Bimba dopo intervento: diabetica, immunodepressa e senza stomaco. Il chirurgo: sta benissimo!

E’ una notiziola che ho appena letto sull’ANSA.

Una bimba di 7 anni è sopravvissuta ad un devastante intervento chirurgico, durante il quale per asportare un tumore le sono stati prima espiantati pancreasstomaco, milza, fegato, intestino tenue e intestino crasso.

Una volta rimossa la massa tumorale gli intestini e il fegato sono stati rimessi a posto; ma milza, stomaco e pancreas erano troppo ridotti male per cui dovrà vivere senza.

Risultato: al posto dello stomaco adesso ha un pezzo di intestino, la milza l’hanno data per pranzo al gatto, per cui la bambina vivrà un costante aumento del rischio di infezioni per tutta la vita, il pancreas l’hanno buttato via per cui la bambina sarà diabetica e insulinodipendente a vita.

Però il chirurgo, intervistato, ha avuto il coraggio di dichiarare:

Sta benissimo!

Capito come pensano i chirurghi?

Condividi

Commenta con il tuo nome Facebook

3 Comments

  1. Sting ha detto:

    Stamattina, sfogliando il blog, mi ha colpito in modo particolare la dicitura “nessun commento” in calce a questo post. Infatti il silenzio incredulo è la reazione spontanea. Poi però ho visto qualcosa, tra le righe del post, che vorrei condividere con i lettori; l’assenza di umanità.
    1) l’occasione ghiotta per l’equipe chirurgica di rendersi visibili con un’intervento complesso e difficile, comunque il tumore “minacciava di ucciderla”, allora perchè non tentare?
    2) ora la bimba “sta bene”, nel senso che l’intervento è riuscito e la creatura è viva, chissenefrega di che vita avrà da qui in avanti..
    L’umanità è anche accettare la morte, anche per tuo figlio, tuo padre, tuo fratello.
    Disumanità è prolungare dolore e sofferenze, trasformando esseri umani con assurdi “taglia e cuci”, mostruosi ibridi dove carne e tecnologia si fondono per forzare una “vita” che, permettetemi, somiglia di più alla punizione di un girone infernale.

  2. Daniela ha detto:

    Ma cosa ne vuoi sapere tu??

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.