9/11 ovvero 11 settembre e 12 domande ancora senza risposta (o no?) - Franz's Blog

9/11 ovvero 11 settembre e 12 domande ancora senza risposta (o no?)

Le 12 domande senza risposta sull'attentato dell'11 Settembre 2001Jumper mi lancia la segnalazione di questo post di Massimo Mazzucco sul blog/forum luogocomune.net

Nel post trovate tre video interessanti che evidenziano come, a 8 anni di distanza dall’attentato alle torri gemelle, vi siano ancora 12 domande (non serie, serissime) a cui nessuno pare abbia ancora dato risposta. Al momento in cui scrivo manca ancora il terzo video che credo sia ancora in fase di montaggio con le ultime due domande.

Non sapevo fossero rimaste così tante domande irrisposte, ne’ sapevo che fossero sostanzialmente le più “pelose”. Quindi mi chiedo… come mai non hanno ancora ricevuto uno straccio di risposta? Qui non si parla di complottismo o che. Si parla di domande lecite, intelligenti e formulate lucidamente sulla base della documentazione ufficiale. Possibile che veramente siano ancora pendenti?

Noi ci lamentiamo di Ustica, ma mi pare che anche gli americani, quanto a cortine di fumo, non scherzino per nulla.

Comunque le prime 10 domande sono le seguenti:

1) Perchè nessuno dei responsabili del progetto architettonico delle due torri è mai stato incriminato o indagato?

2) Che cosa ha causato le pozze di acciaio fuso che sono andate avanti ad emettere calore per settimane?

3) Come si può spiegare l’apparente violazione di tutte le leggi della fisica nella dinamica del crollo di entrambe le torri?

4) Dato che non c’era vento e nessuno ha sparato al volo United 93, come mai alcuni resti dell’aereo sono stati trovati a 14 Km. dall’impatto?

5) Dato che il volo United 93 sembra essere sparito in una buca ed essersi completamente disintegrato, come è stato possibile identificare ogni singolo passeggero sulla base dell’esame del DNA?

6) A quanto pare Pop. Mechanics ha usato prove false per sostenere le proprie ipotesi sulla natura del non identificato aereo osservato da decine di testimoni. Perchè?

7) Come può qualcuno che non ha mai pilotato un jet aver compiuto manovre acrobatiche come quelle messe invece in opera dai due aerei dirottati, quando piloti con 30 anni di esperienza hanno affermato che non sarebbero stati in grado di farlo?

8) Com’è possibile che l’aereo che ha colpito il pentagono, volando a più di 500 km/h a 6 metri da terra non abbia neppure spostato molti degli ostacoli sul suo cammino?

9) Dove sono finite le ali, i motori, i piani di coda e tutti gli altri pezzi dell’aereo che non sono mai stati ritrovati?

10) Come si può spiegare che un aereo così enorme sia riuscito ad attraversare in linea retta una “foresta di colonne di cemento armato” senza ali e senza motore, e soprttutto, essendosi trasformato in una palla di fuoco che ha fuso anche il cemento armato, com’è possibile che siano stati ritrovati i resti di tutti i passeggeri tanto da rendere possibile la loro identificazione con il DNA?

Dopo aver visionato i video mi pare che siano proprio domande più che lecite che mettono in evidenza delle incongruenze monumentali nelle spiegazioni finora fornite.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta con il tuo nome Facebook

29 risposte a 9/11 ovvero 11 settembre e 12 domande ancora senza risposta (o no?)

  • Le domande sono interessanti e personalmente le condivido, chiedere è sempre lecito. Però occorrerebbe anche dare risposte senzate in grado di chiarire una tesi che contrasti efficacemente le versioni ufficiali. Ora, io non so in che termini siano state date ma mi chiedo, a mia volta:

    gli usa hanno bisogno di sterminare migliaia di cittadini americani per invadere afghanistan e iraq? lo hanno già fatto in precedenza senza questa necessità. Inoltre sono ormai l’unica potenza militare al mondo (aspettando gli emergenti);

    in generale, non è altrettanto lecito pensare che se venisse a galla una verità coincidente con la tesi del complotto gli usa crollerebbero sotto il peso di bush e dei suoi (altri e numerosi) governi, perdendo onore, potere economico, leadersheap politica e ogni altro diritto sul cosiddetto ordine mondiale?

    Secondo me non solo è quasi impossibile che in 8 anni non sia uscito nulla di concreto ma anche che, messi sulla bilancia rischi e benefici, chiunque in quel momento abbi deciso di attuare un piano del genere.
    Un dubbio di qua e uno di là, forse si può alimentare una discussione interessante.

    A presto

    • Il problema è,almeno da quello che ho potuto accertare, che… non sono state date risposte. In nessun modo.

  • Se non ricordo male, di tutte queste incongruenze si parla già anche nel primo ZEIGEIST, in circolazione da circa 3 anni ormai… :coffee:

    • Infatti, sono le dodici (10) domande cui ancora non è stata data risposta. Ovvio che non è una novità… sono otto anno che le hanno poste… :cuckoo:

      • Si su Zeitgeist se ne parla.. però ti assicuro che Massimo Mazzucco di LuogoComune.net è da 5 o forse 6 anni che fa domande. E’ stato invitato più volte a Matrix quando c’era Mentana e naturalmente ha fatto pure un DVD (“Inganno globale”) che si può acquistare MA CHE SI PUO’ ANCHE SCARICARE GRATUITAMENTE (come tutti i DVD di Mazzucco).
        Comunque sia Mazzucco e molti di quelli che vengono definiti “complottisti” non vanno in giro a dire “è stato Bush o sono stati gli omini verdi”. Pongono semplicemente domande lecite a cui nessuno da risposte sensate (men che meno Attivissimo e la sua Band) e quindi generalmente si rimane con l’amaro in bocca e la sensazione che seppur gli apparati Usa non fossero direttamente coinvolti abbiano lasciato campo libero a qualche gruppo od organizzazione che ha potuto fare tutto quello che ha fatto. Per questo si chiede pure per quale motivo chi doveva vigilare non lo ha fatto e alla distanza è pure stato ricompensato con promozioni e aumenti di grado?
        Purtroppo i personaggi, i militari e tanti che hanno urlato alcune verità in giro non li fanno sentire. Hai mai sentito parlare dei familiari delle vittime che non hanno firmato il “contratto” che gli avrebbe vietato di indagare per sempre? Alcuni lo hanno firmato e sono tornati a casa con un bel po’ di soldi. Altri non ne hanno voluto sapere… Questo è uno dei tanti misteri… alle 12 domande ce ne sarebbero altre 1000… ma la tendenza è quella di lasciar passare il tempo… più tempo passa…

