Da oggi è reato difendersi dagli abusi di un poliziotto. Una “svista” di Calderoli.

E’ sul corriere di oggi, naturalmente in assoluto secondo piano. Devo ringraziare Viger per la segnalazione, altrimenti non me ne sarei neppure accorto!Il ministro Calderoli, insieme ad altri 29.000 articoli si presume desueti ed inutili, ha casualmente tagliato anche un articolo della nostra legge che consentiva ad un cittadino vittima di azioni immotivate da parte di un agente di polizia giudiziaria di potersi difendere. Nessuno da oggi potrà più farlo, a meno che qualcosa non cambi e presto. Entro il 22 Ottobre per la precisione.In altre parole, da oggi non potete più difendervi da un qualsiasi poliziotto che decida di farvi qualunque cosa in modo arbitrario ed eccedendo il proprio mandato, perchè hanno cancellato la legge che lo consentiva.Cerchiamo di renderci conto che questo fatto è di una gravità inaudita.Un poliziotto, un carabiniere, qualunque ufficiale di polizia giudiziaria, è prima di tutto un uomo. Con i suoi pregi e difetti, ma soprattutto con le sue debolezze.Immaginate un poliziotto in borghese incazzato perchè la moglie l’ha lasciato, o magari in crisi depressiva per lo stress cui è sottoposto a causa del suo lavoro.Arriva da voi, e decide sui due piedi che voi avete commesso un reato. Uno qualsiasi. Lì sul posto vi piglia e vi stende a terra, magari anche procurandovi dei danni fisici, magari davanti ai vostri clienti, distruggendo la vostra immagine, oltre che qualche osso. Senza un mandato, senza nulla.Per la legge italiana, se voi vi difendeste da uno così, magari efficacemente, perchè guarda caso avete sotto le palle, non sareste stati punibili fino a ieri.Oggi non è più così. Anche se venisse fuori che il poliziotto in questione era fuori di testa, e aveva ecceduto il suo mandato, la vostra difesa da oggi sarebbe illegale. Anche se il poliziotto magari in preda a qualche raptus vi avesse sparato addosso. E oltre al piombo vi potreste beccare da 3 a 7 anni di reclusione!Cerchiamo di renderci conto di quello che sta accadendo in Italia, grazie a “sviste” come quella occorsa al ministro Calderoli, e di smetterla di farci passare tutto addosso.Anche perchè prima o poi le cose smetteranno di passare e ci si fermeranno nel culo!Tag Technorati:

Condividi

Commenta con il tuo nome Facebook

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.