Berlusconi: difendiamo i diritti della Chiesa. E i nostri?

silvio-berlusconiLo titola l’ANSA ieri. E poi cita un po’ di castronerie varie.

Rispettiamo la Chiesa e ne difendiamo la libertà anche quando proclama principi e concetti difficili e impopolari, lontani dalle opinioni di moda tra intellettuali e giornalisti

Ma un conto è difendere il diritto della chiesa a dire la sua, un conto è non criticarla quando proferisce cazzate senza senso dannose per l’umanità, come è successo nell’ultima settimana. Tutto il mondo ha commentato, anche se con un discreto rispetto, la frase del papa sui preservativi in Africa riconoscendola per quello che è stata:  una solenne cazzata. Il nostro governo si è limitato ad un fantastico “no comment“.

“No Comment”.  

Allora la Chiesa o la difendi oppure no. Anche a costo di risultare impopolare. “No comment” non ha senso. Se non che il  governo fa il seguente ragionamento: “Se dico che è una cazzata vado contro ai voti dei cattolici, se dico che non lo è vado contro ai voti degli altri. Quindi non dico niente così mi tengo i voti di tutti“.

La mia memoria politica non è molto estesa, ma non ricordo un governo così demagogico, così dedito a non deludere nessun elettorato, anche solo potenziale.

E poi l’ipocrisia della difesa della libertà di espressione. Rendiamoci conto che l’unica libertà di espressione che verrà difesa da questo governo è e sarà quella della Chiesa. Della nostra possiamo tranquillamente cominciare a scordarcene

Ma non finisce qui. Altra perla di dichiarazione:

le banche sono solide, abbiamo gli ammortizzatori sociali, la sanità pubblica per tutti. Il governo si è mosso bene, anticipando la crisi e individuando misure efficaci

Le banche non sono solide; se lo fossero ottenere un mutuo o un finanziamento per le nostre imprese non sarebbe diventato un miracolo. Gli ammortizzatori sociali sono poco più di una presa per il culo e la sanità pubblica c’è da sempre. Mi piacerebbe sapere in che senso il governo avrebbe anticipato la crisi… dicendo che non c’è?

Condividi

Commenta con il tuo nome Facebook

3 Comments

  1. ernesto ha detto:

    la chiesa incassa 1 miliardo di € l’hanno ma solo il 20 % e destinato
    ai poveracci del mondo, il pastore tedesco vive negli agi più sfrenati
    direi che è il caso di distruggere definitivamente il vaticano, e tutta la stirpe di appestati di cui è popolato

  2. Umberto Veronesi ha detto:

    Puoi citare la fonte di tali dati, please? Grazie in anticipo.

  3. Umberto Veronesi ha detto:

    Attendo ancora le fonti di ernesto…

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.