Paco De Lucia , John McLaughlin , Al Di Meola. Rio Ancho ( e Mediterranean Sundance)

Tre mostri assoluti. Tre dei della chitarra. Rio Ancho è un vecchio cavallo di battaglia di Paco De Lucia. Eseguito in questo modo potrebbe far scoppiare la testa a chiunque. A me di sicuro!

Solo per dirne una… beccatevi il terzinato in 256 a 1: 38 e la seguente tremenda scala discendente fino a 1: 46! Impossibile o quasi (E infatti qualcuno tra il pubblico non resiste e caccia un urlo di disperazione)!

Per non parlare della bellezza del tema… insomma… Dall’album “Friday Night in San Francisco”. Enjoy!

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta con il tuo nome Facebook

5 Comments

  1. Guillermo ha detto:

    Ribadisco, sono davvero straordinari ed il pezzo indimenticabile… 😉

  2. Fede ha detto:

    Per me hanno sempre rappresentato il non plus ultra della chitarra: la loro arte mi induce ad emozioni velocissime che si accavallano…e si evolvono in altre emozioni: emozioni pure…senza immagini…senza nomi ne cognomi…emozioni velocissime che nascono vivono e muoiono in frazioni di attimi…tutto questo l’ho vissuto in un loro milanese concerto nella prima metà degl’anni ’80…grazie ragazzi!

  3. cnj ha detto:

    Ci sono dischi brutti, belli, stupendi, indimenticabili, unici e leggendari. “Friday night in San Francisco” è leggendario. Probabilmente chi ha pagato il biglietto non era cosciente del phatos che si sarebbe creato in quella leggendaria serata che per fortuna noi tutti abbiamo potuto almeno assaporare su vinile… ora su cd… domani solo su mp3… in un lontano futuro su Marte su un chip digitale piccolo come uno spillo che conterrà 100 miliardi di brani in alta definizione e tra quelli ci saranno le chitarre di di Paco, John e Al a dimostrare che una leggenda è unica ed indimenticabile. Naturalmente per quello che mi riguarda è uno dei famosi 10 album da portarsi su un isola deserta…

  4. Fabry ha detto:

    Io fatto ascoltare qusto cd ad alcuni amici, i quali mi hanno detto che questo meraviglioso trio ha solo tecnica, io mi domando ma che musisca ascoltano?
    Ovviamente loro facevano riferimento ai cosiddetti “speedy guitarist”, ma in ogni caso, senza tecnica, ho detto loro, non si và da nesuna parte.
    Un album a dir poco stupendo, anche The Guitar Trio è un’altro capolavoro e se vogliamo dirla tutta, ci sarebbe Passion, Grace & Fire e Rite Of Strings con Stanley Clarke e Jean-Luc Ponty ma senza john e Paco, io li ho tutti, e se qualcuno non li conosce (tutti),
    li esorto ad acqiustarli o scaricare gli mp3, non sò se questo si può dire

    • franz ha detto:

      Ai tuoi amici puoi far notare che aver tecnica non significa non esprimere calore o altro.
      E che a volte quel “altro” può essere sufficientemente raffinato per sfuggire ai più!
      Si può dire, scaricare un mp3 non significa obbligatoriamente farlo in modo illegale! Grazie del passaggio e del commento.

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.