Lyle Mays. Musica allo stato puro.

Molti lo conoscono per essere il tastierista da sempre al fianco di Pat Metheny ma Lyle è un mostro di bravura, di tecnica e di cuore.

Senza di lui Pat non è più Pat. Invece lui, senza Pat, è sempre lui. Ascoltare per credere…

Condividi

Commenta con il tuo nome Facebook

3 Comments

  1. Patrizio ha detto:

    Non ci avevo mai pensato al fatto che Pat non fosse Pat senza Mays.
    Lì per lì ho avuto una reazione del tipo: “non è possibile!!!” Fermo restando che questo video mette effettivamente in luce la grandezza di questo pianista. tastierista e musicista devo comunque verificare se possa esserci stato un suo contributo nei dischi che Pat ha ufficialmente prodotto a nome suo e non della Band. Per esempio, non so se conosci la colonna sonora “A map of the world” composta ed eseguita da Pat per l’omonimo film del 1999 che vede tra i protagonisti illustri attori come Alice Goldwin, Sigourney Weaver e Julianne Moore. Ebbene, a parte il film che ricordo non essere stato accolto favorevolmente dalla critica, penso che le musiche e l’interpretazione del nostro chitarrista siano sublimi. C’è una tale forza musicale in quel lavoro da ritenere che, se fosse effettivamente vero che l’ha realizzato lui, Pat è Pat senza bisogno di nessuno.
    Certo..se penso a certe sue collaborazioni o ad alcuni dischi da solista mi rendo conto che a volte ha la tendenza alla ricercatezza e alla sperimentazione estreme in esecuzioni che sembrano prive di quel trasporto musicale ed emotivo che caratterizzano molte sue produzioni, specialmente quelle con Lyle Mays. Ma è anche vero che l’album “Quartet” del Pat Metheny Group non brilla, a mio modo di vedere, di quella luce, di quel cuore di cui parli. E quando penso a “Missoury Sky” realizzato solo con Charlie Haden trovo che Pat sia molto intenso e poetico, ha una vitalità che solo chi ha cuore può dare.
    Magari la sua lunga collaborazione con Lyle Mays può averlo influenzato a tal punto da poter raggiungere da solo dei momenti così ispirati. O non potrebbe forse essere vero il contrario? Adesso la mia curiosità è tale che andrò ad ascoltare gli album solisti di Lyle Mays!
    Grazie Franz per il dubbio che mi hai fatto venire.

    P.S Visto che nel tuo vasto bagaglio di di interessi e passioni c’è questa bellissima realtà che è quella musicale e visto che ami così tanto la chitarra e i bravi chitarristi vorrei condividere con te un video di Tommy Emmanuel che suona con l’acustica un brano intitolato Guitar Boogie di cui trovi alcune esecuzioni (quasi identiche sul piano tecnico musicale) apparse in concerti diversi.
    E’ impossibile non divertirsi di fronte a tanto entusiasmo di Tommy. Guarda in particolare il video su Youtube dal titolo “Tommy Emmanuel – Guitar Boogie”. Non è molto chiaro l’audio ma lui è una forza della natura, è contagioso. E’ l’unico chitarrista che non fa venire la depressione ai chitarristi per quanto è bravo. Non c’è spazio per le emozioni negative!!!…solo per ridere e divertirsi.

    • Franz ha detto:

      Credo che tu abbia ragione, nel caso specifico di “A map of the world” (che tra l’altro a me invece è piaciuto).
      Però… però anche in quel caso, il Pat che senti è un Pat diverso da quello che puoi sentire con Lyle.
      Pezzi come “The Truth will always be” o “The Bat” o anche “As Falls wichita..” non sarebbero potuti esistere senza Lyle Mays.
      Ecco, forse potremmo dire che Pat da solo è una cosa. Mentre con Lyle è un’altra, completamente diversa.
      E qui ti do ragione, in effetti avrei dovuto dire:
      “A me Pat da solo piace per non più di dieci minuti. Con Lyle… non smetterei mai di ascoltarlo”.
      Grazie per avermi aiutato a chiarire questo pensiero.
      Buona notte :bye:

    • Franz ha detto:

      P.S. Ho appena visto il video che mi hai suggerito e… domani lo condivido perchè quest’uomo è incredibile!!! :wow:

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.