Caprioglio un mistero al matrimonio 4: risolto

Pensavate avessi mollato? Per nulla. Ci sono arrivato proprio ieri.
Al matrimonio della Debora nazionale (senza l'”h”), è stata recitata un’elegia. E’ questo che c’era sulle pergamene in possesso di tutti gli ospiti. Un’elegia appositamente composta e scritta da un poeta emergente, che un’azienda finora sconosciuta annovera tra le sue file.

L’azienda si chiama Eccellenzadoc, e si occupa di questo. Per un evento qualsiasi si occupa di far scrivere una composizione “ad hoc” per l’occasione, stampare delle pergamene moooolto raffinate, comporre un libro a mo’ di album che parla dei protagonisti dell’evento, in cui inserisce un tema natale completo (l’ho visto, sono una mare di pagine, non di certo l’oroscopo di Novella 2000), e volendo realizza anche un DVD con i momenti principali dell’evento.

Io la trovo una bella idea. Al posto delle solite decine di cornici e oggetti assurdi, o delle liste nozze sfigate, regalare una cosa di questo tipo è senz’altro meglio. Alla fine al festeggiato oltre al ricordo rimane in mano qualcosa di tangibile, e che lo collega all’evento.

Non ci crederete ma la teoria dei sei gradi di separazione ha funzionato alla grande. Ci ho messo tre passaggi: chi mi ha passato la prima dritta era il fratello di un’invitato. Questi a sua volta ha chiesto allo sposo… et voilà! Il gioco è stato fatto.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta con il tuo nome Facebook

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.