Danilo Giuffrida, 26 anni, gay: e lo stato per questo gli vuol sospendere la patente. Ma non oggi, qualche anno fa…

o-GIUFFRIDA-facebookLa leggo sull’ANSA.

Un tizio si presenta alla visita di leva, dichiara di essere gay, e per tutta risposta le autorità gli vogliono sospendere la patente per “disturbo dell’identità sessuale”.

Notizia esplosiva? No. Una bella manipolazione mediatica.

La vicenda deve obbligatoriamente prendere le sue origini molto tempo fa, quando ancora il servizio di leva era obbligatorio. Oltretutto la patente a questo signore non è mai stata sospesa.

Ma casualmente la notizia arriva alla ribalta oggi, che siamo al ricorso dello stato contro il ricorso presentato dal danneggiato. Stiamo parlando di anni.

Certo, ai tempi di avvenimento dei fatti la cosa non avrebbe fatto notizia. Oggi invece, che la cosa assume tinte libidinosamente scandalistiche, spunta la notizia sull’ANSA. Che ovviamente se ne guarda bene dal mettere nel testo qualsiasi riferimento temporale.

Occhio a quello che si legge.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta con il tuo nome Facebook

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.