Obama appena eletto e il Vaticano riparte con le staminali.

E’ sull’ANSA. Obama ancora non ha finito di appoggiare il culo sulla poltrona presidenziale e già parte la campagna della Chiesa per indottrinare il futuro uomo più potente del mondo (quantomeno sulla carta).

Il Cardinale Javier Lozano Barragan parte lancia in resta contro le staminali. In Italia c’è stato un referendum, perso dalla parte favorevole all’uso delle cellule totipotenti, grazie all’intervento pressante e continuo della chiesa. Un intervento massiccio, mai visto prima.

Ma adesso secondo me esagerano, perchè adducono pure spiegazioni più o meno scientifiche, senza evidentemente alcuna preparazione in merito, e tralasciando di riferire particolari piuttosto importanti.

Il Cardinale in particolare sostiene che le staminali embrionali “sono inefficaci” mentre quelle prese dal cordone ombelicale invece funzionano meglio.

Non è vero! E’ che grazie al solito oscurantismo ecclesiastico le ricerche con le staminali embrionali, assolutamente molto pù promettenti, non si è mai riusciti a portarle avanti. Ecco perchè non funzionano! In realtà l’uso delle staminali da cordone e da cellule adulte è stato un ripiego di quegli scienziati (che per una volta difendo a spada tratta) che hanno deciso di tentare il tutto per tutto per non lasciare questa umanità senza un efficacissimo sistema di cura.

Spero che almeno questo presidente abbia le palle per rispondere al vaticano quello che si meriterebbe, ma ne dubito, considerato il bacchetonismo americano.

Tag Technorati: , ,

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta con il tuo nome Facebook

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.