Domenico Morrone, innocente in galera: lo Stato gli riconosce 4,5 milioni di euro. Ma lui si è fatto 15 anni di carcere.

Sono quelle notizie che ti fanno venire il tremore al culo. La trovate qui, su “il Giornale” di oggi. Il Sig. Domenico Morrone, si è fatto 15 anni di galera ingiustamente. Adesso lo Stato lo risarcisce con 4,5 milioni di euro ma lui, e giustamente aggiungo vuole fare il culo anche ai magistrati che lo condannarono per nulla.

La storia è di quelle che fanno venire veramente i brividi. Nel 1991 quest’uomo viene arrestato mezz’ora dopo un duplice delitto: due giovani ammazzati per strada. Lo acchiappano e lo sbattono in galera. Al processo è pieno di testimoni che lo scagionano, ma i testimoni vengono accusati di falsa testimonianza e condannati a loro volta per questo.

Nel ’96 spuntano due pentiti che lo scagionano a loro volta, ma non si sa perchè anche loro non vengono ascoltati. Due sentenze della corte di cassazione annullarono quella di condanna della corte d’assise, ma lui venne ugualmente condannato a 21 anni, non si sa perchè. Anzi gli affibbiarono 20 mesi per calunnia per avere accusato i magistrati di aver trascurato le dichiarazioni dei pentiti.

Quest’uomo aveva 26 anni quando entrò in carcere, oggi ne ha 43. Avete idea di cosa può aver passato?

Oggi lo stato lo rimborsa certo, e con un procedimento quasi immediato: certo, con la figura di merda che ha fatto ci mancherebbe pure che i soldi del risarcimento li vedessero solo gli eredi.

Ora il Sig. Morrone però va avanti, e trascina davanti al tribunale quei magistrati che lo portarono a fare tutto quel tempo di carcere.

Ma da tutta questa vicenda, a me viene un dubbio: cos’è che nel sistema giudiziario italiano è così profondamente sbagliato da poter creare le condizioni perchè possano avvenire fatti come questo?

Com’è possibile che un uomo venga scagionato da testimoni che non vengono ascoltati, poi da altri che ancora non vengono ascoltati? E’ veramente possibile che se un magistrato decide che un uomo è colpevole lo possa fare anche contro così tante evidenze contrarie?Se c’è un avvocato là fuori che legge, mi piacerebbe davvero capire questa cosa!

Tag Technorati: , ,

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta con il tuo nome Facebook

21 Comments

  1. Steven Socket ha detto:

    Il vero criminale si fa beffe della giustizia.Il mondo è comandato da corrotti burocrati, pagati da chi ha potere e denaro.
    Questo articolo è la chiara testimonianza che il nostro paese marcisce.

  2. the_highlander ha detto:

    Come un dottore può essere accusato di malasanità un giudice dovrebbe poter essere condannato per “malgiudizio” …

    • Raffaello ha detto:

      Il Partito Radicale, il Partito Liberale Italiano e il Partito Socialista Italiano, presentavano nel 1987 la richiesta di tre referendum per ottenere la responsabilità civile dei magistrati, l’abrogazione della Commissione inquirente e del sistema elettorale del Consiglio superiore della magistratura, come risposta ai sempre più frequenti problemi della giustizia.
      Il referendum sulla responsabilità dei giudici passò con più del 80% dei SI.
      Non se ne seppe più nulla.

  3. Zione ha detto:

    AA. Si riporta dal Forum di Panorama : Cogne una sentenza che farà epoca di Vincenzo alias il Contadino.

    Il Signor shift ha scritto : Condivido in pieno il pensiero di Mcbert.
    Il fatto e’ che in Italia e’ invalso l’uso del giallo all’italiana, niente prove, solo scarsi indizi e ipotesi cervellotiche, per lo più basati su pregiudizi, o sul fatto statistico, o che non può essere che così.
    Chiunque si trova impegolato, per sua sfortuna, in faccende simili ha alte probabilità di finire in galera, e normalmente accade così, nonostante che il nostro ordinamento giudiziario dica chiaramente che senza prove certe non si condanna nessuno.
    E’ proprio il caso che venga cambiato da cima a fondo tutto l’Ordinamento Giudiziario, altrimenti qualche altro povero disgraziato continuerà ad andare in galera senza colpa, cosi’ com’e’ accaduto a Scattone e Ferrero per Marta Russo, alla Franzoni nel caso Cogne e sicuramente come accadrà a Stasi e a quegli altri imputati di Perugia.
    Andranno in galera in base alla sfortuna, ai pregiudizi e ad ipotesi cervellotiche, ma non in base ai fatti.
    Siamo ancora alla santa inquisizione come Stato, anzi, quella era meglio di questa.

