Banche, rosso e usura… un bel match!

usuraDopo aver letto questo articolo sul Corriere di oggi, sul costo che può avere l’andare in rosso in assenza di un fido, mi sono chiesto quale fosse la definizione ufficiale di usura.

Ciò che ho trovato è molto interessante, perchè di fatto l’usura non la si definisce per nulla!

Ufficialmente si definisce usurario un tasso di interesse che superi del 50% il tasso globale medio dell’anno precedente su quel tipo di operazione.

Il tasso globale medio, detto anche T.E.G.M, viene stabilito trimestralmente e pubblicato sulla Gazzetta ufficiale. Le Banche tutte, teoricamente, dovrebbero esporre tale tasso al pubblico nelle loro sedi e filiali.

Secondo l’ultimo TEGM, sullo sconfinamento senza fido, il tasso globale medio su base annua è del 19.96%. Ora, secondo la definizione, un interesse viene definito “usurario” quando supera del 50% quello ufficiale.

Fatti due conti, significa che sotto il 29.94% di interesse non si può parlare di usura!

Ma se per caso le banche si mettessero tutte d’accordo e per quest’anno chiedessero, ipoteticamente il 29,93% di interesse, di 0,01% sotto il tasso di usura, l’anno prossimo il limite per detto tasso sarebbe del 44,58%.

Di fatto comunque, quest’anno il tasso richiesto per questo caso è di circa il 25%. Questo significa che, teoricamente, il prossimo anno le banche potranno chiedere il 37,4% senza incorrere nel reato di usura. E l’anno successivo potranno chiedere il 56%.

E così via inculando…

Tutto perfettamente legale!

Chiaro dov’è la fregatura?

Condividi

Commenta con il tuo nome Facebook

9 Comments

  1. Sciuscia ha detto:

    Ma porca merda.

  2. max ha detto:

    Siamo purtroppo con le palle strizzate dal sistema bancario. Il mondo creditizio ci ha drogato a tal punto che far ricorso a prestiti facili, fino a diversi mesi fa, era talmente semplice che sembrava che quei denari non li avremmo mai restituiti.Prendiamo schiaffi a destra e sinistra.L’unica soddisfazione che possiamo avere è che hanno bisogno di noi e se abbiamo il coraggio di mandarli a cagare ci riprenderemo la nostra piccola rivincita.L’ho letto su un muro in centro ma lo avrei voluto scivere io “spegni il mutuo accendi le banche”. :finger:

  3. Ailinen ha detto:

    Una volta mi è capitato di andare in rosso di 10 euro e mi sono ritrovata a pagare più di 100 euro di passivo….

    Anche io avrei voluto scrivere: Spegni il mutuo accendi le banhe…

    :party:

  4. Gianni ha detto:

    Avevo saltato la parola “sproprozionati”; adesso il testo è corretto

    Non è proprio come scrivi caro Franz perchè l’usura c’è pure quando le banche chiedono interessi sproporzionati (rispetto al capitale prestato) anche se inferiori al tasso soglia approfittando della necessità economico finanziaria del richiedente (art. 644 c.p. quinto comma); questo tipo di usura non è molto conosciuto e tutti i cosiddetti esperti i quali credono ci sia usura solo quando il tasso degli intressi pagati supera il tasso soglia, ma questo è già di per sè un errore perchè l’usura (reato di pericolo) esiste già quando nel contratto mi impegno a pagare un tasso superiore al limite; es : tasso soglia per mutui a tasso variabile stipulati nel primo trim. 2010 = 4,38%, se stipulo un muto al 4% sembra che sia tutto regolare, ma se il tasso di mora nel contratto è stato fissato allo 0,5% si tratta di un mutuo usurario, anche se pagherò tutte le rate puntualmente e pertanto alla fine del contratto potrò farmi restituire tutti gli interessi che ho pagato!

    La banche hanno fatto le pentole, ma non i coperchi !

    Per maggiori informazioni posso inviare a chi è interessato una serie di comunicati dove spiego come resistere alle illegittime pretese dell’associazone a delinquere dei banchieri

    • franz ha detto:

      Caro Gianni, grazie per le precisazioni.
      Se vuoi mandarmi il materiale di cui parli, sono assolutamente interessato.

    • Connie ha detto:

      Gianni! Potrei ricevere anch’io il materiale di cui parli??????? Ti ringrazio infinitamente….la banca, dove purtroppo sono correntista, mi sta massacrando non solo con gli interessi ma anche dandomi spesso e volentieri informazioni sbagliate…..Vuoi un esempio? Se ritardo a pagare la rata del mutuo anche di un solo mese, la casa sulla quale c’è l’ipoteca viene messa in vendita….oppure, l’ultimissima, una richiesta di finanziamento rifiutata rimane in Crif per due anni!!! E così via………E’ o non è terrorismo psicologico???? :swim:

    • antonio ha detto:

      Sarebbe interessante avere questa documentazione, anche se le lobby bancarie potranno prendersela a male.
      E poi come contrastare questi taciti accordi, solo tramite Tribunale????????

      Senza parlare dei calcoli che non sono semplici da efettuare

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.