Primario chiama “assassine” tre donne in attesa di abortire

Gandhi-baseballGrazie a chi di dovere per la segnalazione.

Su “Repubblica” in questo articolo, la vicenda di tre donne in attesa di IVG che si sono viste arrivare il primario di ginecologia che davanti a tutti ha urlato loro in faccia

“Assassine! State uccidendo vostro figlio!”.

Sinceramente mi chiedo come sia possibile che a un primario di ginecologia possa essere consentita l’obiezione di coscienza.

Ma soprattutto mi chiedo come sia possibile che qualcuno, per motivi religiosi, sia disposto a schiacciare sotto i piedi i diritti di tutti gli altri.

Sei cattolico? Non vuoi abortire? E non abortire!

Ma piantala di rompere i coglioni a chi non la pensa come te!!!

E ‘un problema dell’integralismo: ti porta a vedere solo la tua visione come esatta. E alla fine a volerla imporre agli altri a tutti i costi.

Gandhi, che credo nessuno possa considerare un cretino, diceva:

Dato che non penseremo mai nello stesso modo e vedremo la verità per frammenti e da diversi angoli di visuale, la regola della nostra condotta è la tolleranza reciproca. La coscienza non è la stessa per tutti. Quindi, mentre essa rappresenta una buona guida per la condotta individuale, l’imposizione di questa condotta a tutti sarebbe un’insopportabile interferenza nella libertà di coscienza di ognuno.




Condividi

Commenta con il tuo nome Facebook

6 Comments

  1. lucia ha detto:

    Franz, lo so per certo.
    Questi luminari dell’antiabortismo non sono semplicemente integralisti, sono essere frustrati e caricati a pallettoni, ciechi e sordi, ottusi e pedanti, bigotti senza palle, falsi, ipocriti, la cui vita privata (privatissima) è quasi sempre un cumulo di “peccati” passibili di pseudo-punizioni divine.
    Questi fanno la cacca e poi cercano di farsi pulire il culo da chi soffre davvero, da chi in quel momento rappresenta l’anello più debole della catena… e una donna in procinto di abortire (per necessità o per scelta poco importa)lo è. Sempre.
    Bisognerebbe perfino smettere di prenderli in cosiderazione… come esseri e come professionisti. Il loro è un non pensiero, una forma (malcelata e repressa) di distruzione a 360°, non importa chi, non importa dove, quando, come perché… purché si ergano a paladini di una pericolosa e quanto mai devastante per l’umanità giustizia universale… qui davanti al monitor provo compassione… in mia presenza il viscido sarebbe stato oggetto di una gragnuola di centre direttamente sull’organo riproduttivo… così, tanto per evitare al mondo anche la più piccola possibilità che, riproducendosi, ne venisse fuori uno uguale… Eh! scusate, ma in queste situazioni mi rendo conto che un po’ integralista ci divento pure io…

    • franz ha detto:

      Mi ricordi di un commento, fioccato un po’ di tempo fa da queste parti.
      La frase fu “Facile fare i froci col culo degli altri!”. Sintetizza abbastanza il tuo pensiero?

  2. Faber ha detto:

    Franz ancora un mesetto e se il 27 novembre accadrà ciò che deve accadere finalmente ci libereremo di tutti sti coglioni e della religione….

    ciao

  3. Faber ha detto:

    nsi sa mai …

  4. lucia ha detto:

    Franz, bingo!

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.