        • Ho sentito dei familiari che hanno firmato e anche di quelli che, assunto uno o più avvocati per far luce sull’accaduto, si sono ritrovati, in qualche caso, sotto minaccia di sconosciuti che imponevano di lasciar perdere. Ma personalmente non è che basti a darmi spiegazioni, poi qualche dubbio si, ovviamente. In merito a Mazzucco l’ho letto, ho visto il video ecc già tempo fa; il fatto che sia andato in televisione o abbia fatto quel filmino non mi convince a sposarne la teoria, se di teoria si parla in questo caso. Poi ricordo che parlare di complotto non deve essere visto come dare dell’eretico a qualcuno o accusarlo di essere catastrofista o peggio ancora di ritenerlo un sostenitore della “causa aliena” come fonte dei mali della terra; se uno pensa che ci sia sotto qualcosa di diverso dalle versioni ufficiali e questo qualcosa derivi da un intendimento di più persone o più organismi allora sta parlando di complotto, punto. Chi crede (o le propone) alle teorie alternative è di fatto un complottista e se qualcuno vede la cosa in senso dispregiativo mi dispiace, mi sembra che sia la ns lingua a definirlo tale e io uso il termine esattamente in tal senso, non per denigrare qualcuno o il suo lavoro.
          Poi che Mazzucco sia andato a matrix non è che la cosa mi esalti in modo particolare; giorni fa si parlava positivamente, e molto, di report su raitre. Bene, in merito alla questione 11 settembre io ho sempre preferito seguire un giornalista (Barnard) che, con poche palle e nessun aria da complottista in testa e in faccia, ha partecipato tra le altre cose a più puntate di questa trasmissione; se quindi questo è garanzia di serietà meglio ancora. Perché preferisco lui per es a persone come Mazzucco? Semplice.
          Da una parte c’è chi sostiene la versione ufficiale (tanti e tali..) e non accetta per nulla le alternative, qualsiasi siano; dall’altra invece c’è chi assolutamente ritiene che sotto ci sia di più (altrettanti, se non tali ovviamente) e che il tutto sia frutto di inefficienza totale o meglio di una vera e propria cospirazione, e non solo non accettano altre tesi ma tendono a sostenere chi abbraccia questa idea e in molti casi ad alimentarla. Bè. Il sig Barnard, invece, sin da poco dopo i fatti non perde occasione per maledire che continua a parlare di infinite motivazioni e cospirazioni e complotti che avrebbero portato alla situazione drammatica in oggetto ma, a dispetto di quanto possa far pensare questo suo atteggiamento, da allora non fa altro che fare ricerche, chiedere petizioni, accumulare firme per avallarle e sostenere almeno in parte le vittime della tragedia dando loro speranze di giustizia. Si, perché pure lui pensa che ci sia qualcosa che non quadra, e forse di grosso, con la differenza che, rispetto a me (forse potrei dire noi, e non so a Mazzucco, ora mi documenterò per vedere se fa qualcosa di concreto in loco o a distanza) lui da sempre svolge attività diretta ed anche parallela per trovare le risposte, non aspetta che qualcuno gliele dia. E si può pure aderire, concretamente, non solo diffondendo la sua idea in merito, anzi. Lui è spesso proprio incazzato perché l’enfasi dei complottasti in merito fa perdere progressivamente senso alle sue attività in merito ed alla necessità di trovare giustizia e verità: alla fine, infatti, quando si arriva all’estremo, l’opinione pubblica tira le somme e pensa ai soliti catastrofisti anticonformisti che gridano continuamente al lupo-al lupo, e tutto si sgonfia, più per questo che non per il tempo … che passa, purtroppo.
          Avrei una cosa da dire, tra l’altro, su prove e controprove, ma mi piacerebbe sapere se qualcuno ha letto qualche documento scritto da personaggi di una certa importanza e che parlano di complotto (o come lo si voglia chiamare), grazie. Mi piacerebbe dire altro.
          Continuo a credere che la discussione può continuare con un certo interesse.
          Saluti a tutti

          • Ciao Paolo. Sono tra quelli che pensano che la verità ufficiale non abbia risposto in maniera adeguata alle risposte doverose seguite ai fatti riguardanti l’11 settembre e sono dell’opinione che una soluzione chiara non ci sarà mai. Massimo Mazzucco è più ottimista e probabilmente pensa che prima o dopo si addiverrà ad una soluzione. Glielo auguro. Sulla sua buona fede per quello che fa ci metto la mano sul fuoco perchè lo conosco da troppo tempo. Se è un fatto di demerito aver partecipato a Matrix sappi che sarà raro rivederlo in TV visto che certe domande, oggi più di ieri, non si devono fare. Per tutto il resto è criticabile come tutti.
            Detto questo vorrei dire che aprire una discussione sul 911 ora, dopo tutto quello che è stato detto e scritto, mi sembra superfluo. Di materiale ce n’è a tonnellate in giro per la rete, su video, dvd, libri etc.etc. Le 12 domande dell’ultimo servizio di Mazzucco sarebbero riduttive ma comunque doverese dopo 8 anni di indigini che hanno portato a Guantanamo una persona che sotto tortura ha dichiarato la sua colpevolezza… 1 persona! Tra i tanti video presi a caso, e ce ne sono veramente tanti, vorrei cosigliarvene uno. E’ tratto dal film-doc “Press for truth” dove 4 donne che hanno perso i loro 4 mariti nelle Twin Towers attendo risposte: http://www.youtube.com/watch?v=d2N3IyiunFQ
            Alla prossima!