    ZIONE, nel parlare delle Schifezze Giudiziarie, dice :
    a proposito del fatto, noiosamente ripetitivo e forse sempre da parte degli stessi personaggi; che qualche solito Presuntuoso afferma scioccamente, che la Signora Franzoni è colpevole della morte del Piccolo Samuele, per il semplice fatto di avere accettatto il cosidetto Rito abbreviato, cosa disdicevole per un Innocente (sempre a detta del Saputone), sarebbe interessante sapere dallo stesso Saccente (e anche da altri Forumisti) cosa avrebbero risposto i due Poveri Cristi (presi a casaccio e fra i più “Fortunati” di Molte Migliaia di altri), se dopo qualche mese del loro Calvario, qualcuno avrebbe prospettato che forse potevano, abbastanza in fretta, porre fine a quella Macellazione; accettando il Rito abbreviato; posto che ci fosse stato già allora.

    Io credo che seppure Innocenti, avrebbero mandato Tante Benedizioni a Colui che avrebbe dato loro una Speranza del genere !!!

    Francesco Perrillo e Giuseppe Giordano, di San Giuseppe Vesuviano, in provincia di Napoli; scrivono il 5 ottobre 1985 una lettera pubblicata dal quotidiano `La Repubblica’

    “Noi sottoscritti Perrillo Francesco e Giordano Giuseppe, classe 1928 (classe sfortunata e disgraziata, anche Tortora è del ‘28), ringraziamo pubblicamente e attraverso le colonne della “Repubblica” chi ci ha Privato della Libertà Personale per circa un anno, trasferendoci con violenza dai nostri domicili di Onesti e Integerrimi Lavoratori nel Carcere più Infame del mondo, a contatto con Assassini, Ladri, Drogati, Magnaccia e con Malfattori della peggior specie.

    In una Fetida Cella abbiamo trascorso i primi mesi a piangere, sì Abbiamo Pianto e tanto, noi Uomini di Lavoro sessantenni abbiamo pianto come quando eravamo Bambini, e come allora abbiamo tanto Pregato.

    Molte volte, Tante Volte, ci siamo trovati i Pantaloni Impregnati di Urina.

    Grazie a chi Non ha Ritenuto Opportuno e necessario fare dei “riscontri oggettivi”;
    (Signor Bocca, la Madonna, quella della Sofferenza, l’aiuti e la protegga insieme alla sua Famiglia), perché sarebbe bastato un Usciere del Tribunale per constatare che vivendo e lavorando in un unico basso, per di più al centro del paese, non si poteva certamente ospitare per mesi i latitanti Rosetta Cutolo e Vincenzo Casillo.

    Alle nostre preghiere di mandare qualcuno a rilevare quanto affermavamo, i giudici ci Invitavano a Confessare.

    E siamo stati quasi Tentati di Farlo. Di confessare l’ Impossibilità, pur di venire fuori da quell’ Incubo.

    E così oggi, dopo circa tre anni, ci hanno assolto con “Formula Piena”. Grazie, grazie a tutti.

    Adesso non siamo che due Relitti Umani con la Devastazione nel Cuore e nella Mente.

    Grazie soprattutto ai signori che hanno levato voci in favore dei Tribunali meridionali, con l’augurio che un giorno anche ad Essi, o magari ai Loro Figli, Possa Capitare questa Sciocchezzuola che a noi è capitata”.

    Ed Io; per Amore di Giustizia, Sinceramente estendo tale Augurio anche a a tutti gli Sciagurati Presuntuosi che per reconditi motivi, Magnificano certe Allucinanti Sentenze.

    Ringraziamo il Cielo che a fronte di Ignoranza o Scelleratezza, almeno in questo caso ha funzionato il Dovere ed il Coraggio. Un Sincero grazie ai SIGNORI Magistrati (“finali”); così parlò Zione.

