Dialoghi impossibili. L’avvocato del Diavolo: descrizione di Dio

Al Pacino in una delle sue interpretazioni più incredibili, in una descrizione di Dio da brivido!

Condividi

Commenta con il tuo nome Facebook

3 Comments

  1. Fede ha detto:

    Un filmone.
    :idiot:

  2. Pirata ha detto:

    come dare torto a questo diavolo di un Pacino quando afferma che tutto del ventesimo secolo è stato suo?!

  3. Bobo ha detto:

    Ah Franz…
    sottile, sottile…talmente sottile che credo pochi lo capiranno davvero!

    Pensate ad una fantastica torta che la vostra mamma dice di aver preparato per voi… perchè vi vuole tanto bene, messa lì sul tavolo, in bella vista.
    E’ gentile la mamma e pure un ottima cuoca, ma…
    Ma voi non la potete TOCCARE, solo annusare.
    Perchè se la toccate vi bacchetta le dita e poi vi mette in castigo: niente più torta.

    ” Ma cazzo mamma, niente torta comunque!
    Ma come? Non capisco.
    E’ davvero una tortura.
    Ma non poteva fare a meno di farla, se non posso mangiarla?!!
    E’ per me, ma non è per me. Mi vuole bene, ma non ADESSO.
    Caspita, mi tocca un inferno di attesa ora, per avere una fetta di paradiso domani.
    Beh, io ci provo lo stesso.
    Ahia!!! Un male cane…ma da dove arriva ‘sto ceffone?
    Porca puttana, si era nascosta dietro il frigorifero…non poteva essere lì per caso.
    Ah, forse ho capito.
    Per poterla toccare, non DEVO toccarla.
    Altrimenti soffro, perchè mi PUNISCE.
    Ma soffro lo stesso, perchè comunque mi ha fatto vedere una cosa che non posso avere.
    Non ci sto più dentro con la testa.
    Mi fa delle torte fantastiche che mi tentano un casino, ma in realtà sono solo una PROVA per vedere se sono una BRAVO BAMBINO che merita il PREMIO.
    Così, se sono UBBIDIENTE, cioè SE non mangio la torta, allora POSSO mangiarla.

    TENTAZIONE ASSOLUTA, GIUDICE INAPPELLABILE, PUNIZIONE, DOLORE, COSTRIZIONE, PREMIO DIFFERITO A DISCREZIONE ALTRUI.

    Ho una mamma stronza e crudele, nonchè sadica. Però è la MIA mamma e non posso DELUDERLA.
    Devo diventare un abile CALCOLATORE: se faccio il RUFFIANO, forse mangerò un pò di torta.
    Questa almeno è la mia SPERANZA.
    Si vede che va così la vita.

    Quale bambino, costretto a simili ragionamenti, potrebbe crescere SANO DI MENTE?

    :killyou:

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.