            • Ciao. Penso tu mi abbia frainteso: che partecipare a una trasmissione sia un demerito non l’ho detto nè lasciato intendere, ho solo precisato che non mi cambia di una virgola l’opinione su un documento o una persona. Sul fatto che sia serio mi fido di te, io volevo solo dire che se devo mettermi dalla parte di qualcuno sto con chi ci ha messo la penna (su documenti inviati a chi di dovere) e la firma (sugli stessi documenti), non la faccia o la lingua, e con chi da quasi 3 anni è impegolato in rinvii a giudizio e querele con richiesta di risarcimento danni ultramilionari conditi di scuse e ritrattazioni, che la persona di cui ho parlato non vuole sentire parlare ma, per sua stessa ammissione, se la sta facendo letteralmente sotto perchè ha a che fare con chi soldi e potere ne ha fin troppi. Ma è solo una mia scelta, del tutto personale. Sul fatto che siano passati ormai diversi anni non vedo quale sia il problema: oggi si parla ancora, purtroppo direi, perchè significa che c’è altro da dire. Per il resto Franz ha postato il blog ed io ho partecipato alla discussione, mica perchè me lo sono sognato; poi se uno ritiene che sia inutile discutere dei fatti del wtc basta che ignori il blog. Per me evidentemente vale ancora la pena.
              Per il resto penso che la ricerca della verità sia fondamentale per tutti noi, ma se ci si impegna si deve andare fino in fondo con la faccia e con il fondoschiena (il che può portare in fondo ma anche … a fondo, ecco perchè faccio le mie scelte su chi seguire o tenere d’occhio, senza per questo denigrare alti personaggi o il loro lavoro)
              Ciao e grazie della risposta

  • ops… si scrive ZEITGEIST!

  • Parlo un attimo di Massimo Mazzucco giusto per chiarire. In Italia non c’è tanta gente che si è esposta in favore di chi crede che il Governo Americano e le amministrazioni in generale debbano darci serie risposte sui fatti dell’11 settembre. Tra i pochi c’è Mazzucco (è italiano ma vive a Los Angeles). Ha costruito un Blog proprio su questa tematica e si occupa da anni al 50% solo di questo. Ha fatto un DVD sul tema prima di chiunque altro in Italia (poi è arrivato anche Giulietto Chiesa). Sull’11 settembre di roba del suo sacco ne è uscita tanta e l’ha sempre firmata con Nome e Cognome. Quando Matrix ha voluto trattare l’argomento 911 per trovare un degno “complottista” è dovuto andare fino a Los Angeles da Mazzucco. Chi volesse avere chiarimenti su quello che fa Mazzucco può visitare il suo blog http://www.luogocomune.net/site/modules/news/ dove ci trova anche una sezione 11 settembre 2001 che è tra le più complete al mondo http://www.luogocomune.net/site/modules/911/. Concludo dicendo che in Italia i “debunkers” trovano in Mazzucco praticamente l’unico interlocutore… non saprebbero con chi prendersela… (a parte Chiesa e Blondet, naturally).
    Per quanto riguarda i fatti penso che ci siano persone a cui l’argomento non interessa o si annoiano, persone che pensano che le cose vadano sempre per un verso ed è inutile cercare di cambiarle, persone che credono alla verità ufficiale e persone che non ci credono e soprattutto persone che pensano che ci sia qualcosa che non torna ma gli sta bene così. Gli unici che non riesco a capire sono proprio questi ultimi. Prendere tutto per scontato e sottovalutare i fatti del 911, se riteniamo di avere dei dubbi, penso sia un grave, grave errore. E’ proprio da li che dovremo partire per capire certi meccanismi. Dovremo tutti esigere risposte. Sono riusciti ad insabbiare omicidi e stragi ed ci stanno facendo digerire i fatti del 911 per i quali praticamente nessuno ha pagato. Probabilmente questo torpore e menefreghismo dilagante fa comodo a qualcuno. C’è chi si impegna di più e chi di meno. Va tutto bene ma non facciamo finta che sia tutto già stato chiarito sui fatti del 911.
    Alcuni dicono che per capire l’11 settembre 2001 bisogna “seguire i soldi”. Non è semplice ma c’è chi ci ha provato ed ha scoperto qualcosa… magari nei prossimi anni lo diranno pure al TG1 :):): http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=1544

  • Scusa Franz, non volevo spammare. Ma puoi cancellare uno dei due miei commenti… e’ che non lo vedevo, pensavo non fosse arrivato…
    ciao

  • Io ho visto september clues e mi è bastato…..

  • Scusate per il doppio post.
    Non capisco inoltre cosa ci sia da smontare in quei video…. un aereo che appare all’ultimo secondo e trapassa un edificio per scomparire il secondo dopo basta e avanza. Per quel che mi riguarda Bin Laden potrebbe non essere mai esistito.

  • Buongiorno.
    Vorrei solo capire, su questo argomento, una cosa: è possibile che ognuno, quando interviene, dica esattamente se è a favore di un complotto da parte degli stessi americani (se si da chi esattamente), di un attacco terroristico (al quaeda o altri, poco importa i fini del risultato) oppure ancora di una totale inefficienza del sistema di difesa usa (quindi sempre di terrorismo si parla ma di grave colpa del governo e della intellgence americana)? Una semplice opinione. Altrimenti si riduce tuitto ai soliti link: tizio ha detto, caio ha smentito ecc. E anche perchè altrimenti si gira sempre intorno al problema: c’è qualcosa che non va, le risposte non sono chiare, mah qui non ce la raccontano giusta e tante altre cose di questo ripo. Poi se cerchi di dire che questo potrebbe essere solo complottismo puro ecco che si gira la frittata dicendo che non si intende complotto, che non si è detto che c’entra bush o altro ancora. Insomma, se è complotto per attaccare gli arabi o per altri motivi politici, economici o sociali deve essere per forza stato ordito dal governo e collaboratori, altrimenti non è complotto ma atto terroristico, non mi sembra qui ci possa essere una via di mezzo! Magari avere il coraggio (per modo di dire, qui nessuno rischia nulla, è solo per maggiore chiarezza!)di prendere una posizione peecisa sarebbe più utile. Io? Propendo per l’atto terroritico puro e crudo e se in qualcosa hanno sbagliato gli usa è stato nel non riuscire a prevenire un ato così drammatico quanto sconsiderato.
    Voi?