  4. Zione ha detto:

    GLI SCHERZI DEL PRESIDENTE VENGONO SEMPRE APPREZZATI; ANCHE E SOPRATUTTO DALLE PERSONE A CUI SONO DIRETTI !!!

    SPERIAMO CHE IL PROSSIMO CUCU’ – SETTE’ LO POSSIAMO FARE ANCHE NOI; (IL POPOLO MASSACRATO), ALL’ INDIRIZZO DI QUALCHE USURPATORE, CHE FINALMENTE ANDRA’ A SCONTARE I SUOI PECCATI DIETRO LA GRATA DI UN INFAME CARCERE; DOVE A CUOR LEGGERO, ALCUNI SCELLERATI, HANNO INVIATO TANTA POVERA GENTE.

    PRESIDENTE; UN’ ENORME MASSA DI DERELITTI (DIVENTATI TALI A CAUSA DI MACELLAZIONE GIUDIZIARIA), ATTENDE TREPIDANDO LA DOVEROSA E INDEROGABILE RIFORMA, QUALE LINIMENTO ALLE INSANABILI FERITE INFERTE DA NOTI IGNORANTI E EMERITI CIALTRONI.

    LA SCRIVA, QUESTA NOBILE PAGINA DI STORIA, ED AVRA’ L’ ETERNA RICONOSCENZA DELL’ ENORME MOLTITUDINE DI FAMIGLIE, VIGLIACCAMENTE DISONORATE DALLA TURPITUDINE DEGLI EMPI. Zione.

  5. Zione ha detto:

    Purtroppo; le precedenti e già considerevoli Macellazioni giudiziarie; dovute all’ Ignoranza, all’ Albagia ed all’ Infingardaggine di certi Tristi Personaggi, hanno avuto una Squallida Apoteosi nella Famigerata era della cosidetta “mani pulite”; per il Terrore e le tante Tragedie create, a fronte di Nessun Vantaggio per il Popolo Italiano; anzi a considerare l’elevato numero di Martiri e Vittime mietute, sembra che, al contrario della maggior parte delle Ditte Italiane, che hanno subito Regressione e Fallimenti (specie quelle Piccole), qualche buon affare l’abbia fatto solo qualche Impresa specializzata …

    In conseguenza di ciò; eccettuata la buona riuscita della Carriera di qualche magistrato Malato o Interessato da Nefasto Protagonismo; per la Storia a venire, è stata solo una Vergognosa Pagina di Deleteria Cronaca, scritta farraginosamente e da dimenticare quanto prima.

    Forse, se ha ottenuto qualche risultato positivo, questo è da ricercarsi nell’ulteriore autoconvincimento di buona parte della categoria e relativa messa in pratica, della Infinita loro Potenza e specie quando qualcuno, Calpestando ulteriormente e Ignobilmente le Leggi dello Stato e l’ Onore dei Cittadini, riteneva tutto ciò Normale.

    Per la popolazione invece è stato un Bene, perchè ha maggiormente rafforzata nella Sofferente Umanità la necessità urgente di porre un Giusto Rimedio a tanto Sfacelo; ragion per cui c’è stata e si spiega la massiccia fuga dal Partito di tanti “ex Compagni” e la conseguente Plebiscitaria Adesione Politica ad un Governo che nel suo programma prometteva, fra le prime cose da fare, una Doverosa e Sacrosanta Pulizia in merito.

    Pertanto si auspica che l’ Imminente Riforma Giudiziaria, venga fatta senza indugi e che si preveda un Solenne Castigo a carico di chi scientemente ha Colpito alla Cieca; solo per Innata Malvagità. Così parlò Zione.

  6. […] già… con questo fanno due. Prima fu Domenico Morrone, vicenda già commentata in un post precedente. Oggi sul corriere ne arriva un altro: Melchiorre Contena. Arrestato nel 1977, esce dopo […]

  7. Neo-Machiavelli ha detto:

    Cito questo post e ho più di 1.000 post con critiche della “legalità” ingiustizie o stupidità della vecchia giustizia e proposte per una Neo-giustizia: http://neo-machiavelli.ilcannocchiale.it/?TAG=Neo-giustizia .

