Il digitale terrestre? Una colossale cagata!

Se ne stanno accorgendo in piemonte, prima regione italiana ad effettuare lo switch-off, ovvero lo spostamento delle frequenze di Rai 2 e Rete 4 dal segnale analogico a quello digitale.

Mi interessa però dire una volta per tutte che il segnale Digitale Terrestre non è altro che una colossale cagata, che non darà alcun vantaggio agli italiani, anzi al contrario solo rogne, e contribuirà a introitare nelle casse dello stato la solita palata di quattrini (per non parlare di tutti i soldi che finiranno nelle tasche dei costruttori di decoder), a fronte di un servizio schifoso.

Il DTT (Digital Terrestrial Transport), è un segnale digitale (come quello del satellite, per intenderci) che viaggia “immerso” nel normale segnale analogico, quello che normalmente raggiunge le nostre antenne. Teoricamente dovrebbe garantire una qualità video molto superiore. Teoricamente appunto.


Qualunque segnale digitale, ha una caratteristica; risponde alla legge del “tutto o nulla”. Vale a dire che o c’è o non c’è. E siccome il DTT viaggia come modulazione delle normali frequenze video, se in una zona al momento attuale il segnale TV fa schifo, ma consente comunque di vedere i programmi anche se con qualche interferenza, il segnale DTT semplicemente non arriverà per nulla.

Quindi non c’è nessun vantaggio per l’utente: chi vedeva bene prima, vedrà meglio dopo. Chi vedeva male prima, non vedrà un cazzo dopo. Punto. Il tutto al modico costo di qualche centinaio di euro, oltre al canone Rai, più le eventuali spese per l’acquisto di programmi vari.

Senza considerare che con la scusa dei programmi a pagamento, i decoder verranno collegati tramite modem. E chi garantisce che nel momento in cui acquistate un film, il decoder non trasmetta anche un sacco di altre informazioni sulle vostre preferenze televisive?

Nessuno, appunto!

Condividi

Commenta con il tuo nome Facebook

7 Comments

  1. Alex ha detto:

    Io ce l’ho praticamente dagli inizi il digitale terrestre e ti dirò che se il segnale non è debole si vede mooolto meglio. Tuttavia accade (non raramente) che il segnale trasmesso abbia una differita tra audio e video: guardando cioè tramite il terrestre si vede che le frasi non escono quando la persona apre la bocca (accaduto diverse volte durante a zelig con me)…e così visto che la mia tv ha la doppia funzione torno in analogico e vedendo un po’ peggio quanto meno ho audio e video sincronizzati.
    Agli inizi era anche interessante vedere le partite di calcio, che costavano relativamente poco. Poi diffondendosi il dig.terr. i prezzi sono aumentati, e tra l’altro mediaset premium ha fatto un po’ la furba (un’estate s’è mangiata tutti i crediti residui sulle schede in quanto per loro da lì iniziava un nuovo anno…figurati, avevo appena ricaricato di 50€!! Da lì basta dare i soldi a mediaset premium). L’unico “grande” beneficio è qualche canale in più in chiaro, come Boing per i cartoni e Iris per i film storici…tutto lì

  2. giovmin ha detto:

    ciao a tutti confermo il digitale terrestre è una vera cagata !!!giov da rovereto

  3. rocco calamiello ha detto:

    tti qua da noi non é ancora arivato ancora la tv analogica a te penzo quella digitale…….

  4. Dario ha detto:

    Digitale terrestre ? Ma andate a cag….. mai più riuscito a vedere bene la televisione per una settimana di fila senza togliere le rotture di palle ad aggiornare ogni 10 giorni…..ma normale che si peggiori, figuriamoci !!!!

  5. Davide ha detto:

    Con la Tv di prima da noi (Lombardia) il segnale era disturbato solo da eventi come acquazzoni e temporali e comunque si vedeva solo peggiorato, ma si vedeva. Adesso invece con 30 gradi ed un sole pazzesco non si vede comunque un CAZZO!

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.