    PS: qualcuno ha mai sentito queste frasi (all’incirca, ma il senzo è preciso):

    Le famose “camere a gas” omicide non sono altro che una frottola;

    è lecito e naturale porsi ogni specie di domanda in merito alla II guerra mondiale ma, in realtà, non c’è e non ci potrà mai essere alcuna discussione sulla effettiva esistenza delle camere a gas nel terzo reich

    Ecco, mi piacerebbe sapere, se non le avete mai incontrate sul vs cammino, sapere cosa ne pensate e secondo voi chi può averle scritte. Grazie

  • @ Paolo
    E’ sicueramente stato un atto terroristico ma non certo organizzato da Bin Laden e i 40 ladroni da dentro una grotta dell’Afghanistan.

    @ Daniele
    “September Clues” è quasi fantascienza… molte cose si spiegano con il parallasse. Certo che Social Service ha talento da vendere… forse lo impiega male e fa danni a chi pone domande serie.
    Un consiglio. Non basarti su quel film per tirar conclusioni. Prova “Loose Change I e II” (è uscito anche il III). Si trovano in giro in versione gratuita con sottotitoli in italiano. E semmai hai dei dubbi “fai domande ed esigi risposte” come invita Dylan Avery di Loose Change.

  • “La verità di cristallo”. Il 911 in 32 punti difficili da digerire:
    http://www.youtube.com/watch?v=hhg0nht7NRc

    • Ciao cnj e grazie della risposta. Ho fatto un pò di ricerche in giro e, per favore, dimmi che mi sbaglio!! Dimmi, sempre per favore, che non stiamo parlando del MASSIMO MAZZUCCO che ha sponsorizzato la cura del cancro con le iniezioni di bicarbonato o, in alternativa, con la INNOVATIVA cura dello spennellamento con tintura di iodio (sempre per il cancro) e che ha detto che lo poteva affermare con assoluta certezza avendo curato la madre in questo modo e che, di fronte a domande appena appena specifiche sul caso, ha risposto che in effetti lui poteve PRESUMERE che la madre fosse affetta (non stava tanto bene, quindi aveva il cancro!) da un PRESUNTO basalioma (dichiarando però ESPLICITAMENTE di non conoscerne la VERA NATURA)!! Tanto per essere chiari: stiamo parlando dei metodi curativi di un tizio che ha consigliato e consiglia di non operarsi, di non fare chemio o radio terapia ma di farsi una bella punturina o qualche spennellata ed il cancro andrà a posto da sè, essendo un FUNGO; il tizio che è stato condannato (non accusato) di truffa su alcuni suoi pazienti e condannato (non accusato) di omicidio colposo a 18 mesi! E questa discussione l’ho già fatta in un altro post, quindi, a quanto vedo, quando si parla di complotti o cose di un certo tipo si resta sempre nella stessa compagnia di personaggi “famosi”. Qunidi, ripeto quanto detto sopra: per favore dimmi che non si tratta di QUEL massimo mazzucco; in caso affermativo avevi ragione tu dall’inizio: non c’è proprio più niente da discutere sul caso wtc, almeno in questi termini. Se poi qualcuno invece volesse continuare, ragionando da sè però e cercando una discussione anche solo basata su proprie impressioni ma senza coinvolgere maghi e fattucchiere allora sarei ben disposto ad insistere, grazie.
      Non vorrei ti fossi offeso, non ho diretto alcuna critica nei tuoi confronti essendo ciascuno libero di pensarla come vuoi (per esempio, c’è stato chi si è suicidato prima della fine del 1800 e la situazione si è ripetuta alla fine del 1900, ora succederà prima del 21/12/2012 per evitare di vedere la fine dell’umanità e redimersi dai propri peccati, però la fine del mondo ancora non arriva, mah! chi invece l’ha sponsorizzata e caldeggiata senza suicidarsi o è sparito o ha giustificato con lo spostamento dell’orologio solare!)io però preferisco pensare che uno che nella vita ha abbracciato certe idee o ideologie difficilmente (molto difficilmente!) possa essere attendibile su argomentazioni di una certa gravità. Non cercherà mica notorietà per caso? Azz, una spennellata di tintura di iodio e risolvo il cancro a tutto il mondo!
      Un’ ultima cosa: quando in un articolo precedente parlavo di metterci penna e firma non dicevo di “firmare” una serie di domande a cui altri dovrebbero, si no forse, rispondere. Intendevo dire: se sei convinto e non vuoi che i colpevoli restino impuniti perchè non scrivi nome cognome e indirizzo dei colpevoli (chi ritienei lo sia) e mandi tutto alla magistratura americana e alla casa bianca e alla corte costituzionale internazionale? Firmato ovviamente! Anche qualora fossero tutti coinvolti non possono evitare di dare una risposta alle domande e alle accuse e non possono impedirti di pubblicarle dove diavolo ti pare. Allora, sicuramente, di fronte a risposte di un certo tipo pure io potrei pensarci su. Certo, in quel caso rischi il culo però. Ah, non dirmi che lo ha già fatto, per quanto ho potuto vedere in giro non c’è alcuna denuncia uficiale agli organi competenti a firma mazzucco mazzimo. se poi per denuncia si intende quello che ha fatto allora quasi tutti si espongono sul web, pure io.

      Pazienza se si è arrivati a questo su un caso che è costata la vita a migliaia di persone! Saluti e scusate veramente

      PS: già pensare che bin laden sia relegato al ruolo di straccione in una grotta con quattro pistolotti al suo seguito la dice lunga su come ci si interfacci al problema del terrorismo. E dire che tracce di al quaeda, per ora, manca solo di trovarle sulla luna!

