Phil Collins non suonerà più: questo si che è un lutto

phil-collins-taxPhil Collins non potrà più suonare la batteria, a seguito di un’operazione alla colonna vertebrale per cui ha perso la sensibilità delle dita.

Lui stesso lo annuncia aggiungendo che l’unico modo per continuare a suonare sarebbe appiccicarsi le bacchette alle dita.

Questo è un lutto, perchè Phil Collins è davvero un batterista eccezionale.

Tuttavia Phil non è solo un ottimo strumentista ma anche un musicista bravissimo, la cui conoscenza dell’armonia e delle tecniche di arrangiamento lo hanno portato a firmare grandi capolavori.

Uno per tutti In The Air Tonight

Condividi

Commenta con il tuo nome Facebook

8 Comments

  1. Fede ha detto:

    Auguri Phil e grazie!
    :finger: :finger: :finger:

  2. Fede ha detto:

    ‘sta faccina col dito medio esposto mi fa morire.

  3. Giuseppe ha detto:

    Fede, non va bene fare un gesto simile a Phil Collins. Un uomo che da molti anni ci fa ascoltare della buona musica. Ricordo sempre con molto piacere quando suonava (e scriveva pezzi) coi Genesis. Ho ancora una musicassetta dei Genesis: I know what i like, la conservo come una reliquia.

    • franz ha detto:

      Dipende… negli states spesso gesti e parole sono usati in modo diverso che da noi. Ad esempio, se dici di uno che èun figlio di puttana, mediamente esprimi ammirazione per la sua tostaggine. Se lo vuoi insultare gli dai del “motherfucker”.
      Allo stesso modo a volte il dito medio alzato è usato in qualche modo in segno di saluto.

      • Fede ha detto:

        Come al solito Franz c’ha preso: per me quei tre virtual-ditozzi rappresentano un saluto caldo e amorale…
        Avevo 14 anni durante la fine degl’anni 70 quando cominciai ad ascoltare gli impareggiabili Genesis e le loro armonie mi aiutavano a sostenermi in una situazione molto assai difficile…

  4. Giuseppe ha detto:

    Scusate la mia ignoranza, frequento poco gli States…anzi, per niente, purtroppo.

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.