Ricerca della verità: Libertà!

Se qualcuno di voi ha visto il film Breaveheart, forse si ricorda la scena finale, quella in cui William Wallace potrebbe salvarsi la vita, chiedendo pietà, e invece la sacrifica per un più alto ideale: quello della libertà. Per un ideale, Wallace si lascia uccidere, non prima di aver resistito ad una tortura brutale.

Lo fa alla fine di estenuanti battaglie e guerre, lo fa per dare un esempio, una speranza ai suoi uomini e a tutti quelli che hanno combattuto con lui in nome degli stessi ideali. Ma soprattutto lo fa perchè è un uomo. Vero. Forse qualcosa di più, forse un eroe. Forse.

Ma sicuramente un uomo.

Guardatevi questi tre minuti e mezzo di autentico eroismo.

 

 

 

 

Condividi

Commenta con il tuo nome Facebook

2 Comments

  1. primularossa ha detto:

    Mi sorprende sempre questo film e mi aiuta a ricordare di non mollare gli ideali adolescenziali in una adultità fatta spesso di troppi compromessi, o dove la stanchezza prevale sull’intensità. Ci ho scritto anche un post, lasciando che arrivasse al cuore di chi potesse coglierne il messaggio. Ecco: http://spiralieleoni.blogspot.com/search/label/Braveheart
    Grazie Franz!!
    Io ricomincio a credere e la mia lotta, prima di tutto con le mie resistenze!!
    ‘Giorno a tutti!
    V.

  2. Guillermo ha detto:

    Se gli eventi principali della vita di quest’uomo trattegiati in questo film (non ho letto nulla al riguardo) sono stati reali, allora quest’uomo è stato un grande eroe.
    Lo paragonerei ad un Re Leonida o ad un Giordano Bruno come linea di principio; l’essersi ribellati ed avere conbattuto la tirannia e il non essere scesi a patti riguardo i propri ideali a costo della vita, beh, questo secondo me è il massimo sacrificio (Cristo a parte) che si possa fare in tempi come questi. Onore agli Eroi di tutti i tempi…

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.