  • Dimenticanza: visto che c’è la moda più a linkare che altro entro nel calderone pure io e dico che per uno che dice una cosa c’è un altro che ne dice una opposta. Poi qui, se quello scritto fosse vero anche solo a metà, allora c’è veramente qualcosa che non quadra!

    http://complottismo.blogspot.com/2009/05/luogocomune-pausania-va-via-metal4ever.html

    Insomma non è la verità a creare un gruppo di appoggio, ma l’aspettativa personale (certamente più che la razio)

    Di nuovo saluti

  • Io non me la prendo ma non te la prendere neppure tu se non la penso come te. Mi spiace che tiri una riga esatta sulle cose basandoti su Wikipedia che non è esattamente la verità scesa sulla terra.
    Io non ho la verità in tasca e non so chi sia stato ad organizzare gli attentati dell’11 settembre non perchè non ho il fegato di dirlo ma perchè reputo complessa la vicenda. Credo che chiunque l’abbia fatto avesse a disposizione una consocenza degli apparati di difesa e una capacità organizzativa ed economica tale da far paura.
    Ma li hai visti quelli di Al Queda come si comportano. Riempiono auto e camion con tritolo fino all’inverosomile o, dopo un bel lavaggio del cervello, si riempiono loro stessi e si fanno saltare nei posti più disparati a volte uccidendosi da soli facendo al massimo un buco per terra… a volte uccidendo 50 dei loro simili in un mercato. Ma tutta quella organizzazione per fare gli attentati dell’11 settembre dove l’hanno lasciata? Nei manuali di Atta scampati all’esplosione delle Twin Towers?
    “Se Osama Bin Laden non esistesse, bisognerebbe inventarlo. Nei quattro anni passati il suo nome è stato chiamato in causa ogni volta che un presidente degli Stati Uniti ha cercato di aumentare il budget della Difesa e di sottrarsi ai trattati per il controllo delle armi. Bin Laden è stato usato anche per giustificare il programma di difesa antimissilistica del presidente Bush, anche se ne Bin Laden ne i suoi alleati, a quanto se ne sa, dispongono di tecnologie missilistiche o di qualcosa che vi assomigli. Insomma, Bin Laden è divenuto la personificazione del male. necessaria a lanciare la crociata del bene: il volto dietro il terrore senza volto…. Serve ai governi occidentali proprio per la sua capacità di scatenare il terrore. Quando sono in ballo miliardi di sterline di spesa militare, gli Stati cancaglia e i signori della guerra del terrorismo diventano risorse, proprio perchè giustificano le voci di spesa” (The Guardian – 18 settembre 2001).
    Vien spontanea una domanda. Ma sto Bin Laden è ancora vivo o è morto: http://archive.newsmax.com/archives/ic/2006/3/17/64243.shtml
    http://www.worldtribune.com/worldtribune/WTARC/2002/me_terrorism_10_16.htmlhttp://www.welfarestate.com/binladen/funeral/http://whatreallyhappened.com/WRHARTICLES/osamatape.html?q=osamatape.html

    • Cnj io non me la prendo assolutamente con te per come la pensi come del resto fai e farai tu nei miei confronti; grazie al cielo la libertà sta anche nel poter decidere cosa pensare e da chi farsi condizionare, in tutto o in parte. Il mio messaggio era altro: siamo oltre 6 miliardi sulla terra e ciò depone a mio favore perché mi permette un’ampia scelta ideologica e/o culturale (non necessariamente giusta per te) senza bisogno di andare a insistere sui purtroppo numerosi ciarlatani del web e non solo. Poi se l’aver insistito che gli ufo non sono solo tra noi ma dentro di noi, che il cancro è la candida e che ogni cosa che non si riesce a spiegare sui due piedi sia un complotto dei potenti (più molte altre cose ho visto dal suo sito e dagli storici che riporta) significa fare informazione lascio a te la decisione, personalmente penso essere in presenza di personaggi che nulla hanno più del mago otelma e del mago di napoli (famoso a suo tempo). E, per inciso, non mi sono basato su wikipedia che, in ogni caso, visto i fatti, o almeno una parte di essi, dovrebbe essere assai più affidabile comunque.
      Tanto per essere chiaro: rispetto la tua opinione sul soggetto, non la condivido per niente e, in merito al personaggio in questione, non mi meraviglierei se un giorno provasse a far venire dubbi sul fatto che la terra sia rotonda o che l’acqua sia bagnata anche se, ne sono sicuro, qualora lo facesse troverebbe decine di migliaia di persone che lo seguirebbero e lo appoggerebbero.
      In merito a bin laden sapere cosa potrebbero o non potrebbero fare senza spiegarne le ragioni (a meno che si sappia con sicurezza quanti sono, dove sono, quante risorse hanno a disposizione ecc.) mi sembra riduttivo e poco sensato. E se il governo americano ha causato il disastro del wtc perché al qaeda non potrebbe aver causato la crisi economica mondiale o, almeno, averne dato il là? Tutto è possibile allora, ma è un gioco a chi la spara più grossa. I soldi sono la causa e il fine di tutto o quasi tutto e se ciò non è condiviso i questa situazione credo che molti dei post su questo blog non avrebbero senso di esistere; e penso che di soldi al qaeda ne abbia sin troppi, almeno per i miei gusti (ma è solo una supposizione senza alcun sostegno documentabile, per ora, quindi illusoria!). In ogni caso ho notato che nessuno, nessuno, ha risposto alla mia domanda precedente:
      “PS: qualcuno ha mai sentito queste frasi (all’incirca, ma il senso è preciso):
      – Le famose “camere a gas” omicide non sono altro che una frottola;
      – è lecito e naturale porsi ogni specie di domanda in merito alla II guerra mondiale ma, in realtà, non c’è e non ci potrà mai essere alcuna discussione sulla effettiva esistenza delle camere a gas nel terzo reich
      Ecco, mi piacerebbe sapere, se non le avete mai incontrate sul vs cammino, sapere cosa ne pensate e secondo voi chi può averle scritte. Grazie”
      Giungere ad un punto fermo su questo argomento (cosa che ho fatto anni fa e mi ha illuminato assai!) spazzerebbe via tutta una serie di assurdità, sempre che la mente sia sgombra da pregiudizi socio-economici tanto presenti ai giorni nostri, con i relativi e fantasiosi cazzari che le sostengono.
      Poi, oh, ognuno la pensa come vuole ma almeno che non ci si metta decenni a fare un nome tra i migliaia che concorrono in un complotto!
      Ciao e grazie per la tua risposta; cortesemente, lo chiedo per favore chiaramente e senza alcuna pretesa essendo io ospite qui preferirei il discorso sul wtc non continuarlo sulle basi di mazzucco & c. e ti chiedo scusa anche per questo in anticipo, mentre sarei curioso di sapere cosa pensi delle due considerazioni qui sopra, che, a differenza di quello che si possa pensare, c’entrano eccome. Ciao

