Terremoto in Abruzzo: anche i Vigili del Fuoco accusano Bertolaso di inefficienza

bertolaso02Riporto uno stralcio pubblicato su infoaut.org. Si tratta di una dichiarazione di Antonio Jiritano, rappresentante sindacale dei Vigili Del Fuoco, in cui lo stesso accusa Bertolaso di essersene sbattuto ampiamente delle segnalazioni che da due settimane preoccupavano gli stessi VVFF:

“La responsabilità è totalmente del sottosegretario Bertolaso. Come al solito ha avuto un atteggiamento saccente, quello del professore di turno, e ha sottovalutato le missive che da almeno due settimana continuavamo a inviare. Noi come Vigili del fuoco sono almeno 15 giorni che riceviamo richieste di informazione per questa attività sismica che prosegue da un paio di settimane. Noi avevamo il sentore che qualche cosa era nell’aria. Si poteva benissimo pensare a un’attività di prevenzione sul territorio. Non dico che bisognava evacuare la popolazione ma almeno portare avanti tutte quelle attività che avrebbero potuto evitare danni maggiori. A noi manca proprio l’attività di prevenzione sul territorio”.

E continua: “In questo momento alla protezione civile sono impegnati in altre cose. Hanno voluto dare l’immagine di una Napoli ripulita dalla spazzatura tralasciando quello che è il territorio. Ma sono anni ormai che l’attività di prevenzione della Protezione Civile non c’è. Ormai il loro lavoro è centrato solo sui grandi eventi. Non c’è più l’attività di soccorso in Italia da parte della Protezione Civile. Eppure è in mano al sottosegretario Bertolaso che si occupa di tutt’altro e non di queste cose. Viviamo in un paese a rischio sismico sotto cui si muovono quotidianamente le placche tettoniche. Nonostante tutto questo attività di prevenzione da parte della Protezione Civile non se ne vede. A cosa serve questo sottosegretario se non fa valutazioni immediate?”

Quindi non c’era solo l’evacuazione da mettere in atto, come qualche furbone ha commentato su questo blog e altri, ma altre contromisure da approntare, se la protezione civile non fosse stata impegnata a fare lo spazzino a Napoli.

Credo che Bertolaso farà un po’ di fatica a giustificare anche questo.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta con il tuo nome Facebook

10 Comments

  1. Ciccio ha detto:

    Ma un medico che czzo può fare alla protezione civile?
    E’ un arrogante e presuntuoso. Stanno anche sulla sua coscienza i morti di l’Aquila

  2. Laura ha detto:

    Dovevano semplicemente avvertire la gente di abbandonare le case e no dire di star tranquilli!

  3. Matteo ha detto:

    Sono un Vigile del Fuoco in servizio presso il comando provinciale di Chieti ed ho una laurea in geologia applicata. Lo sapevate che non posso fare il geologo all’interno del Corpo perchè sono riconosciute solo le figure professionali degli ingegneri e degli architetti? Non è un paradosso? Come si fa a parlare di prevenzione se il geologo vigile non può mettere a frutto le esperienze di studio e le capacità acquisite negli anni all’interno di un corpo maggiormente coinvolto nelle calamità naturali? Ho sempre parlato di prevenzione ma occorre farla con le figure professionali adatte a ciò: scusate ma il geologo non può essere messo all’angolo!!!
    Matteo Grifone.

    • Franz ha detto:

      E uno dei tanti problemi di quest’Italia; la casta degli albi professionali. Nel tuo caso poi la cosa è ancora più assurda!

  4. GIUSEPPE ha detto:

    GIUSEPPE EX VIGILE DEL FUOCO DI NOLA PAESE CHE HA DATO ALLA LUCE GIORDANO BRUNO. ESPRIMO SOLIDARIETA’ NEI CONFRONTI DI GIULIANI-
    DOTTORE: VOLEVO FARE UN’ OSSERVAZIONE A SEGUITO DELLA MIA ESPERIENZA DI SERVIZIO MILITARE E QUELLA TRENTENNALE DA VIGILE DEL FUOCO SENZA MAI ESSERE RACCOMANDATO DA NESSUNO E SEMPRE OPERATIVO PER TUTTE LE COSE SUCCESSE DAL 1976 IN POI DURANTE IL SERVIZIO DA MISSIONARIO PRESTATO.
    ESPERIENZA: SE LA STRUMENTAZIONE ELETTRONICA OMOLOGATA MISURA IL FONDO AMBIENTALE DI UNA ZONA STABILITA E LA MEDIA E’ SEMPRE 100 IL RISULTATO RISULTA NELLA NORMA MA SE I VALORI DELLA MEDIA RADDOPPIANO DIVENTANDO 200 C’E’ QUALCOSA DI NUOVO CIOE’ UN’ ANOMALIA E LA MISURA ANOMALA VA STUDIATA SIA CHE SIA RADON – AMMONIACA – ANIDRITE SOLFOROSA – FORTE PUZZA – VIBRAZIONI. L’OPERATORE CONSEGNA I DATI ANOMALI E IL CAPO LO DENUNCIA E I SCENZIATI DIPENDENTI DEL CAPO DANNO RAGIONE AL GRANDE CAPO CHE GESTISCE BENE I SOCCORSI .
    IN CONCLUSIONE IL CAPO DELLA PROTEZIONE CIVILE GESTISCE BENE
    I SOCCORSI MA IL CAPO SEMBRA CHE HA TRASCURATO I SEGNI EVIDENTI CHE LA NATURA TRASMETTE SEMPRE PRIMA DELLA MORTE .

    NOLA TERREMOTO GIORNO 06- 04 – 2009 ORE 3:32

    • Franz ha detto:

      Credo che il comportamento di Bertolaso in questo caso non sia proprio stato encomiabile. Al tempo stesso, forse anche lui ha degli ordini. Altrimenti non si spiegherebbe perchè la protezione civile si impegnata in mille compiti che con la sua natura hanno ben poco a che spartire (vedi la raccolta dei rifiuti)!

    • Franz ha detto:

      Scusa, dimenticavo di ringraziarti per il commento.

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.