  8. mirella ha detto:

    e non immaginate neppure lo stesso pm che mise in carcere questo signore ne ha messi altri 8 dentro li ha accusati di essere il killer delle vecchiette due di questi uomini ancora sono in carcere il vero assassino lo hanno preso e un tunisino potete trovare tutto cercando su internet basta mettere killer delle vecchiette

    • franz ha detto:

      Cosa che farò praticamente subito.
      Grazie mille del commento e del passaggio.

    • Franz ha detto:

      ho controllato, e tutti gli imputati sono stati liberati. L’unico di cui non trovo traccia è Vincenzo Faiuolo. Sai darmi qualche indicazione su di lui? E’ ancora in carcere?

  9. mirella ha detto:

    guarda questo gruppo su facebook

    http://www.facebook.com/profile.php?id=1606794941#/group.php?gid=60788597109&ref=ts

    e ascolta anche i video la legge e ugale per tutti..?

  10. mirella ha detto:

    no anche giuseppe ,tinelli e ancora in carcere con vincenzo faiulo io sono in contatto con loro e il loro avvocato e vincenzo donvito si e’ ucciso da innocente in carcere nel 2004

  11. mirella ha detto:

    sono in contatto con anche i familiari di donvito siamo su facebook e cmq potrei avere il tuo indirizzo di posta ti mando altro materiale le prove che stagionano tutti ma siccome a taranto non danno nessuan informazione anche per gli avvocati e molto difficile averli e gli stessi pom che condannarono queste 8 persone sono gli stessi che stanno esaminando il sebai il killer vero

    e nata un associazione creata dall’avvocato faraon contro le ingiustizie della legge vogliamo dare al liberta’ a giuseppe tinelli e vincenzo faiuolo ma sopratutto dare a tutti gli 8 innocenti la loro dignita’ e sopratutto ridare onore a vincenzo donvito che si e’ ucciso e questa volta non debbono passarla liscia con un risarcimento che paghiamo noi questa volta debbono pagare i loro sbagli ………… e da premettere che verranno lasciati liberi solo quando rifaranno tutti i processi e solo dopo aver dichiarato colpevole il tunisino solo allora potranno avere al liberta’ e intanto stannpo in galera tinelli ha tentato il suicidio bevendo 4 litri di candegina … ma per la morte di donvito vogliamo il colpevole di chi lo ha ucciso perche’ per noi e stato un omicidio e questo deve esserlo per tutti quelli che stanno in galera da innocenti e si uccidono ……………c’e’ uan legge dal 1989 dove si possono condannare giudici per aver messo dentro innocenti fino ad ora non c’e’ stato un solo procedimento a loro carico … c’e’ al legge e ora di usarla ……………

  12. mario giuseppe rubino ha detto:

    più che un commmento mi piacerebbe essere contattato per chiedervi consigli utili al fine di dirimere una ingiustizia dai non precedenti nella storia d’Italia che sto vivendo ormai da diversi anni. Ho fatto una serie di ricerche per mettermi in contatto con Domenico Morrone per chiedergli aiuto ma non sono riuscito a trovare il suo recapito telefonico e nemmeno il suo attuale indirizzo, La prego pertanto di contattarmi al seguente numero telefonico ————- oppure di scrivere sulla mia mail —————————
    attendo cortese riscontro, Mario Rubino. Ovviamente sono felice per come Domenico Morrone sia riuuscito a risolvere l’infernale vicenda giudiziaria che si era improvvisamente abbattuta su di lui

    • franz ha detto:

      Sig. Rubino, ho tolto i suoi riferimenti dal commento per preservare la sua privacy e le ho risposto in privato. Nell’invitarla a fare altrettanto, le auguro un buon ferragosto. :bye:

  13. Raffaello ha detto:

    Ho scoperto il vostro sito cercando informazioni sul caso Domenico Morrone o meglio sui suoi legali, ho visto che abbiamo molti interessi in comune e mi piacerebbe far conoscere la mia esperienza. Qualora fosse possibile, fatemi avere un indirizzo mail dove inviare del materiale interessante. Ho maturato ventidue anni di “esperienza” giudiziaria, 1/4 di essi trascorsi in vari carceri la mia non è una opinione è una documentata realtà, se vi interessa possiamo proporla.
    Grazie dell’attenzione e un grande … IN BOCCA AL LUPO E CHE CREPI!!!

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.