  • Paolo, fai un affermazione a mio avviso giusta quando dici che “…a differenza di quello che si possa pensare, c’entrano eccome…”. Penso che la maggior parte dei fatti storici non siano capitati per caso. Quindi anche le camere a gas penso siano da sommare ad altri importanti eventi compreso il 911. Per quello che mi riguarda, sebbene sia troppo giovane per aver vissuto gli eventi della seconda guerra mondiale, non credo di aver alcun dubbio nel ritenere che le camere a gas e i lager o “mattatoi” presenti durante il regime Nazista ci siano stati. Sono una vergogna come lo sono le torture che i governi moderni adottano per estorcere confessioni (siano governi occidentali o dittature). Poi però siccome nel mio piccolo mi piace capirle le cose (naturalmente documentandomi per quello che posso) ho cercato di capire il come e il perchè Hitler ebbe un’ascesa così impressionante. Le risposte non si trovano nei libri di scuola: “chi l’ha supportato?”, “chi gli ha permesso di arrivare a certi livelli?”, “come è stato possibile che certe potenze abbiano aspettato così tanto prima di intervenire”?. Beh, io mi sono fatto una certa idea e ti posso assicurare che è ben legata alla nostra storia recente. Certi nomi rimbalzano nella storia e si rincorrono per generazioni e sono sempre li oggi come 100 anni fa. Fine delle trasmissioni.

  • Si fine, ma il senso era un altro. Ho letto due dei 54 (cinquantaquattro) libri che negherebbero ol’esistenza delle camere a gas. Quando? Anni fa. Per un pò mi stavo convincendo che forse non avevano tutti i torti!!!!! Perchè? Documnetazioni inedite e meticolose, precisissime, foto ed elaborate, testimonianze a iosa, pareri credibili di medici, ingegneri, chimici, politici ma, soprattutto, tutti questi libri scritti da STORICI la maggior parte dei quali (francesi, poi belgi e qualche ingelese e tedeschi) stimatissimi e conosciutissimi all’epoca e nel mondo!! al confronto i documenti di mazzucco sono pari alle barzellette di totti; ti consiglio di cercare e leggere questi testi (come vedi non sono io quello che lascia passare il tempo o che crede a ciò che non gli dà fastidio) e poi farti un’idea. Alla fine, quando iniziai a leggere il terzo, dopo poche pagine lo regalai, come del resto gli altri e decisi che quasi 7 milioni di persone avevano almeno il diritto ad un minimo di rispetto, mentre tutta questa gente li uccideva per la seconda volta e per cosa? Un pò di notorietà e soldi sporchi del loro sangue! Sai cosa dicevano a parte quanto sopra e mille altre cose? Massimo 300 mila morti tra la popolazione ebrea, e tutti per le fatiche nei campi di lavoro e per le malattie endemiche che normalmente li avrebbero comunque colpiti, oppure uccisi dalla loro stessa gente! E gli altri 6 milioni spariti? E bè, gli ebrei a far soldi e nascondersi sono degli eccellenti maestri. Mi ricorda qualcosa ai giorni nostri.
    Si certo hai ragione tu: fine. Ma sul serio! E soprattuto, rispetto per chi il rispetto non se lo può più guadagnare.
    Ciao e grazie

  • Anche gli sbufalatori hanno del marcio: i fan di Attivissimo diano un’occhiata qui: bufalattivissimo.splinder.com

    • Mi sono fatto un giro veloce sui vecchi blog per curiosità e sono arrivato qui! Scusa Franz ma non sono riuscito a trattenermi..

      Caro Sergio, bellissima questa, non avevo visto il tuo messaggio che chiudeva il blog. Allora ho dato un’occhiata veloce dove dicevi tu e, qui, metto giusto un assaggino, il resto è anche ben più esilarante della media (non di mazzucco, quello sarebbe impossibile!!)

      “i rapporti sul “metallo fuso,” temperature inspiegabilmente alte registrate persino via satellite, la rapida rimozione e distruzione delle prove strutturali, la scoperta di minuscoli frammenti di ossa umane gettate lateralmente dalle strutture, i biliardi mancanti al Pentagono il 10 settembe; io sono molto preoccupato riguardo a che razza di mondo stiamo lasciando alle prossime generazioni”

      La mia preoccupazione unica è che le nuove generazioni possano prendersi la malattia che ha contagiato questa mente subliminale dell’ingegnere in causa!! Oppure:

      “Dal 12 settembre mi sono convinto che c’era qualcosa che mi “puzzava” riguardo al crollo del WTC. Ho imparato cos’è un crollo progressivo dai miei professori di ingegneria alla Columbia, e ho trovato difficile da immaginare che le Torri Gemelle avrebbero potuto crollare in quel modo. Esse erano specificamente progettate per resistere agli impatti e ai pesi applicati dalla collisione con un Boeing 707. Gli edifici sembravano essere stati distrutti da una demolizione ingegnerizzata. Quando articolai i miei sospetti, tuttavia, fui deriso”.

      Azz, e questo si è stupito perchè è stato deriso?? Qualcuno è andato a vedere come mai questo illuminato ingegnere che dovrebbe essere un test affidabile per sbugiarare il rapporto del NIST si è laureato nel 1974 ma dal 1982 non esercita più e si è dato ai computer? Sicuramente perchè era troppo forte come ingegnere e non voleva mettere in soggezione i suoi colleghi!

      Ce ne sarebbero centinaia di questi, er mejo sulla piazza che ha, oltre ogni ragionevole dubbio, scoperto il complotto!
      L’unica cosa che hanno fatto oltre ogni ragionevole dubbio è l’aver esagerato con la cocaina o con i tubetti di colla su per il naso!
      Altro che aver dimostrato il marcio dei vari attivissimo, qui sta gente è entrata da tempo e di diritto nel calderone delle persone colpite dalla trasmigrazione dei loro cervelli verso altre dimensioni!

