole ne giudizio, non spetta a me… verrà un tempo in cui ognuno giudicherà se stesso all’ombra della vera Giustizia… e lì sarà pianto e stridore di denti.

    Un’abbraccio di luce, Layla.

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.