Dialoghi impossibili: Padrona del suo destino

La storia di Veronica Franco ha ispirato questo stupendo film. Dedicato a tutte le fighette che pensano che sedurre significhi semplicemente lanciarsi sul mercato.

 

Condividi

Commenta con il tuo nome Facebook

11 Comments

  1. Giuseppe ha detto:

    Un’immagine vale più di mille parole. Lo cercherò, grazie.

  2. primularossa ha detto:

    Vero quello che dici, ma ci vedo anche della violenza in questa preparazione e al pensiero che il compito di questa donna sarà sedurre e non amare…dico bene? Cosa vale di più dell’amore, dopo aver provato l’esperienza gasante della seduzione? Ma forse non è così. Non ho visto il film…

    • Franz ha detto:

      A parte il fatto che non riesco a capire di quale violenza stai parlando, quand’anche fosse, la vogliamo piantare con questa elegia del rincoglionimento?
      La vita, caso mai non te ne fossi ancora accora, E’ violenza. A partire da tutti i batteri e i virus che ogni giorno vengono distrutti dal tuo sistema immunitario, per continuare con gli animali che vengono abbattuti per la bistecca che mangi, proseguendo con quelli che vengono allevati in batteria per il latte con cui fanno la schiuma al cappuccino che ti spari al mattino, continuando con i cespi di lattuga che ti spari in insalata, e per elevarci un pelo al di sopra dell’atto involontario, con la delusione che produci a qualcuno tutte le volte che dici “no” o “vaffanculo” per continuare… devo proseguire?
      E poi da dove la tiri fuori la storia del “sedurre e non amare”? Mamma mia che palle con ‘sto amore, che poi basta che uno scorreggia a destra invece che a sinistra e l’amore non esiste più e manco te lo ricordi…
      :shit: !

      • Pirata ha detto:

        Continuando: la luce accecante del sole estivo, il freddo intenso dell’inverno, il parto, camminare sull’erba (magari parlando d’amore), una valanga, un’eruzione vulcanica, uno tsunami, una nebbia improvvisa che non ti fa più vedere la strada eccetera

  3. primularossa ha detto:

    La violenza la vedo nelle scene iniziali in cui si educa la donzella. Grazie comunque di ricordarmi che la vita è violenza, ma non riesco ancora a far entrare in me questa visione, anche se so che è così. Prenderne coscienza mi aiuta a stare maggiormente nel contesto. Grazie!! Sedurre e non amare? Da questo breve post pare sia educata a sedurre, perchè questo il suo compito. Quanto all’amore… Beh…che poi siccome siamo incasinati e condizionati non riusciamo ad amare questo è un altro conto.

  4. primularossa ha detto:

    Violenza…forse perchè non ci arriva da sola a scoprire certe malizie, ma perchè è condotta velocemente dalla giovinezza all’essere donna. Tutto qua…

    • sam ha detto:

      la seduzione come arte nasce da un attitudine ( che non è propia a tutti) come un pittore ha l’innata predisposizione al disegno, necessita se vuole eccellere di un insegnamento, di una disciplina, studio e dedizione così anche nella musica nel canto nella scienza…perchè il sesso deve essere visto come vero, solo se impulsivo e diciamo “primitivo” ? personalmente avrei preferito un educazione che mi conducesse alla scoperta consapevole di questo aspetto… che, facciamoci caso,è ed è sempre stato oggetto di feroci repressioni da religioni o da reggimi. non sarà che rende liberi o anche solo libera un potenziale ?
      non è forse violenza subire il condizionamento che da secoli ci tiene nell’ignoranza ?
      solo poco tempo addietro si arrivava al matrtimonio vergini senza la minima educazione la donna rimanreva in cinta senza sapere nulla di sè…questa è violenza. l’ignoranza ci attanaglia ancora….

  5. Pirata ha detto:

    Io per indole sono portato alla conquista senza seduzione e mi sa che da ‘ste parti non sono l’unico o no Franz?!!…
    :devil:

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.