      PS: giusto per ricollegarmi direttamente con l’argomento iniziale volevo chiedere una cosa: ma mazzucco, in 8 anni (8), tutto quello che è riuscito a produrre col suo bel cervellino sono ste 12 domande?? Che poi, a dire il vero, a ste domande hanno risposto in centinaia, solo che lui dice sempre a tutti: NON HAI RISPOSTO ALLA DOMANDA.

      Sarà mica che nemmeno lui sa quale sia la domanda?

  • Considerato che Franz mi ha confermato che questo blog rimarrà aperto quando ho tempo e voglia di svagarmi un po’ mi cimento a qualche considerazione personale.
    E visto che sopra si è parlato di Mazzucco come uno dei più informati sugli attentati dell’11 settembre, mi sono un po’ interessato alla sua tesi; voglio fare qualche considerazione su alcune cose che ho avuto il piacere di leggere.

    Con tanto di fotografia a questa pagina di luogo comune

    http://www.luogocomune.net/site/modules/911/index.php?filename=911/0-Intro/10sett/10sett.html

    si trova questo articolo (copia-incollato a parte le foto):

    “Le due schermate che seguono provengono dai siti di Time Magazine e della CNN, e risalgono alla primavera-estate del 2002, quando in America si era cominciato a capire che proprio una sorpresa quegli attentati non fossero stati.

    La pagina di Time (sopra), alla voce 10 Settembre dice: “Un piano CIA per attaccare l’Afghanistan – con forte supporto dell’Alleanza Nord – viene messo sulla scrivania di Bush, in attesa del suo ritorno dalla Florida”.

    Mentre quella della CNN (sotto) dice: “Un giorno prima degli attacchi a New York e Washington, un piano CIA per attaccare Al-Queda in Afghanistan, con tanto di supporto per la Alleanza Nord anti-Talebana, viene consegnato alla Casa Bianca. La senatrice Dianne Feinstein, membro della Commissione Senatoriale sull’Intelligence, richiede un incontro con il vice-presidente Dick Cheney. Alla democratica della California viene detto che il personale di Cheney avrebbe bisogno di sei mesi per preparare un incontro”.

    L’incontro, naturalmente, non è mai avvenuto.

    E’ interessante notare come una notizia di questa portata non sia mai più stata ripresa dai grandi media tradizionali, nè in TV nè su carta stampata. E’ come se i giornalisti americani avessero voluto mettere gli indizi sotto il naso dei lettori, ma avessero poi lasciato a loro il compito di porsi la più naturale delle domande che ti viene a quel punto: ma come facevano a saperlo?

    E’ anche interessante notare come la stessa sera del 10 settembre, nonostante il figlio si trovasse in Florida, l’ex-presidente George H. Bush – e già ex-direttore della CIA – di ritorno da New York al Texas, abbia sentito il bisogno di fermarsi a Washington e trascorrere la notte alla Casa Bianca, dove è stato naturalmente Cheney a dargli il benvenuto. Bush Senior sarebbe ripartito molto presto all’alba, giusto in tempo per non restare intrappolato nel blocco totale del traffico aereo che è stato decretato in tutta la nazione dopo lo schianto del 4° volo in Pennsylvania.”

    FINE

    Certo, detto così qualche dubbio lo può far venire: ma sapevano o non sapevano?? Bene, esaminando i quesiti di Mazzucco partirei a considerare come mai i grandi media si siano “dimenticati” di una notizia tanto eclatante: ma come, il giorno prima si presentano a Bush i piani per l’invasione e tutti zitti dopo gli attentati; ed inoltre una senatrice sollecita un incontro e si sente dire che occorreranno almeno sei mesi per prepararlo… puzza un po’ anche a voi? Ok, questo credo sia in effetti l’intento dell’editore dell’articolo di cui sopra. O magari no, ma questo è quello che sembra.

    Per prima cosa andrei sul fatto del piano di invasione dell’Afghanistan. Qui ci viene presentato come se, messo a punto ad hoc all’ultimo momento (anche se non lo dice ufficialmente), fosse finalmente arrivato il giorno opportuno (meglio del giorno precedente l’autoattentato!!) per portarlo al Presidente Bush per la sua valutazione (che non c’era!). Quindi, secondo quei genialoidi dei complottisti, aspettare il giorno successivo o un altro giorno non era possibile (sarebbe apparso troppo normale, figuriamoci, semplice semplice non si fa), chissà perché; ma, soprattutto, la mossa giusta è stato “far notare” alla stampa (i grandi media come dice Mazzucco) di questa “giustappunto appena preventiva” presentazione del piano. E si, perché per non dare nell’occhio si redige un bel piano di nascosto e poi lo si porta il giorno prima di un auto attentato ben programmato proprio al Presidente (che dovrebbe essere l’ideatore dell’autoattentato o colui che lo ha avallato e che, sfiga vuole, è fuori ma si è dimenticato di comunicarlo ai suoi complici) e lo si dice ai media! Così qualsiasi imbecille potrà dire: “Ehi ragazzi, sarà mica che per invadere l’Afghanistan hanno messo in piedi tutta sta messinscena??”. Bella mossa davvero, i servizi segreti di topolinia avrebbero fatto meglio, cazzo!

    Allora, così solo per curiosità, uno dovrebbe andare a documentarsi sulla storia di un eventuale interesse precedente al 2001 da parte degli USA per questo Paese islamico, oppure verificare che questo interesse non ci fosse mai stato fino all’ultimissimo periodo. Ecco, giusto per gradire, provate a leggere questo:

    http://blogs.myspace.com/index.cfm?fuseaction=blog.view&friendId=90703990&blogId=452096558

    nel quale si nota come gli americani di cazzate ne abbiano fatte tante, errori a non finire, interesse certo a carattere energetico soprattutto ma, a dire il vero, erano almeno 50 anni o forse 60 che questo interesse c’era. E proprio il primo anno del nuovo millennio (60 anni dopo) si decide di attaccare e di inventarsi l’autoattentato per poterlo fare. Leggete bene e vedrete che di motivi, giusti sbagliati che siano, gli USA ne potevano addurre diversi senza problemi e, da non dimenticare, che loro sono gli USA, forti, ricchi e prepotenti USA!
    Sulla base di questo decidete voi, ma fatevi qualche domanda sul perché, se qualcuno mi spiattella la notizia del piano il giorno prima dell’attentato come una prova o quasi della complicità (si fa per dire) del governo USA, non mi dovrebbe dire esattamente come stavano le cose in precedenza!!

    Secondo quesito la questione della senatrice, anche questa lasciata cadere dai media!. Ma per cosa ha sollecitato l’incontro la senatrice? Leggendo così, a qualcuno potrebbe venire da pensare che l’incontro potesse essere relativo ai piani per l’attacco in Afghanistan, appunto. Invece no. La senatrice in questione voleva proporre una revisione del piano di prevenzione di un possibile attacco terroristico negli USA. Già questo mi sembra chiarire qualcosa che poco precisamente veniva lasciato alla libera interpretazione del lettore. Bene.

    Ma la cosa più interessante è che questi suoi interventi per sollecitare un controllo reale della situazione difensiva risalgono al luglio dello stesso anno, a voce e con richiesta scritta, riportati dai media e anche dal suo sito, Come potete infatti leggere qui di seguito a questo link:

    http://translate.googleusercontent.com/translate_c?hl=it&sl=en&u=http://feinstein.senate.gov/Releases02/attacks.htm&prev=/search%3Fq%3D%2522the%2Bcalifornia%2Bdemocrat%2Bis%2Btold%2522%26hl%3Dit%26lr%3D%26sa%3DG%26as_qdr%3Dall&rurl=translate.google.it&usg=ALkJrhgFtIUhjpBwprjIsi8Ei2wFRZLGHA

    Che abbiano clamorosamente toppato è chiaro ma certamente se la notizia non è più stata ripresa è perché non era così eclatante, essendo un remake di una precedente richiesta e anche perché la situazione contingente nei mesi successivi agli attacchi, Afghanistan e Bin Laden compresi, “forse” interessavano maggiormente, o no?

    L’ultimo quesito è esilarante: Bush senior rientra a Washington e si ferma alla Casa Bianca, incontra Cheney e poi la mattina molto presto riparte in aereo. Il bello è che è molto strano che il padre del Presidente in carica, nonché Presidente anch’egli per “qualche” annetto possa fermarsi alla Casa Bianca e ancora più strano che parli con il “vice” di suo figlio; e che diamine, mica frequentano gli stessi ambienti! Ma bellissimo il fatto che sarebbe ripartito “presto presto” perché sapeva che poi, a causa dell’autoattentato, sarebbe stato costretto ad atterrare e quindi a rimanere “ingorgato” nel traffico aereo. MA CERTO, SU LUOGOCOMUNE SI LEGGE CHE AVREBBERO FATTO SPARIRE QUATTRO AEREI IN CHISSA’ QUALI HANGAR NASCOSTI, UCCISO I PASSEGGERI, FATTO SCOPPIARE I VELIVOLO IN ASSOLTUA TRANQUILLITA’, ma lasciare proseguire eventualmente l’aereo dell ‘ex Presidente nonché padre di quello in carica sarebbe stato veramente un grosso problema.

    Ognuno medita su ciò che vuole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostieni Franz’s Blog

Se vuoi aiutarmi a tenere vivo questo blog, puoi fare una donazione. Non ci sono limiti, ne in basso ne in alto.

In ogni caso, Franz’s Blog resta a tua disposizione come per tutti.

Grazie infinite, qualunque sia la tua intenzione!





Newsletter:

Cosa aspetti... una pacca sulla spalla? Iscriviti! Metti la tua mail e clicca su submit. Io non faccio spam!


Cerca nel sito
Solo corrispondenza esatta
Cerca nel titolo
Cerca nel contenuto
Cerca nei post
Cerca nelle pagina
Professionals

Catherine Bellwald

Fisiatra, Agopuntrice, Esperta in Medicina Tradizionale Cinese

Iscriviti ai podcast
Su FB…
Guardiani

Guardiani

Guardiani

- Romanzo -

Sullo sfondo della millenaria guerra con i Kerberos, razza dedita alla conquista ed al dominio, i Guardiani, guerrieri antichissimi dotati di straordinari poteri e le loro bellissime compagne, le Donne di Razza, anch’esse dotate di poteri e percezioni sottili e in grado di tramutarsi in enormi pantere, sono alla ricerca del futuro Guardiano Imperiale, disincarnato a forza dai Kerberos e del tutto inconsapevole su un pianeta sconosciuto. La sopravvivenza di milioni di razze e pianeti dipende da una corsa contro il tempo per ritrovare Kirshan prima che lo facciano i nemici.

Kesa – Alla Fine della Solitudine

Kesa
Alla fine della solitudine.

Kesa Alla fine della solitudine

- Romanzo -

Una storia dolce e intensa, ambientata in una Milano moderna, ma che spesso ritorna ai ricordi di altre vite vissute da Mira, in tempi antichi in cui straordinari poteri le consentivano di influire sul destino di interi popoli. Una trama avvincente che guida il lettore con dolcezza in una dimensione spirituale di amore, passione e sacrificio, sullo sfondo del percorso interiore di un essere eccezionale.

La Magia del Cuore

La Magia del Cuore.

La Magia del Cuore

- Saggio -

Una sintesi di un cammino di ricerca interiore con suggerimenti, tecniche e metodiche per lo sviluppo personale.

Pensiero Lucido

Pensiero Lucido.

Pensiero Lucido

- Saggio -

Esposizione e metodi per una progressiva affinazione delle proprie capacità cognitive.

Antaratman Yoga

Antaratman Yoga.

Antaratman Yoga

- Saggio -

La descrizione delle tecniche vocali e dei contenuti alla base del metodo Antaratman Yoga.

Istruzioni d’uso del blog
Leggi prima di sparare cazzate! Leggi prima, poi spari cazzate