Hancock: supereroe un po’ scazzato.

Gradevole, ben fatto e ben girato. Dopo una mezz’oretta di presentazione del supereroe al contrario, cominci a chiederti dove vada a parare il film. Il colpo di scena arriva a tempo perfetto, ne’ troppo presto, ne’ troppo tardi.

La trama potrebbe essere molto più complessa e struggente, indagando sul tema del sacrificio e dell’amore inteso come volere il bene dell’altro, ma si accontenta e smorza ogni eventuale intento introspettivo, accennando giusto una pennellata qui e là. E giustamente, credo, essendo lo scopo evidente della pellicola quello di far divertire, senza troppo intervento neuronale. Molto lasciato all’immaginazione e dato per scontato, che da al prodotto quel tocco di leggerezza.

La bellezza di Charlize Theron rimane comunque qualcosa di fuori dal mondo.

Un film per tutti, direi. Vale giusto il tempo di 90 minuti, passati simpaticamente

 

Condividi

Commenta con il tuo nome Facebook

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.