Imbucati alla Casa Bianca. Tareq e Michaele Salahi si intrufolano a una festa e stringono pure la mano a Obama

reut_17306200_17320W la sicurezza. Dopo il recente buco della Security che solo dopo anni ha deciso di proibire i software di file sharing, ecco un’altra figuraccia: due tizi, più o meno sconosciuti anche se non troppo, si sono imbucati alla festa più esclusiva (e più protetta, almeno in teoria) della Casa Bianca.

Non solo: la coppia, oltre a mangiare a sbafo e girovagare tranquilla in mezzo a personalità illustri, ha anche potuto stringere la  mano al Presidente degli Stati Uniti come se nulla fosse.

Fotografati e filmati, appena rientrati a casa, i due hanno postato il tutto su Facebook, sputtanando la cosa ai quattro venti!

Il fatto è piuttosto grave, ovviamente. Se i due, invece di due tranquille persone, fossero stati terroristi? Avrebbero potuto fare quello che volevano senza che nessuno li fermasse.

Insomma un altro scivolone della Security più stretta del mondo, che forse così stretta non è.

Spero solo che ora i due non spariscano nel nulla o che si becchino una qualche pesante condanna a titolo di esempio per altri eventuali facinorosi.


Condividi

Commenta con il tuo nome Facebook

2 Comments

  1. Alida Galasso ha detto:

    ”Il blog è mio e lo conduco come mi pare” è accettabile : chi non condivide è sufficiente che non partecipi.Molte delle affermazioni ”lapidarie e assolutiste” che vi ritrovo , in realtà le condivido. Ritengo che le persone pericolose, singolarmente e ancora di più facenti parte di gruppi istituzionali, siano sempre quelle che credono di ragionare e pensare con la loro testa subendo al minimo l’inevitabile contagio sociale che non esclude proprio nessuno. (d’altronde siamo animali sociali) Uno stato lungimirante tiene in grande considerazione la cultura, l’istruzione e la formazione della sua popolazione, a cominciare dai nidi d’infanzia e quindi forma e retribuisce i formatori adeguatamente . La vera sfida credo sia questa, ma ovviamente non solo. La libertà reale, a mio avviso, sta proprio nella possibilità di un pensiero, individuale, innanzitutto, ,consapevole e agito nella coerenza e nella legalità. ( non ne faccio una questione né di sesso né di etnìa ) Tutto il resto è conseguente. Complimenti per il coraggio: ultimamente scarseggia .Saluti

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.