Geolocation, un rischio per la privacy. Ma quale privacy? - Franz's Blog

Geolocation, un rischio per la privacy. Ma quale privacy?

Geolocation, ovvero un sistema per localizzare qualcuno sulla faccia della terra.
Fino a poco tempo fa non era pensabile, oggi è più o meno la norma. L’articolo su ANSA di ieri lascia il tempo che trova, lanciando l’allarme sul fatto che i servizi in questione rischiano di invadere la nostra privacy.

Il punto è identico a quanto riguarda le armi. A tutti gli effetti, gli unici a non poterci fare nulla siamo noi, privati cittadini. Tutte le istituzioni, bene o male, possono invece sapere tutto di tutti. Forse non ancora in Italia, ma nel resto del mondo è garantito al limone verde.

Non passerà comunque molto tempo prima che anche da noi la tracciabilità diventi totale. Basta aspettare un minimo di livello di integrazione tra i network dei vari servizi, ed il gioco è fatto.

Facciamo un esempio: vi svegliate al mattino e accendete il cellulare: la rete telefonica vi individua immediatamente in base alla cella di trasmissione. Comunque non c’era bisogno di accendere il cellulare, dato che ormai spero non sia più un segreto per nessuno che anche con l’apparecchio spento l’antenna rimane comunque alimentata.

Ad ogni modo uscite di casa, andate al bar, e per farlo passate davanti alla banca. Il vostro volto viene ripreso dalle telecamere di sicurezza esterne. Il software di riconoscimento facciale effettua una scansione per vedere se la vostra faccia appartiene a qualche terrorista. Voi intanto prelevate 100 euro al bancomat. Il vostro movimento di conto corrente viene registrato sui computer della banca, e il saldo disponibile della vostra tessera aggiornato sul territorio nazionale.

Dopo il caffè salite sulla macchina, quella con l’antifurto satellitare, e lei comunica immediatamente a tutto l’universo che vi state spostando, insieme al cellulare. Imboccate l’autostrada, e il telepass vi apre il passaggio, non prima ovviamente di aver comunicato a tutta la rete autostradale che siete passati di lì, ovviamente insieme al cellulare e all’antifurto satellitare.


Dopo mezz’ora vi fermate all’autogrill per fare benzina. Le telecamere di sicurezza vi inquadrano insieme alla targa. Voi pagate la benzina con la carta di credito, ed il database dei servizi interbancari viene aggiornato con la transazione appena eseguita, ovviamente con i dati dell’esercente, quindi ora e luogo in cui avete usato la carta di credito (e quanta benzina avete comprato) diventano immediatamente noti.

Lungo tutto il tragitto i sistemi Tutor continuano a fotografarvi la targa, insieme al cellulare e al satellitare dell’auto che continuano a dire dove siete.
Facciamola breve e arriviamo in ufficio. Strisciate la tessera nel rilevatore presenze, giusto? Eccovi arrivati! Poi andate al lavoro e accendete il pc. Il server aziendale rileva che avete iniziato a lavorare, e registra tutte le vostre attività su internet.

Quando andate ad aggiornare il profilo su facebook anche internet sa chi siete, da dove vi collegate, e tra le altre cose chi sono i vostri contatti, dei quali è in possesso della medesima classe di informazioni.

Fermiamoci qui per ora, mi sembra sufficiente quanto descritto per chiarire che ad ogni passo o quasi della nostra giornata, vi è un sistema elettronico che sa dove siamo, o cosa stiamo facendo (che più o meno è lo stesso), e che con molta probabilità comunica i vostri dati a qualcun altro.

L’unica cosa che ci difende dalla completa e costante reperibilità, almeno in Italia, è l’ancora basso livello di integrazione tra le basi dati dei vari servizi, almeno a livello ufficiale.

Ma voi davvero siete disposti a credere che un governo che fa una legge perchè i suoi esponenti non siano condannabili, e perchè nessuno possa dire a  che la legge è sbagliata, non abbia già aperto tutti i canali possibili per integrare i dati disponibili?

Allora veramente siete degli illusi!

Tag Technorati: , ,

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta con il tuo nome Facebook

4 risposte a Geolocation, un rischio per la privacy. Ma quale privacy?

  • Se poi la sera vi fermate alla macchinetta a comprare le sigarette dovete inserire la tessera sanitaria (o codice fiscale per chi ancora lo adopera) per poter effettuare l’acquisto…

  • La cosa che mi fa spanciare dal ridere, ma che forse è ancora creduta da molti, è che stanno ancora cercando boss mafiosi, terroristi nazionali e internazionali, E NON SANNO DOVE TROVARLI!!!
    Da morire dal ridere!

    • Non ci crederai ma l’unico che hanno cuccato, che mi pare fosse Riina, l’hanno individuato perchè ha acceso il satellitare. Intestato a lui!

  • Ricordo che, quando arrestarono Riina, la moglie in un intervista televisiva disse: “Me l’hanno venduto”.
    Altrochè se sanno!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostieni Franz’s Blog

Se vuoi aiutarmi a tenere vivo questo blog, puoi fare una donazione. Non ci sono limiti, ne in basso ne in alto.

In ogni caso, Franz’s Blog resta a tua disposizione come per tutti.

Grazie infinite, qualunque sia la tua intenzione!





Newsletter:

Cosa aspetti... una pacca sulla spalla? Iscriviti! Metti la tua mail e clicca su submit. Io non faccio spam!


Cerca nel sito
Solo corrispondenza esatta
Cerca nel titolo
Cerca nel contenuto
Cerca nei post
Cerca nelle pagina
Professionals

Catherine Bellwald

Fisiatra, Agopuntrice, Esperta in Medicina Tradizionale Cinese

Iscriviti ai podcast
Su FB…
Guardiani

Guardiani

Guardiani

- Romanzo -

Sullo sfondo della millenaria guerra con i Kerberos, razza dedita alla conquista ed al dominio, i Guardiani, guerrieri antichissimi dotati di straordinari poteri e le loro bellissime compagne, le Donne di Razza, anch’esse dotate di poteri e percezioni sottili e in grado di tramutarsi in enormi pantere, sono alla ricerca del futuro Guardiano Imperiale, disincarnato a forza dai Kerberos e del tutto inconsapevole su un pianeta sconosciuto. La sopravvivenza di milioni di razze e pianeti dipende da una corsa contro il tempo per ritrovare Kirshan prima che lo facciano i nemici.

Kesa – Alla Fine della Solitudine

Kesa
Alla fine della solitudine.

Kesa Alla fine della solitudine

- Romanzo -

Una storia dolce e intensa, ambientata in una Milano moderna, ma che spesso ritorna ai ricordi di altre vite vissute da Mira, in tempi antichi in cui straordinari poteri le consentivano di influire sul destino di interi popoli. Una trama avvincente che guida il lettore con dolcezza in una dimensione spirituale di amore, passione e sacrificio, sullo sfondo del percorso interiore di un essere eccezionale.

La Magia del Cuore

La Magia del Cuore.

La Magia del Cuore

- Saggio -

Una sintesi di un cammino di ricerca interiore con suggerimenti, tecniche e metodiche per lo sviluppo personale.

Pensiero Lucido

Pensiero Lucido.

Pensiero Lucido

- Saggio -

Esposizione e metodi per una progressiva affinazione delle proprie capacità cognitive.

Antaratman Yoga

Antaratman Yoga.

Antaratman Yoga

- Saggio -

La descrizione delle tecniche vocali e dei contenuti alla base del metodo Antaratman Yoga.

Istruzioni d’uso del blog
Leggi prima di sparare cazzate! Leggi prima, poi spari cazzate