Calo inflazione: domanda e offerta, per una volta la legge si frega da sola.

Ieri l’istat dava l’inflazione in calo. A parte il fatto che il dato non è definitivo, la notizia viene data come positiva. In realtà un risvolto non così nascosto è che i prezzi sono comunque saliti.

Ma allora come ha fatto l’inflazione a calare? Semplice: i prezzi non sono saliti quanto a Luglio e Agosto, perchè le persone comprano di meno.

La legge della domanda e offerta in questo caso implica che l’aumento dei prezzi freni la sua corsa per poi, almeno in teoria, invertire la tendenza. Ovviamente lo fa con molta più lentezza del calo dei consumi.

Occorre che prima terminino le scorte di magazzino ai prezzi attuali, che vengano sostituite da quelle con prezzi sensibilmente più bassi, e che ogni passaggio commerciale nelle varie filiere veda i propri venditori accorgersi che a quel prezzo il loro margine si riduce. Ma prima o poi i prezzi devono calare, se la domanda scende.

E questo è il problema nascosto dietro il calo d’inflazione: i consumi calano, ergo ci sono meno soldi in giro. Quindi l’inflazione cala perchè gli italiani sono ogni giorno più poveri.

Il che non mi sembra  particolarmente positivo…

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta con il tuo nome Facebook

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.