Amanti oggi: ma senza cellulare come facevano?

Già… come facevano?

Prima del cellulare c’era il telefono, ma quello di casa era fuori discussione: il coniuge in agguato, i figli a portata di cazziatone… no, sicuramente strada non percorribile.

Allora c’era il telefono dell’ufficio, per i più fortunati che ne avevano uno. Ma anche lì la privacy era pura illazione.

Forse le più fortunate erano le donne in possesso del citato articolo (l’amante). I figli a scuola, il marito in ufficio… il campo libero. Ma a ben pensarci, quando non c’era il cellulare, tante altre cose non c’erano.

Le auto non erano così veloci (quantomeno non quelle in possesso del cittadino medio). I viaggi di lavoro non duravano poche ore, ma almeno due giorni. L’aereo da Milano a Roma era un lusso per pochi, e il treno non era (almeno sulla carta) veloce quanto un pendolino.

E allora?

Nei tempi in cui il tempo era più umano, e i ritmi anche, forse il rapporto tra due amanti era qualcosa di più profondo. Forse nell’epoca in cui il il crescere del desiderio non poteva essere interrotto dall’anche fugace contatto telefonico, dal messaggio rubato durante il giro col cane, la distanza, la separazione non avevano il significato negativo oggi attribuito come mancanza di contatto, ma quello più dolce, più platonico forse, ma anche più caldo di spazio tra due incontri.

Per contro, con un cellulare diventa più facile l’annullamento della distanza. La possibilità di riempire quello spazio con almeno un contatto sonoro. Un contatto che se preso nel verso giusto non diventa surrogato di una vicinanza, ma estensione della stessa.

Quasi cinestesia, quando nel silenzio della linea ancora attiva, tra due frasi lasciate in sospeso, su quelle onde radio può comunque viaggiare il desiderio.

Condividi

Commenta con il tuo nome Facebook

2 Comments

  1. sam ha detto:

    Franz…nella tua descrizione del tempo passato mi torna alla mente la canzone di Mina e Alberto Lupo…ricordi ? parole parole parole….caramelle non ne voglio più…caramelle !!! e chi più le vuole le caramelle !!!
    comunque Amanti si nasce …. come una razza una casta un appartenenza con i suoi codici…
    interessante argomento….

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.