Oggi debutta Nexus One, lo smartphone di Google

Google Nexus OneIn teoria dovrebbe essere studiato per contrastare il dominio di iPhone.

Touchscreen più tastiera, processore Snapdragon da 1 Ghz, schermo da 800×480 memoria basata su microSD e fotocamera da 5MP, visto così non si presenta neanche male.

Per far concorrenza alla carriola di Apple non ci vuole però tecnologia, quanto far capire alla gente che quando con un telefono ci fai di tutto tranne telefonare, non hai in mano uno strumento di comunicazione, ma di assurdità.

Non nego che possa essere divertente suonare la chitarra sul Tscreen, vedere le foto e smanacciarle con la famosa interfaccia gestuale alla Minority Report, ma personalmente ritengo che quando un telefono non può essere usato comodamente con una mano sola non sia più un telefono.

Ovviamente le esigenze possono essere diverse. Altrettanto niente da dire su estetica e grafica di iPhone, che indubbiamente sono da primato.

Però la cosa si ferma lì. Non puoi intervenire sulle connessioni alla rete ( e infatti il telefono fa quello che gli pare, quando gli pare, a volte martellandoti sui coglioni con inaspettate bollette da infarto a causa del traffico dati generato in modo inconsulto e incontrollato), sulla banda radio da utilizzare, per scrivere gli SMS ti servono due mani più una laurea in ingegneria, la ricezione, nonostante sia migliorata rispetto alla prima generazione, è ancora inferiore alla media dei peggiori cellulari “normali”…

Insomma non è difficile fare un telefono migliore di quella cagata di iPhone.

Comunque, visti i dati tecnici, credo che il difetto più probabile dello smartphone Google, oltre al prezzo (listino USA 530 dollari, circa 400 euro) sarà la durata della batteria.

Se non ottimizzato dal sistema operativo (e android è molto giovane e troppo orientato al Web), un display da 480 per 800, Tscreen e non OLED consuma da solo quanto una ferrari in accelerazione. Se ci aggiungiamo che, essendo cosa di Google, sicuramente il telefono farà di tutto per andare in linea appena può, è assai probabile che una batteria standard da 1000 mA non gli farà finire la giornata.

Se poi finisce in mano di qualcuno che usa il telefono per lo scopo per cui è stato progettato, ovvero telefonare, l’autonomia sarà probabilmente tanto ridotta da fa salire l’ago del bestemmiometro al più alto dei cieli.

Però magari mi sbaglio e Nexus One ci stupirà con effetti speciali…

Forse.


Condividi

Commenta con il tuo nome Facebook

3 Comments

  1. Sciuscia ha detto:

    Come dico sempre, “vediamo”.

  2. msm68c ha detto:

    Dopo aver provato altri terminali evoluti (come htc) posso dire che iphone, nonostante alcune limitazioni, sta decisamente una spanna sopra, da tutti i punti di vista. non è vero che l’utilizzo è scomodo, nemmeno con una mano sola (tra l’altro sfido chiunque ad usare questo nexus one con una mano sola).

    La gestione software del touch screen è fatta veramente benissimo, su uno schermo con una densità di punti almeno doppia della concorrenza.

    lo uso con agenda e rubrica sincronizzata con il server, il portatile e il pc in ufficio.

    posta elettronica efficace e comodissima.

    per quanto riguarda i fantomatici costi di traffico, c’è un opzione apposta per disabilitare il roaming, basta saperla usare!!!

    trova ristoranti, locali, luoghi con gmaps, trailer di film, navigazione web quasi come su pc e veramente molte altre applicazioni di utilità. E’ possibile far girare un navigatore satellitare (p.es. tom tom).

    Lo uso addirittura con l’home banking quando mi serve una ricarica telefonica veloce.

    Se il telefono è configurato bene e usato normalmente la batteria può durare anche 2/3 giorni.

    Per quanto riguarda questo terminale di google di cui parli, il suo punto forte naturalmente è google stessa (oltre il fatto che monta linux), che grazie alle solite applicazioni gratuite (una su tutte il navigatore satellitare incluso) ci traccerà anche quando andremo al cesso.

    Detto questo, un buon caro vecchio nokia da 50 euro per telefonare va da dio !!!

    • franz ha detto:

      Come detto, sulla grafica e il touch screen non ho nulla da ridire. Per quanto riguarda l’uso con una mano sola… per scrivere un sms, se hai le dita un po’ grosse come le mie, non è semplice per nulla. L’opzione per disabilitare il roaming bisogna cercarla col lanternino, e per giunta nessuno sa che c’è (parlo di utenti normali, non di sistemisti).
      La batteria so che dura abbastanza.

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.