Terremoto: Giuliani, spuntano le università che gli danno ragione. Che ipocriti!

scuola-normale-superiore-in-piazza-dei-cavalieriLeggo sul  Corriere e mi piscerei addosso dalle risate, se la cosa non fosse tragica.

« Giampaolo Giuliani non è solo. Sono diversi i ricercatori che studiano questo gas: l’univer sità di Bari ha messo a punto un sistema di 25 centraline fermo per mancanza di fondi; quella di Pisa ha elaborato un progetto per il monitoraggio nelle acque sotterranee della Garfagnana e della Lunigiana allo studio degli enti locali. Ricerche sono in corso anche all’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. Nel 2005 abbiamo presentato un progetto al la Regione per l’installazione di 25 centraline per il rilevamento di radon e sta zioni radio a bassa frequenza (alcune an che nel Gran Sasso). Per un punto siamo stati esclusi dalla graduatoria e le prime centraline sono state disattivate»

 

Dov’erano in tutti questi giorni in cui i media gli hanno dato addosso dandogli del pirla? Dov’erano intanto che lui cercava di avvisare la popolazione del disastro imminente?

Stavano ben nascosti a vedere cosa succedeva. Della serie vai avanti tu che a me scappa da ridere, vero?

Adesso che su Giuliani mezza Italia si sta incazzando e l’altra mezza vorrebbe mordere le chiappe a Bertolaso, le Università di Bari e Pisa spuntano all’orizzonte dicendo che “Giuliani” non è solo.

Ah no? Beh finora lo è stato. Preso per il culo dalle stesse baldracche che adesso vorrebbero “affondare anche loro il grugno nella greppia”.

L’ipocrisia non ha limiti!

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta con il tuo nome Facebook

8 Comments

  1. luca ha detto:

    Sarà sicuramente tutto “provabile”ma ora come ora bisogna pensare ad altro.
    Accusare una persona che sta lavorando in prima linea in questo momento nn è giusto,anche perchè un essere umano è innocente fino a prova contraria.E su un argomento come questo c’è Moooooooltoo da discutere anche per il fatto che nn è scienza comprovata.
    Come ultima considerazione penso che il confine tra concreto e la voglia di Creare polemica, in Italia,sia molto radicato!!!
    Ciao Franz,fatte vivo!!!!

  2. gg ha detto:

    la mamma dei cretini è sempre incinta!!!!!!!!!

  3. Veronica ha detto:

    Ciao Franz,
    Sono basita da quanto successo solo ora vengo a sapere certe cose.
    Al momento nn ho una connessione valida ma oggi mi consento un internet point per sbirciare più a fondo su questo terremoto, qui se ne è parlato ma naturalmente in modo marginale.
    Leggendo di questo professore ti dico con il cuore che l’ Italia nn i manca neanche un pò.
    Vorrei sapere se mi puoi dare un c/c per mandare dei soldi ai sopravvissuti o a qualche associazione… da qui nn posso fare altro.
    ti abbraccio
    Veronica

    • Franz ha detto:

      Credo che questo sia il migliore:
      Raccolta fondi Croce Rossa Italiana:
      Bonifico Bancario:
      C/C BANCARIO n° 218020 presso: Banca Nazionale del Lavoro-Filiale di Roma Bissolati
      Tesoreria – Via San Nicola da Tolentino 67 – Roma
      intestato a Croce Rossa Italiana Via Toscana, 12 – 00187 Roma.
      Coordinate bancarie (codice IBAN) relative sono:
      IT66C0100503382000000218020
      Swift Code – BNLIITRR
      Causale: PRO TERREMOTO ABRUZZO

      Bollettino postale:
      CCP n. 300004 intestato a: “Croce Rossa Italiana, via Toscana 12 – 00187 Roma
      c/c postale n° 300004
      Codice IBAN: IT24X0760103200000000300004
      Causale: PRO TERREMOTO ABRUZZO

      Versamento Online
      È anche possibile effettuare dei versamenti online attraverso il sito web della CRI all’ indirizzo:
      http://www.cri.it/donazioni.html

      (Un grazie ad Alex Menietti che li ha postati sul suo blog http://www.alexmenietti.it)

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.