Noemi Letizia (quella di "Papi"): va bene tutto, ma su Repubblica esagerano! - Franz's Blog

Noemi Letizia (quella di “Papi”): va bene tutto, ma su Repubblica esagerano!

balle-spazialiSulla home page di Repubblica trovo questo titolo:

Parla il fotografo del book di Noemi “Troppe stranezze su quelle immagini”
Esce allo scoperto il professionista che ha scattato le foto della ragazza che chiama “papi” il premier.
“Situazione sgradevole. Anche la famiglia si è comportata in modo incomprensibile”

Poi leggi l’articolo... nulla di quanto espresso, se non un’intervista con il manager dell’agenzia che ha fatto il book della ragazza tre anni fa. La fotografa che l’ha realizzato non lavora più per loro da qualche anno, e il manager di Noemi si ricorda a malapena. Tutto qui. L”unica frase che esprima qualcosa di simile al titolo è:

“Non ne sapevo davvero nulla, eppure abito qui, Noemi era passata da qui. Però né io, né alcuni miei amici esponenti a Napoli del Pdl, lo abbiamo mai sentito nominare il suo papà.

Non parla il fotografo, ma il presidente dalla società. Non si ricorda della ragazza e non è al corrente di nulla. (Siamo a Napoli, dove farsi i fatti propri è un’abitudine sana e consolidata). Non parla dei familiari ne’ di situazioni sgradevoli.

E questa sarebbe informazione?

Puah!

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta con il tuo nome Facebook

7 risposte a Noemi Letizia (quella di “Papi”): va bene tutto, ma su Repubblica esagerano!

  • Il fatto è che “l’omertà” è una pratica ancora largamente usata in Italia (forse soprattutto al Sud, e non solo dai mafiosi).

  • Beh,vorrei dire due paroline sul perché non biasimo gli omertosi. In un Paese in cui chi si difende dalle rapine finisce in galera mentre i rapinatori no, chi denuncia e fa inciriminare i delinquenti vede gli stessi impuniti e deve cambiare identità e vivere sotto scorta, in un Paese dove si scoprono collusioni costanti tra le forze dell’ordine e le associazioni mafiose (per cui in pratica denunci i camorristi ai camorristi), chi può bisimare l’omertà? L’omertà è disprezzabile in quei Paesi in cui chi sbaglia paga davvero, in cui lo Stato è il primo alleato dell’onesto cittadino, in cui la fiducia verso le istituzioni è costantemente supportata dalla loro presenza forte e rassicurante nella vita quotidiana della società civile. Ma se si deve vivere come viviamo noi oggi in Italia l’omertà andrebbe chiamata in un altro modo, in un’accezione meno negativa, forse il termine “istinto di conservazione e di sopravvivenza” sarebbe più adeguato?

    • Questo interessantissimo commento mi ha confusa. Decisamente.
      La faccio breve: l’omertà è la conseguenza di un paese irrimediabilmente corrotto (e quindi i poveri onesti cittadini sopravvivono all’insegna del “si salvi chi può”)? o invece un paese è corrotto perché nella cittadinanza ha prevalso la logica omertosa, mafiosa, opportunista, affarista, furbesca, vile, codarda?
      Non vorrei che la mia domanda sembrasse un puro esercizio di logica.
      Perché, a seconda della risposta, le idee che ci possiamo fare su quello che è il nostro individuale grado di responsabilità sono molto diverse.
      Nel primo caso siamo vittime inermi in balia degli eventi, nel secondo caso siamo, nel nostro piccolo, corresponsabili.

  • Se Mike Bongiorno deve fare la fila per gli auguri di natale a Berlusconi e il padre di Noemi, un semplice militante, salta la fila, mentre nessuno nei quadri di partito lo conosce … la cosa puzza, e puzza ancora di più se teniamo conto dei suoi trascorsi giudiziari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostieni Franz’s Blog

Se vuoi aiutarmi a tenere vivo questo blog, puoi fare una donazione. Non ci sono limiti, ne in basso ne in alto.

In ogni caso, Franz’s Blog resta a tua disposizione come per tutti.

Grazie infinite, qualunque sia la tua intenzione!





Newsletter:

Cosa aspetti... una pacca sulla spalla? Iscriviti! Metti la tua mail e clicca su submit. Io non faccio spam!


Cerca nel sito
Solo corrispondenza esatta
Cerca nel titolo
Cerca nel contenuto
Cerca nei post
Cerca nelle pagina
Professionals

Catherine Bellwald

Fisiatra, Agopuntrice, Esperta in Medicina Tradizionale Cinese

Iscriviti ai podcast
Su FB…
Guardiani

Guardiani

Guardiani

- Romanzo -

Sullo sfondo della millenaria guerra con i Kerberos, razza dedita alla conquista ed al dominio, i Guardiani, guerrieri antichissimi dotati di straordinari poteri e le loro bellissime compagne, le Donne di Razza, anch’esse dotate di poteri e percezioni sottili e in grado di tramutarsi in enormi pantere, sono alla ricerca del futuro Guardiano Imperiale, disincarnato a forza dai Kerberos e del tutto inconsapevole su un pianeta sconosciuto. La sopravvivenza di milioni di razze e pianeti dipende da una corsa contro il tempo per ritrovare Kirshan prima che lo facciano i nemici.

Kesa – Alla Fine della Solitudine

Kesa
Alla fine della solitudine.

Kesa Alla fine della solitudine

- Romanzo -

Una storia dolce e intensa, ambientata in una Milano moderna, ma che spesso ritorna ai ricordi di altre vite vissute da Mira, in tempi antichi in cui straordinari poteri le consentivano di influire sul destino di interi popoli. Una trama avvincente che guida il lettore con dolcezza in una dimensione spirituale di amore, passione e sacrificio, sullo sfondo del percorso interiore di un essere eccezionale.

La Magia del Cuore

La Magia del Cuore.

La Magia del Cuore

- Saggio -

Una sintesi di un cammino di ricerca interiore con suggerimenti, tecniche e metodiche per lo sviluppo personale.

Pensiero Lucido

Pensiero Lucido.

Pensiero Lucido

- Saggio -

Esposizione e metodi per una progressiva affinazione delle proprie capacità cognitive.

Antaratman Yoga

Antaratman Yoga.

Antaratman Yoga

- Saggio -

La descrizione delle tecniche vocali e dei contenuti alla base del metodo Antaratman Yoga.

Istruzioni d’uso del blog
Leggi prima di sparare cazzate! Leggi prima, poi spari cazzate