Ru486. Bagnasco, quando la pianterai di volerti fare i cazzi nostri?

Cintura di castità?E ti pareva che Bagnasco non ci mettesse il naso anche stavolta? Un articolo su Repubblica e il solito retrogrado, reazionario, medievale punto di vista della Chiesa cattolica spunta di nuovo.

Cito volentieri Fabio Pari che, con un ragionamento che non fa una piega, dice:

Nessuna istituzione ne religione obbliga una donna contraria all’aborto ad abortire, perché la Chiesa e i suoi militanti si sentono il diritto di sottrarre il libero arbitrio a chi non la pensa come loro?

E poi mi chiedo: come mai sull’influenza suina e su tutta ‘sta puttanata del vaccino relativo non hanno fatto un fiato?

Cos’è: sull’aborto non è ingerenza in uno stato laico e sul possibile omicidio di massa no?

E la cintura di castità? A quando?

Condividi

Commenta con il tuo nome Facebook

2 Comments

  1. giampaolo haver ha detto:

    Bagnasco, ma dai che va bene anche al Vaticano sta pillola………..
    con tutte le suorine violentate dai preti e costrette ad abortire………..

  2. msm68c ha detto:

    il Vaticano vuole costringere le donne che hanno scelto di interrompere la gravidanza ad usare mezzi meccanici, violenti e traumatici.

    il ragionamento di fondo è “visto che siete cattive … dovete soffrire più possibile”

    Questa è la realtà.

    ed è una realtà dura, molto dura, come il loro cuore.

    con tutto il rispetto per quei (pochissimi) prelati che usano l’intelletto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *